venerdì 27 febbraio 2015

Il Sulmona calcio non vince la partita con il Comune su sintetico e gestione stadio: “non c’è trippa per gatti”

Sulmona – La situazione dello stadio Pallozzi è oggetto di scontro tra il Sulmona calcio 1921 ed il Comune. 

Sulla transazione l’assessore allo sport Luciano Marinucci ha spiegato che la pratica non è stata cestinata ma bisogna attendere le valutazioni dell’ufficio legale e dei Revisori dei Conti. In merito al sintetico Marinucci ha confermato che non ci sono soldi in bilancio ed al momento, se non si trovano le risorse, è improponibile giungere alla realizzazione. “Ci faremo carico noi di creare il sintetico se il Comune ci affiderà la gestione dell’impianto”. Aveva detto qualche giorno fa il direttore generale Rudy D’Amico ma l’assessore Marinucci ha risposto che non è possibile procedere all’affidamento diretto al Sulmona calcio in quanto la procedura corretta è quella del bando ad evidenza pubblica. Come dire “non c’è trippa per gatti” e così il presidente Giovanni Di Girolamo ed il dg D’Amico non soddisfatti delle risposte di Marinucci affermano quanto segue: “I disservizi dello stadio Pallozzi sono tutti attribuibili all’ufficio sport per mancanza di programmazione sugli interventi di manutenzione ordinaria. Non comprendiamo le dichiarazioni di esserci venuti a favore. Forse l’assessorato allo sport confonde i favori che i soliti maligni penserebbero in merito ai mancati introiti per ben tre anni sull’utilizzo del Pallozzi concessi alla vecchia società ove l’assessore dimentica, forse volutamente, di essere stato parte integrante dell’organico come medico sociale. Non ci meraviglia anche la confusione dell'assessore allo sport del ruolo amministrativo svolto dal direttore generale rispetto all’altro ruolo del direttore sportivo. I conti economici della nuova società sono in attivo a differenza di chi ci ha preceduto, piuttosto è vergognoso da parte di un assessore allo sport strumentalizzare con critiche per giustificare la propria inadeguatezza al ruolo espletato. Sui risultati della squadra e della società che lotta con abnegazione per la salvezza sono dichiarazioni fatte in una fase così delicata in maniera improvvida e precipitosa. In merito ai nostri quesiti su transazione, sintetico e gestione stadio come prevedibile non abbiamo ottenuto risposta. Dello scadente assessore, poiché nel prossimo futuro terminerà il suo mandato, restano di lui solo parole senza risposte. Altro non abbiamo da aggiungere, ormai è chiaro tutto”.

Domenico Verlingieri

1^ Categoria GFirone E: presentazione della 21^ giornata.

La 21^ giornata comincerà già da sabato con diversi scontri interessanti sia in zona play-off che in quella play-out.

Si partirà sabato con il derby tutto di Montesilvano tra l’Atletico e il Verlengia. I padroni di casa ormai sembrano rassegnati al loro destino dopo che i piani societari sono cambiati con l’inserimento di tanti under in prima squadra, ma mai dire mai soprattutto in una partita particolare come il derby dove tutto può succedere. Ospiti che avranno il favore del pronostico, infatti la vittoria gli permetterebbe di allontanarsi ulteriormente dalla zona calda. Assente della gara per squalifica Campagna Pasquale (Verlengia).
Scontro salvezza invece quello che domenica mattina ci sarà al San Marco di Pescara tra la Pro Tirino e la Fater. Pro Tirino che non sente l’odore dei tre punti dall’undici Gennaio scorso quando vinse contro la Vis Cerratina e sfrutteranno la gara casalinga per cercare la vittoria. La Fater invece ha ritrovato la vittoria dopo dieci turni domenica scorsa contro il San Donato, e cercheranno nella gara del San Marco la continuità con un risultato positivo che le permetterebbe di allontanarsi dalle ultime posizioni ulteriormente. Tre gli squalificati per un turno tra le due squadre: Mincarini Stefano e Fabiani Ronny per la Pro Tirino, mentre per gli ospiti mancherà Panaccio Christian (Fater).
Gare sulla carta facile per le prime due della classe che affronteranno questa giornata in trasferta. L’Elicese dopo aver preso un punto dalla trasferta di Pratola in una gara affrontata ad alti ritmi, proveranno in una gara non del tutto proibitiva a prendere punti in casa del Castellamare per mantenere la leadership del torneo affidandosi al loro bomber Raschellà Davide (foto Abruzzo Web Tv) a secco nell’ultimo turno. Castellamare invece che dopo aver vinto in quel di Cerratina proverà a prendere il massimo dei punti da questa gara casalinga, ma l’impresa non sarà delle più facili visto la caratura dell’avversario.
Di contro la seconda della classe qual è il Pinetanova, farà visita alla Vis Cerratina dopo aver vinto la difficile gara contro i peligni del Raiano nell’ultimo turno. La gara si prospetta a favore del Pinetanova e di sicuro mister Morelli porterà concentrazione all’ambiente per raggiunger l’obbiettivo dei tre punti. La Vis dal canto loro cercherà di sfruttare il secondo turno casalingo alla ricerca di punti salvezza, ma di certo non sono queste le partite da vincere visto che comunque l’avversario non è dei più semplici. Non saranno della gara squalificati per un turno dal giudice sportivo Massimi Pino Agostino e Daventura Fabio (Pinetanova).
Gara casalinga invece per il Real Ofena che tanto sta facendo parlar di se. I ragazzi di mister D’Ortenzio sono la squadra più in forma del torneo. Infatti nelle ultime cinque gare hanno racimolato altrettante vittorie che le hanno permesso di avvicinarsi alle zone nobili della classifica, e di certo sfrutteranno la legge del comunale di Ofena dove poche squadre hanno portato via punti per stare a tiro della zona play-off. L’avversario degli aquilani sarà l’Ursus che partito con un progetto ambizioso ad inizio stagione ha dovuto ridimensionare i propri obbiettivi dopo l’abbandono di molti big nel mese di Dicembre. Ora i pescaresi sono a sette punti dalla zona play-out e dopo aver ritrovato la vittoria nell’ultimo turno, sanno che questa trasferta nasconde tante insidie ma metteranno tutto loro stessi per cercare di portare punti in classifica.
Trasferta invece per i peligni della Virtus Pratola che faranno visita al San Donato. San Donato che dopo diversi risultati negativi è stata risucchiata in piena zona play-out proverà a sfruttare la gara dell’Adriano Flacco per prendere il massimo dei punti da questo incontro. I peligni invece dopo aver affrontato la capolista Elicese con concentrