mercoledì 19 luglio 2017

Nerostellati sempre più giovani con Puglielli e Tarantino

I DUE CLASSE 2000 ALLA CORTE DI MISTER DI CORCIA, MA NON SI ESCLUDE L'APPRODO IN PRIMA SQUADRA.


I Nerostellati 1910 inseriscono in organico due giovani elementi sulmonesi: Jacopo Puglielli ed Eugenio Tarantino, entrambi classe 2000. Puglielli, difensore centrale ed esterno basso, proviene dalla juniores nazionale dell’Aquila. Con i rossoblù vanta nella scorsa stagione anche la convocazione in prima squadra nella trasferta contro gli umbri dello Sporting Trestina. Tarantino è considerato un centrale di grande prospettiva, proveniente dall’Olympia Cedas Sulmona. I due baby calciatori saranno parte integrante della juniores nazionale ma verranno aggregati al ritiro della prima squadra da lunedì prossimo 24 luglio a Campo di Giove. “Questi ultimi colpi – si legge in una nota – dimostrano l’attenzione della società pratolana per i giovani talenti, grazie al lavoro del neo responsabile della juniores Gianluca Bighencomer e alla programmazione del presidente Gianluca Pace”.


Domenico Verlingieri

Il Sulmona Calcio prende forma: arrivano Pizzola e Ranauro

OLTRE I DUE NUOVI ACQUISTI I BIANCOROSSI RICONFERMANO MORONI, TIRINO E SHALA

Sulmona Calcio sempre più al centro del mercato. I biancorossi piazzano altri due colpi dopo Safon e Di Censo, assicurandosi le prestazioni di Francesco Pizzola (in foto)

, attaccante classe '92 ex Pacentro, San Nicola Sulmona, Goriano Sicoli, Torrese, Sambuceto e Passo Cordone; e del centrocampista Simon Ranauro, centrocampista classe '94 che ha vestito le casacche di Poggio Barisicano e San Gregorio. La formazione che ha in mente il mister Candido Di Felice sta pian piano prendendo forma, anche grazie alle riconferme dei giovanissimi Shala, Moroni e Tirino che la scorsa stagione hanno ben figurato durante la stagione dei biancorossi.

Ovidiana: è Cardilli il nuovo mister

IL TECNICO PRATOLANO GUIDERA' I BIANCOROSSI LA PROSSIMA STAGIONE

Sarà Pietro Cardilli il nuovo trainer dell’Ovidiana nella sua prima stagione in Seconda Categoria. Il mister di Pratola Peligna, che ha da poco conseguito il patentino UEFA B, vanta nel suo palmares due vittorie di campionato con Pratola e Pacentro in Terza Categoria, e la scorsa stagione ha sfiorato l’approdo in Prima perdendo la finalissima contro la Morronese per 2-1. Sul fronte trasferimenti la società ha riconfermato i ragazzi dello scorso anno a cui vanno ad aggiungersi Gabriele Della Valle proveniente dall’Aurora, Ludovico D’Amato dai Nerostellati, Manuel Cerpia dai Nerostellati, già presente lo scorso anno in prestito, Stefano Lotito da Campo di Giove, Alessandro Agnitelli dal Sulmona Calcio, Alessio Antonucci dal Pacentro e il portiere Riccardo Imperatore dal Bugnara, protagonista lo scorso anno con la casacca biancorossa dove era arrivato in prestito.”L’Ovidiana conferma il proprio progetto sportivo costruito e strutturato esclusivamente su ragazzi locali e giovani, con cui sono stati raggiunti già importanti risultati convinti che altrettanti se ne sommeranno nelle prossime stagioni” si legge in una nota della società biancorossa.

lunedì 17 luglio 2017

Safon-Di Censo. Il Sulmona Calcio inizia a comprare

I BIANCOROSSI UFFICIALIZZANO I PRIMI DUE ACQUISTI


Mattia Safon Cavedo (classe '87) ed Ermino Di Censo (classe '93) sono i primissimi colpi in entrata del Sulmona Calcio. Safon Cavedo arriva alla corte di Di Felice dopo aver centrato la promozione in Prima Categoria con la Morronese. Giocatore duttile, che può coprire sia il ruolo di centrale di difesa che esterno sinistro; dotato di una buona tecnica e con esperienze importanti alle spalle con la Valle del Giovenco in Serie D. L'altro colpo dei sulmonesi è Di Censo, ex Pacentro, Ovidiana e Passo Cordone. Intanto in uscita ci sono Tuzi (andato a Sambuceto) e soprattutto il bomber Pasquale Moro che ha firmato per il Luco.

venerdì 14 luglio 2017

Nerostellati alla ricerca dei giovani. Ecco altri due stage.

MERCOLEDI' 19 E GIOVEDI' 20 LE DATE DIRAMATE DALLA SOCIETA' PRATOLANA


Mercoledì 19 luglio alle ore 17:00 presso lo stadio comunale Ezio Ricci di Pratola Peligna (Aq) l’Usd Nerostellati 1910 organizzerà il primo stage dedicato ai giovanissimi classe 2003/2004 ed agli allievi classe 2001/2002.Ad i primi si dedicherà l’allenatore Davide Santangelo, mentre per gli allievi il compito sarà affidato a Marco Rossi e all’allenatore in seconda Marco Evelino Pizzoferrato. La preparazione atletica sarà di competenza di Francesco Saccoccia mentre sarà Giuseppe Di Meo a occuparsi dei portieri.

Il giorno seguente, giovedì 20 luglio alle ore 17:00 sempre presso lo stadio comunale Ezio Ricci di Pratola Peligna (Aq), si terrà invece il secondo stage juniores sotto la supervisione del mister Aldo Di Corcia con preparatore atletico Domenico Tarantino, preparatore dei portieri Antonio Battaglini e dirigente accompagnatore Enzo Battaglini.
Tutti i tecnici coinvolti in queste sessioni sono certificati istruttori UEFA B.

mercoledì 12 luglio 2017

Nerostellati Pratola tutto in un giorno: inizio stagione, iscrizione in Serie D e Donatangelo

IL CLUB PRATOLANO ANNUNCIA IN VENTIQUATTR'ORE L'ISCRIZIONE, L'AVVIO DELLA STAGIONE E IL NUOVO ACQUISTO

Tramite il proprio sito ufficiale i Nerostellati Pratola hanno annunciato l'inizio della preparazione atletica il 24 luglio. La compagine pratolana sarà ospite del Comune di Campo di Giove fino al 3 agosto. Nove giorni per prepararsi al meglio. Nove giorni per mettere nelle gambe le energie necessarie per affrontare una storica annata in Serie D. Una categoria guadagnata sul campo, e che da oggi accoglie ufficialmente la società pratolana poichè è stato concluso alle ore 15:00 l'iter burocratico e amministrativo per l'iscrizione al campionato. La società pratolana ha segnato come campo principale l'Ezio Ricci ma, a causa dei lavori che ancora vengono avviati, i peligni dovranno giocare verosimilmente buona parte delle gare interne lontano da Pratola. Il Pallozzi di Sulmona e il Barbati di Pescina sono gli indiziati principali per ospitare i Nerostellati. Intanto il mercato non si ferma e il club del presidente Pace ha messo a segno un altro colpo. E' ufficiale, infatti, l'acquisto di Marco Donatangelo, centrocampista classe '95 che l'anno scorso ha fatto registrare 40 presente e un gol in Serie D con la maglia del Pineto.

martedì 11 luglio 2017

Cambio di denominazione per la Sulmonese-Ofena

DA OGGI E' UFFICIALE IL NOME SULMONA CALCIO PER LA SQUADRA BIANCOROSSA

Torna ufficialmente il nome Sulmona Calcio. La Figc ha accettato il cambio di denominazione dei peligni che non si chiameranno più Sulmonese Ofena. Nel nuovo simbolo prevalgono i colori biancorossi con la scritta Sulmona Calcio ed in basso lo stemma del Comune con le iniziali dell’emistichio ovidiano SMPE (Sulmo Mihi Patria Est). 

“Inizia una nuova avventura”. Si legge sulla pagina facebook della società che, al termine della scorsa stagione, si è posta subito l’obiettivo di far rivivere il nome della gloriosa squadra scomparsa nel 2008. La denominazione Sulmona Calcio fu ripresa nel 2011 dall’ex San Nicola ma venne cancellata nuovamente nell’estate 2015 per far nascere la Pro Sulmona.
Con il nome Sulmona Calcio, la società del presidente Piergiorgio Schiavo ha intenzione di mettere in campo una serie di iniziative di marketing per coinvolgere maggiormente la città. “Il logo – annuncia Schiavo – verrà utilizzato per promuovere l’immagine della squadra e delle attività convenzionate. Faremo le tessere socio sostenitore per premiare l’attaccamento, la fedeltà e l’affetto verso i nostri colori. Avvieremo inoltre la campagna abbonamenti per il prossimo campionato di Promozione”.

Domenico Verlingieri

Il Pallozzi cambia pelle: a breve il sintetico

L'ANNUNCIO DELL'ASSESSORE SINIBALDI. INTANTO LO STADIO HA L'OK PER LA SERIE D.

Nei prossimi giorni la Giunta comunale approverà il progetto definitivo per la realizzazione del manto in erba sintetica del campo dello stadio Pallozzi. Ad annunciarlo è l’assessore comunale Mario Sinibaldi. “Stiamo attuando quanto previsto nel programma triennale delle opere pubbliche – spiega Sinibaldi – si tratta di un intervento che la città attende da molto tempo”. Sinibaldi precisa anche che il manto del campo del Pallozzi in erba sintetica rappresenta anche un primo passo di un progetto che con l’affidamento in concessione permetterebbe il ricavo di risorse da investire su altri impianti sportivi cittadini, facendo dello stadio Pallozzi un’opportunità per la città stessa. Intanto l’amministrazione comunale si rende da subito disponibile a concertare con le società sportive le soluzioni alternative per il periodo nel quale il Pallozzi sarà interessato dai lavori finalizzati a migliorare la struttura, rendendola funzionale e competitiva. “Una volta terminati i lavori il Pallozzi sarà in grado di far fronte alle esigenze delle società sportive locali e di tutte quelle che ne faranno richiesta” conclude l’assessore. Intanto nella tarda mattinata di ieri è arrivato l'ok della LND per lo stadio Pallozzi per ospitare le gare di Serie D. L'impianto rispetta tutti i criteri infrastrutturali.

sabato 8 luglio 2017

Il Pacentro Calcio annuncia Del Beato in panchina

L'EX USD PRATOLA, POPOLI E RAIANO NUOVO MISTER SOTTO LE TORRI


"Nella settimana appena trascorsa è stato definito l’accordo tra tecnico e società, Del Beato siederà sulla panchina del Pacentro per la stagione 2017/18, indipendentemente dalla categoria che il Pacentro disputerà.

Una persona di esperienza e carattere per una squadra giovane come quella di Pacentro, Cesidio vanta diversi campionati tra Prima e Seconda Categoria.Classe 1963, la sua carriera come Mister inizia 1999/2000 alla guida della squadra giovanile Cedas Fiat Sulmona. Nel 2002 approda a Pratola dove guida prima le giovanili e poi a stagione in corso la prima squadra, l’allora USD Pratola, per lui 3 campionati consecutivi. Dopo USD Pratola passa al Michetti Tocco Da Casauria in Prima Categoria, poi Popoli e successivamente 2 campionati consecutivi a Raiano, sempre in Prima Categoria. A seguito di questa esperienza con i Rosso/Blù  nel 2011 torna a Pratola, sponda Virtus per una stagione, poi gli ultimi 2 campionati a Popoli, un campionato in Seconda Categoria e la stagione appena terminata in Prima Categoria. La società del Pacentro Calcio si ritiene estremamente soddisfatta per questa nuova “comunione”, fa un enorme in bocca al lupo ed augura buon lavoro a Cesidio Del Beato. Del Beato ha subito dichiarato di essere sorpreso della chiamata di Pacentro, ma dopo il primo incontro si è messo subito a lavoro, e nei prossimi giorni annunceremo anche lo staff tecnico che lo assisterà per tutta la prossima stagione. In questa occasione cogliamo l’occasione per ringraziare chi ci ha guidati fino a questo punto, ovvero il Dirigente Tecnico Pietro Cardilli ed oggi neo Allenatore Uefa B, che in questi 2 anni al timone dei bianco/azzurri ha ottenendo risultati straordinari, 54 partite, 8 sconfitte, 4 pareggi e ben 42 vittorie conquistando una promozione ed un 2° posto in campionato. Grazie Pietro ed in bocca al lupo per la carriera che hai di fronte!"

giovedì 6 luglio 2017

Cambia guida anche il Sulmona: ecco Di Felice

DOPO L'OVIDIANA C'E' UN NUOVO MISTER ANCHE PER IL SULMONA

Cambio di guida sulla panchina del Sulmona con Candido Di Felice che tornerà ad allenare i biancorossi, mentre Gabriele Scandurra dovrebbe essere alla guida del settore giovanile. Quello di Di Felice è un ritorno sulla panchina ovidiana, sulla quale aveva già seduto nella stagione 2008/2009 culminata con la sconfitta nella semifinale dei playoff interregionali per approdare in Serie D contro il Selargius ( 0-3 al Pallozzi e 0-0 nella gara di ritorno in terra sarda ndr). Il tecnico si è subito dichiarato entusiasta per la nuova avventura: "A Sulmona ho ricordi bellissimi. Conosco la piazza e sono conscio che qui non si può fallire".


martedì 4 luglio 2017

Questione Pallozzi: a giorni la decisione

TRA VENERDI' E LUNEDI' INCONTRO COMUNE-SOCIETA'. TEMPI LUNGHI PER IL SINTETICO.

La questione sull’utilizzo dello stadio Pallozzi di Sulmona, diventata più che mai d’attualità nell’ultima settimana, potrebbe sbloccarsi nella giornata di venerdì 7 luglio o slittare a lunedì 10. Infatti l’assessore allo sport e ai lavori pubblici Mario Sinibaldi sarebbe intenzionato a incontrare in una di questa due date le società che hanno fatto richiesta per l’utilizzo dell’impianto sportivo per fare un punto della situazione. Nerostellati Pratola, Sulmona Calcio e Ovidiana sono le tre società che hanno richiesto di utilizzare lo stadio per la stagione sportiva 2017/2018, e se dovesse essere seguito alla lettera il regolamento comunale per la concessione degli impianti sportivi i Nerostellati potrebbero essere costretti a trovare un’altra sistemazione per giocare le proprie gare interne. Nei giorni scorsi il consigliere comunale Fabio Pingue aveva aperto alla possibilità di poter effettuare una modifica allo stesso regolamento per poter permettere alla società pratolana di disputare le partite casalinghe al Pallozzi, ma è arrivata secca la smentita proprio dell’assessore Sinibaldi. Anche se i Nerostellati dovessero ricevere il via libera dal Comune di Sulmona bisognerà poi attendere l’ok definitivo della LND che dovrà verificare che il Pallozzi soddisfi tutti i criteri infrastrutturali richiesti per ospitare le gare di Serie D.

Questione sintetico: manca la firma di Amedeo D’Eramo per il parere tecnico, per poi passare Filomena Sorrentino per il visto economico. Una volta sbloccata questa situazione di stallo potranno partire i lavori per sostituire il manto erboso e, se dovessero partire a stagione in corso, le squadre che usufruiranno del Pallozzi saranno costrette ad emigrare altrove per almeno 20 giorni.

Le prime mosse di mercato della squadre peligne

I NEROSTELLATI PRENDONO RUOCCO E DI CICCIO. LA GATTA AL RAIANO, E I FRATELLI  SAFON CAVEDO NEL MIRINO DEL SULMONA.


Le squadre peligne iniziano a mettere a segno i primissimi colpi di mercato in vista della prossima stagione. I Nerostellati Pratola, in attesa di capire quale stadio ospiterà le gare interne, ha anticipato tutti con gli acquisti del classe ’92 Ruocco (in foto), ex Paterno e San Salvo, e del difensore centrale Di Ciccio con un passato al Popoli e al Sulmona Calcio prima di approdare all’Amiternina. Anche il Sulmona ha iniziato il proprio mercato e segue con interesse Luca e Mattia Safon Cavedo che la scorsa stagione hanno vestito rispettivamente le maglie di Nerostellati e Morronese. I biancorossi starebbero trattando anche Francesco Pizzola, lo scorso anno in forza al Passo Cordone. Dovrebbero, invece, ritornare al Popoli Luca Del Conte e Giacomo Di Toro, ma bisognerà attendere alcuni giorni per valutare l’evolversi della situazione con il Sulmona che potrebbe ripuntare fortemente sui due classe ’95. Il Raiano si rinforza con l’attaccante Alessio La Gatta e con il difensore Luca Palanza, il primo proveniente dai Nerostellati ed il secondo dalla squadra di Prima Categoria del Cepagatti Red Devils. Alla corte del tecnico Marco Antinucci arrivano anche gli under ex Sambuceto Steaven Toracchio (’98), esterno sinistro sia alto che basso, ed il centrocampista centrale Francesco Di Mascio (’97). Confermato lo zoccolo duro della scorsa stagione, tranne Rossi Finarelli e Zaccagnini. In Prima Categoria si attendono i primi colpi della Morronese, che intanto ha ufficializzato Roberto Di Sante sulla propria panchina. Nel Pacentro William Del Monaco è il nuovo direttore sportivo. La squadra pacentrana, che ha presentato domanda di ripescaggio in Prima Categoria, sfumato Di Censo per blindare la porta è in dirittura di arrivo Carosa, mentre è stato mostrato interesse per Shala del Sulmona che difficilmente lascerà il capoluogo peligno.

Lutto nel calcio peligno, è morto Giacinto Del Monaco

L'EX PORTIERE SULMONESE AVEVA 71 ANNI


SULMONA – Lutto nel calcio della Valle Peligna. E’ morto nella notte all’età di 71 anni Giacinto Del Monaco, storico giocatore ed allenatore del Sulmona. Ex portiere, con trascorsi anche in Serie B, era molto legato allo sport locale. Nel 2005 insieme ad altri prese in mano la situazione per creare il San Nicola Sulmona, ricoprendo nel primo anno l’incarico di tecnico della prima squadra e successivamente responsabile del settore giovanile. Una vita spesa per il calcio insieme al figlio William che vuole ricordarlo sempre al suo fianco. Non amava apparire ma alla città piace dare ancora visibilità alle sue immense doti sportive ed umane. Giacinto Del Monaco lascia la moglie Ileana ed i figli William ed Alessandra. I funerali si svolgeranno domani alle 11 nella chiesa di Cristo Re.

Domenico Verlingieri

lunedì 3 luglio 2017

Ovidiana-Vujacich è divorzio

IL RAPPORTO TRA I BIANCOROSSI E L'ARGENTINO S'INTERROMPE


L'avventura di Leo Vujacich sulla panchina dell'Ovidiana è ai titoli di coda. La società biancorossa ha fatto sapere, tramite un comunicato stampa, che non sarà l'argentino a guidare i peligni nella prossima stagione. Un fulmine a ciel sereno che spiazza tutti dopo la vittoria del campionato di Terza Categoria e la seguente riconferma. Alla base della rottura pare esserci una diversa visione sulla campagna acquisti per la prossima stagione. L'argentino avrebbe voluto garanzie con almeno quattro giocatori di livello, mentre la società ha voluto proseguire sulla propria linea di pensiero con l'innesto di giocatori giovani e carichi.

sabato 1 luglio 2017

Matteo Liberatore oggetto di una tesi al corso da allenatore

A SCRIVERE L'ELABORATO SULL'ATTACCANTE DELLA MORRONESE E' STATO LUCA FRITTELLA

Vedere una partita ed analizzare tutte le giocate di un singolo elemento sul quale stilare una tesi. Questo il compito che hanno avuto i 37 neo patentati al recente corso da Allenatore Uefa B. Ognuno ha scelto di esaminare giocatori affermati del calcio italiano e non solo da Ronaldo a Insigne, Marchisio, Gagliardini, Falcao, Dani Alves, Bonucci ed altri. Non sono stati però solo i calciatori professionisti ad attirare l’attenzione infatti l’aquilano Luca Frittella, ex tecnico del Poggio Picenze in Terza Categoria, ha dribblato tutti decidendo di presentare la tesi sull’attaccante della Morronese Matteo Liberatore. Compito non facile perché un elemento locale è conosciuto molto di meno rispetto ad un fuoriclasse di Serie A o Champions League ma Luca Frittella con il suo Poggio Picenze aveva già avuto modo di apprezzare le doti del bomber della Morronese nella stagione 2015/2016 in Terza Categoria. Da qui la scelta di studiare le sue caratteristiche tecniche. “Ho deciso di fare la relazione su Liberatore – afferma Frittella – perché già lo conoscevo per averci giocato contro in Terza Categoria e poi perché avevo la necessità di redigere la tesi seguendo una partita dal vivo”. La gara oggetto della tesi è stata la sfida dei play off di Seconda Categoria del 7 maggio scorso San Francesco-Morronese, vinta dalla squadra delle frazioni per 4-0 grazie alla tripletta di Liberatore. “In quella occasione – prosegue – sono stato anche fortunato nell’esprimere il giudizio tecnico su di lui visto che è stato autore di tre reti, sia per merito suo che per demerito degli avversari ma, avendo giocato una grande partita, ho potuto studiarlo bene”. Luca Frittella nella tesi scrive che Matteo Liberatore, pur essendo forte fisicamente, non è molto scattante nei primi metri ma è veloce in progressione perché predilige attaccare in profondità. E’ inoltre dotato di ottima tecnica individuale con entrambi i piedi e di un buon colpo di testa ed è in grado di capire in anticipo come e dove giocare la palla. “Ho descritto lui – spiega Frittella – come un giocatore al quale sta stretta la Seconda Categoria ma anche la Prima. E’ un ottimo elemento che, allenato bene e con la mentalità giusta, potrebbe tranquillamente militare anche oltre la Promozione. Le qualità migliori sono il tiro e la capacità di capire prima degli avversari dove si trova la palla. Nella partita con il San Francesco è riuscito infatti a segnare anche di destro, nonostante sia un mancino, sfruttando le sue doti in progressione che sono la conclusione, l’inserimento e la furbizia. Ha tutte le caratteristiche di un calciatore di categoria superiore”. Nella tesi Luca Frittella evidenzia anche i limiti del giocatore, poco propenso alla fase difensiva: “Potrebbe migliorare aiutando di più la squadra anche in fase di non possesso palla. Dovrebbe perfezionarsi anche a livello fisico cercando di prendere una forma migliore con qualche allenamento in più. In questo caso potrebbe fare bene anche in altre categorie”. Tra pregi e difetti, Matteo Liberatore è comunque riconosciuto come un vero leader dai compagni che, come sottolinea Frittella, giocano prevalentemente per lui. Non è una casualità infatti se in due stagioni con la maglia della Morronese è risultato il capocannoniere sia in Terza che in Seconda Categoria, totalizzando complessivamente 65 marcature. Dopo avergli scritto la tesi, Luca Frittella spera un giorno di poterlo anche allenare: “Magari, Matteo è un giocatore che farebbe comodo a tutti. Mi piacerebbe un giorno allenarlo anche se è difficile perché io sto a L’Aquila e lui in Valle Peligna. Nella vita però non si sa mai”.

Domenico Verlingieri

giovedì 29 giugno 2017

Questione Pallozzi, Sinibaldi: "Il regolamento non si tocca"

"CERCHIAMO UN'INTESA CON TUTTI" HA TUONATO L'ASSESSORE SULMONESE

La questione del Pallozzi potrebbe diventare un caso politico se il consigliere comunale del Psi Fabio Pingue non dovesse fare un passo indietro in merito volontà di procedere alla modifica del regolamento degli impianti sportivi per permettere ai Nerostellati di giocare allo stadio di Sulmona. Pingue viene seccamente smentito da Mario Sinibaldi, suo assessore di riferimento con delega allo sport. “Cambiare il regolamento non serve – afferma Sinibaldi – perché va benissimo così. La soluzione va trovata per tutti discutendo insieme e le esternazioni di Pingue non servono assolutamente a risolvere i problemi”. Disappunto nei confronti di Fabio Pingue sarebbe stato espresso anche da un consigliere comunale di maggioranza che non voterebbe mai la modifica del regolamento. “Pingue – ribadisce l’assessore – ha sbagliato a rilasciare questa dichiarazione e gli ho detto che la situazione va affrontata in maniera diversa, sedendoci tutti attorno allo stesso tavolo. Forse ha interpretato male le cose”. Tutto potrebbe comunque concludersi con il classico “tanto rumore per nulla” se il Pallozzi non dovesse risultare idoneo per la Serie D perché, rispetto al 2014, si registrano carenze strutturali riguardanti il terreno di gioco ed il settore delle gradinate ed andrebbero eseguiti altri interventi come la realizzazione di una sala medica. Manca anche il parcheggio per le tifoserie ospiti in quanto l’area camper di via Japasseri tra non molto sarà interessata dai lavori del Collettore turistico. La possibilità di portare i Nerostellati a Sulmona potrebbe dunque rivelarsi una bolla di sapone. Ad avanzare questa ipotesi è lo stesso Mario Sinibaldi. “A questo punto – dice – non so se lo stadio è a norma, prima di parlare bisogna dunque analizzare bene lo stato dell’arte”. Un altro motivo che impedirebbe di giocare subito al Pallozzi è legato al progetto per il sintetico che, come sembrerebbe, sarebbe stato ripreso e, prima di essere portato in giunta, si troverebbe al vaglio del dirigente del settore per il visto tecnico. In attesa di sviluppi, l’assessore Sinibaldi convocherà una riunione con le società dopo la scadenza del 1 luglio per la presentazione delle domande per l’utilizzo degli impianti sportivi. “Dobbiamo riportare un po’ di calma negli ambienti – conclude – per giungere ad una soluzione che sia utile per tutti”.


Domenico Verlingieri

mercoledì 28 giugno 2017

I Nerostellati alla ricerca di nuovi talenti

SABATO PRIMO LUGLIO PRIMO STAGE ALL'EZIO RICCI PER LA JUNIORES

I Nerostellati vogliono ripartire con ciò che ha permesso il doppio salto di categoria alla prima squadra: i giovani del territorio. Per questo motivo sabato primo luglio alle ore 16:00 si terrà presso lo stadio Ezio Ricci uno stage rivolto ai giovani calciatori classe 1999 e 2000 per andare a rinforzare la Juniores che verrà allenata dall'ex Amiternina Aldo Di Corcia. Un'occasione importante per i ragazzi del circondario, che avranno l'opportunità di far parte della giovanile pratolana che affronterà un campionato di livello nazionale. Una vetrina importante, nella quale ci si potrà mettere in mostra e sperare magari nella chiamata della vita. I Nerostellati, nel loro progetto, hanno sempre privilegiato i giovani del territorio. Per informazioni o richieste di partecipazione contattare info@nerostellati1910pratola.it

martedì 27 giugno 2017

Pingue: "Disposti a rivedere il regolamento per i Nerostellati"

i
"PRONTI A SFRUTTARE UN'OPPORTUNITA' IMPORTANTE"

"La Serie D è un'occasione importante per la Valle Peligna e la città di Sulmona, bisogna smetterla con i campanilismi". Sono queste le parole che il consigliere di maggioranza Fabio Pingue ha rilasciato al IlGerme, aprendo uno spiraglio a un possibile utilizzo dell'impianto per i Nerostellati. Il consigliere, ha aggiunto, che in assenza di un accordo tra le parti la maggioranza sarebbe anche disposta a rivedere il regolamento degli utilizzi degli impianti sportivi che, al momento, privilegia le squadre sulmonesi. Se dovesse essere questo il nuovo scenario, ai Nerostellati mancherebbe solo l'ok da parte della LND che dovrà valutare le condizioni dello stadio Pallozzi, al quale andrebbero comunque apportati alcuni ritocchi. Il nodo sul manto in sintetico potrebbe risolversi rimandando l'applicazione del sintetico a stagione conclusa, per costringere le società che utilizzeranno il Pallozzi a doversi spostare nel caso i lavori dovessero iniziare a settembre.

venerdì 23 giugno 2017

Questione Pallozzi, c'è l'ok per i Nerostellati

I PRATOLANI AVREBBERO COMUNICATO ALLA LND L'UTILIZZO DELLO STADIO


Sarà molto probabilmente lo stadio Pallozzi di Sulmona ad ospitare le gare interne dei Nerostellati Pratola nella stagione 2017/2018 in Serie D.
Nonostante le posizioni contraria dei propri tifosi, Warriors Pratola 1910, e il muro fatto da Ovidiana e Sulmona Calcio per avere la priorità nell'usufruire dell'impianto; sembrerebbe che i Nerostellati abbiano fatto recapitare in mattinata la comunicazione ufficiale per l’utilizzo dello stadio Pallozzi alla LND. Di conseguenza il ci sarebbe stato l'ok da parte del Comune di Sulmona, che avrebbe quindi ignorato le richieste delle società  sulmonesi. Si attende ora l'ufficialità.

giovedì 22 giugno 2017

E' Ruocco il primo colpo dei Nerostellati

ARRIVA DAL PATERNO E PROMETTE GOL E FANTASIA

L’Usd Nerostellati 1910 comunica di aver raggiunto in data odierna l’accordo con il giovane Rosario di Ruocco. Classe’92, esterno di Castellamare di Stabia, in forze nella scorsa stagione dapprima nel San Salvo e poi nel Paterno, è un fantasista di qualità che va ad arricchire l’organico già consolidato del mister Matteo di Marzio. Il giocatore, che fa del dribbling e della velocità la sua forza, a dispetto della sua giovane età, può vantare la vittoria della Coppa Italia di categoria nella passata stagione oltre che un curriculum di pregio, con 104 presenze in serie D con le casacche del Fondi Calcio, della Capriatese, della Casertana Calcio, del Bisceglie Calcio e della Vico Equense; oltre al debutto in serie C2 nell’U.S. Arzanese 1924 nella stagione 2013/2014, totalizzando 3 presenze.

Stadio Pallozzi: priorità alle sulmonesi

Inviata una lettera al sindaco da Sulmona Calcio e Ovidiana

"No ai Nerostellati allo Stadio Pallozzi". E' questa la richiesta unanime di Sulmona Calcio e Ovidiana che vorrebbero. Entrambe le società hanno scritto al sindaco Annamaria Casini e all'assessore Mario Sinibaldi. Il contenuto della lettera, firmata da entrambi i presidenti delle due società (Piergiorgio  Schiavo e Giuseppe Cantelmi), sollecita il Comune a dare priorità alle due compagini  sulmonesi per l'utilizzo dell'impianto.


martedì 20 giugno 2017

DI CORCIA NUOVO MISTER DELLA JUNIORE DEI NEROSTELLATI

L'EX ALLENATORE DELL'AMITERNINA RIPARTE DAI GIOVANI PRATOLANI

L’Usd Nerostellati 1910 comunica che in data odierna è stato raggiunto l’accordo per la prossima stagione con il sig. Aldo di Corcia per la guida della Juniores. Di Corcia, ex calciatore professionista di Foggia,L’Aquila, Sulmona e Francavilla rappresenta un ulteriore importante tassello nel mosaico nerostellato in vista dell’avvio della prossima stagione. Lasciato il calcio giocato Di Corcia ha intrapreso la carriera di tecnico nella stagione 2010/2011 alla guida della compagine aquilana Team 6.04 raggiungendo i play off di prima categoria. A seguire il Pratola Calcio 1910,l’Aquila Calcio 1927 allenando con buoni risultati la Beretti rossoblu, e la Virtus Pratola prima di passare nella scorsa stagione alla guida dell’Amiternina Calcio.  Un allenatore giovane, preparato e soprattutto bravo a valorizzare i giovani calciatori, pronto ad iniziare una nuova avventura calcistica. Al neo allenatore la Società formula il suo benvenuto ed augura buon lavoro per la nuova stagione.
U.S.D. Nerostellati 1910  

lunedì 19 giugno 2017

La Morronese sceglie Di Sante per la panchina

L'EX PACENTRO,  PRATOLA CALCIO E GORIANO SICOLI GUIDERA' I GIALLONERI IN PRIMA CATEGORIA


Roberto Di Sante è il nuovo mister della Morronese. La squadra delle frazioni, dopo aver conquistato la promozione in Prima Categoria con Reastaino in panchina, viene affidata ad un allenatore esperto, che in Valle Peligna ha sempre fatto molto bene. Un campionato vinto con il Pacentro (2010/2011) ed uno con la Juniores del Sulmona (2011/2012), poi l'esperienza a Pratola e la salvezza in Promozione con il Goriano Sicoli. Con Di Sante arriverà molto probabilmente anche il centrocampista Pasquale Di Mascio (classe '95) che proprio assieme a Di Sante vinse il campionato Juniores con il Sulmona, per poi affermarsi l'anno successivo in prima squadra conquistando l'Eccellenza

giovedì 15 giugno 2017

Tutto pronto per il Trofeo Città di Sulmona

La seconda edizione del Trofeo Città di Sulmona si avvicina. La competizione, organizzata dalla Olympia Cedas, prenderà il via domani e si concluderà domenica. Una tre giorni ricca di calcio con 15 squadre partecipanti: 8 della categoria pulcini e 7 della categoria esordienti. A far da cornice lo stadio Pallozzi dove domani, alle ore 14:00, scenderanno in campo la Roma e L'Aquila. A seguire le gare Sorrento-Termoli, Pescara-Sulmona, Roma-Sorrento e L'Aquila-Termoli. Nella stessa giornata andranno di scena al Cipriani di Raiano le gare della categoria pulcini con Sulmona-Pescara, Raiano-Lazio, Nerostellati-Roma, Raiano-Sulmona, Vincenzo Riccio-Olympia, Lazio-Pescara, Olympia-Roma e Nerostellati-Vincenzo Riccio.
La cerimonia di inaugurazione avverrà nella serata di venerdì 16 con un corteo dove le squadre partecipanti e i ragazzini della Cordesca raggiungeranno lo stadio Pallozzi da Piazza Plebiscito.

Briganti Popoli Calcio a 5 trionfa nella Coppa Abruzzo per giovanissimi


La Briganti Popoli calcio a 5 vince la Coppa Abruzzo della categoria giovanissimi. Nella finale disputata ieri a Bucchianico, la squadra popolese si è imposta contro il Rocca di Mezzo per 65- d.c.r.. Decisiva la parata al sesto rigore del portiere della Briganti Popoli Alessio De Amicis, autore di un autentico miracolo che ha permesso alla sua squadra di alzare il trofeo. La società dedica la vittoria interamente ai ragazzi e al duo Berardi-Salari, bravi a tenere unito il gruppo fino alla fine.

Domenico Verlingieri

mercoledì 14 giugno 2017

16° Torneo Calcio a 5 Città di Popoli

La sedicesima edizione del torneo di Calcio a 5 Città di Popoli prenderà il via il prossimo 26 giugno. Alla competizione potranno iscriversi un massimo di 20 squadre composte da non più di 15 atleti con almeno più di 15 anni d'età. Le iscrizioni al torneo saranno aperte fino al 23 giugno.

SCOMPARE IL NOME SULMONESE OFENA

I BIANCOROSSI SI CHIAMERANNO SULMONA CALCIO. NUOVI INGRESSI SOCIETARI E PROGETTO PER I GIOVANI. CONFERMATO SCANDURRA

SULMONA – Riparte il Sulmona calcio perché scompare il nome Sulmonese Ofena. La società del presidente Piergiorgio Schiavo nelle scorse settimane ha provveduto ad inoltrare la richiesta per il cambio di denominazione che verrà ratificata agli inizi di luglio dalla Figc quando sarà ufficializzato anche il nuovo simbolo. La decisione è stata assunta dopo l’uscita di scena della componente ex Real Ofena. Resta confermata invece la forte collaborazione con l’Olympia Cedas. In attesa di una possibile fusione il prossimo anno, le due realtà si sono unite nel consorzio Accademia Sulmona Calcio. “In questo modo abbiamo inteso rafforzare l’unione”. Ha affermato Schiavo. “Continuiamo ad essere un tutt’uno”. Ha aggiunto il responsabile dell’Olympia Cedas Ivan Giammarco nel corso di una conviviale con i ragazzi degli allievi. “Li ringrazio tutti – ha proseguito – perché per noi sono un gruppo importante, tra i migliori d’Abruzzo”. Il progetto del Sulmona calcio si rivolge proprio agli allievi che verranno coinvolti nel discorso della prima squadra. “I ragazzi del 2000 – ha annunciato Giammarco – diventeranno parte integrante della prima squadra in Promozione. A loro garantiamo questa opportunità già dal ritiro pre-campionato che vedrà la presenza di tutti in un unico gruppo”. Il presidente Piergiorgio Schiavo ha inoltre annunciato la conferma di Gabriele Scandurra alla guida della prima squadra. Nel frattempo si sta lavorando per allestire l’organico. Che squadra nascerà? “Sarà composta – risponde – quasi completamente da elementi locali. Stiamo individuando due o tre elementi d’esperienza per far crescere i tanti ragazzi che abbiamo a disposizione ed affrontare nel migliore dei modi il campionato di Promozione”. Altra novità importante è rappresentata da nuovi ingressi societari. Pronti a dare il loro contributo Tonino Angelone e Giovanni Meo che già nel passato hanno sostenuto la causa del Sulmona calcio. “Siamo aperti a tutti – ha spiegato Giammarco – perché vogliamo accogliere imprenditori e persone che amano il calcio. A noi interessa principalmente valorizzare i giovani e, per la prima volta, a Sulmona si sta costruendo qualcosa di importante. Nel passato i ragazzi non sono stati mai considerati ed ecco perché, spesse volte, siamo stati costretti a cederli ad altre società. Ora vogliamo invertire questa tendenza”. A conclusione della serata è stato rivolto un appello all’amministrazione comunale affinché si possa sbloccare la situazione dello stadio Pallozzi perché, a causa di intoppi burocratici, non si riesce a far partire la gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori per il manto sintetico. “Per fare calcio – ha concluso Giammarco – c’è bisogno di impianti belli e fruibili. Il Comune in questo senso deve aiutarci”.

Domenico Verlingieri

lunedì 12 giugno 2017

1° TORNEO VALLE SUBEQUANA


Trofeo Città di Sulmona

Dal 16 al 18 giugno la seconda edizione del torneo nazionale di calcio giovanile 

SULMONA – E’ stato definito il programma della seconda edizione del torneo nazionale di calcio giovanile Trofeo Città di Sulmona che, organizzato dall’Olympia Cedas, si svolgerà dal 16 al 18 giugno. Parteciperanno sedici squadre, otto per gli esordienti ed altrettante per i pulcini provenienti da Lazio, Campania, Abruzzo e Molise. Rispetto all’anno scorso la novità rilevante è rappresentata dalla presenza della Lazio nella categoria pulcini, inserita in un girone diverso rispetto ai detentori del titolo della Roma in previsione, stando alle aspettative, di quel che potrebbe essere una finale tutta capitolina. Confermato il Pescara ed in aggiunta alle abruzzesi ci saranno L’Aquila e San Nicolò negli esordienti. Alle squadre locali dell’Olympia Cedas e del Raiano saranno presenti anche i Nerostellati Pratola nei pulcini. Questi i raggruppamenti. Pulcini: girone A Sulmona, Marsica, Lazio e Pescara; girone B Nerostellati, Raiano, Vincenzo Riccio e Roma. Esordienti: girone A Roma, L’Aquila, San Nicolò e Sorrento; girone B Pescara, Sulmona, Termoli e Vincenzo Riccio. I campi sono lo stadio comunale Francesco Pallozzi di Sulmona per le partite degli esordienti mentre i pulcini giocheranno sul sintetico del Cipriani di Raiano. Le gare cominceranno dalla mattina di venerdì 16 giugno con la prima sfida alle 10 allo stadio Pallozzi tra gli esordienti di Pescara e Sulmona, a seguire San Nicolò-L’Aquila. Si proseguirà nel pomeriggio dalle 14 mentre alle 15.30 ci sarà la prima sfida dei pulcini a Raiano tra Sulmona e Pescara. Nella serata di venerdì, dopo le ultime partite delle 19 sia degli esordienti che dei pulcini, si svolgerà la cerimonia inaugurale che sarà preceduta dal corteo della Cordesca della Giostra Cavalleresca che da piazza Plebiscito raggiungerà lo stadio Pallozzi dove, alle 20.30 circa, ci sarà l’ingresso di tutte le squadre per l’inaugurazione ufficiale del secondo Trofeo Città di Sulmona. Nella mattinata di sabato 17 giugno spazio alle ultime eliminatorie e nel pomeriggio alle semifinali. La giornata clou di domenica 18 si svolgerà solo alle stadio Pallozzi e vedrà prima le finali dei pulcini e poi quelle degli esordienti con la finalissima a mezzogiorno. Detiene il titolo la Roma che nella scorsa edizione ha prevalso in entrambe le categorie.   
Domenico Verlingieri

giovedì 8 giugno 2017

SALTA IL SINTETICO AL PALLOZZI?

TEMPI LUNGHI PER LA GARA D’APPALTO
a cura di Domenico Verlingieri 8 giugno 2017

SULMONA – Si complica la realizzazione del sintetico allo stadio Pallozzi in quanto non si farebbe in tempo con la gara d’appalto a far cominciare subito i lavori. A lasciarlo intendere è l’assessore allo sport ed ai lavori pubblici Mario Sinibaldi visto che tarda ad arrivare l’ok della Figc sul progetto del Comune di Sulmona. “Quando arriverà – spiega Sinibaldi – con i tempi di espletamento della gara si rischierebbe di far coincidere i lavori con l’inizio della stagione sportiva. Ciò potrebbe costringere le squadre locali a stare anche due mesi lontano dal Pallozzi per le gare casalinghe”. Per questa ragione l’assessore non si dichiara affatto fiducioso sul progetto caldeggiato tanto nei mesi scorsi. Sembrava cosa certa dopo l’inserimento della somma di 400mila euro nel piano delle opere pubbliche, approvato dal consiglio comunale lo scorso 22 aprile con il bilancio di previsione 2017 ma “non è tutto oro quel che luccica”. Si prevede dunque che per quest’anno non ci sarà nulla, facendo rimanere l’erba naturale al Pallozzi con tutti i disagi che si incontreranno nella stagione invernale. Oltre alle squadre sulmonesi, lo stadio potrebbe essere utilizzato anche dai Nerostellati per la Serie D visto che ci saranno tempi lunghi per l’omologazione dell’Ezio Ricci ma l’assessore Sinibaldi parla chiaro: “La priorità deve essere data alle formazioni di Sulmona perché, senza il sintetico, sarebbe complicato far giocare tre squadre su un terreno non in perfette condizioni”.

Arsenal Day Sulmona 2017

giovedì 1 giugno 2017

mercoledì 31 maggio 2017

lunedì 29 maggio 2017

L'Olympia Cedas tra le scuole calcio d'Elite abruzzesi.

CALCIO GIOVANILE.

RICONOSCIMENTI PER LE SCUOLE CALCIO D’ÉLITE ABRUZZESI: C’È ANCHE L’OLYMPIA CEDAS.

SULMONA - L’Olympia Cedas di Sulmona protagonista alla festa regionale delle scuole calcio d’élite, svoltasi lo scorso sabato allo stadio Guido Biondi di Lanciano. 
La società sulmonese, fondata nel 1971, è stata premiata dai vertici regionali della Figc insieme agli altri club abruzzesi (in totale 12) riconosciuti scuole calcio d’élite per la stagione sportiva 2016/2017. 
Grande soddisfazione da parte della dirigenza dell’Olympia Cedas in quanto il risultato rappresenta il frutto del lavoro messo in atto da molti anni per la sviluppo e la valorizzazione dell’attività di base.

Domenico Verlingieri 

Virtus Pratola e Nerostellati in campo per l'Anffas

Derby tra le due squadre di Pratola Peligna Virtus e Nerostellati che hanno festeggiato le rispettive promozioni. Risultato finale 3-1 per i Nerostellati ma a vincere è stata la solidarietà. La giornata al Campus è stata infatti dedicata all'Anffas di Sulmona.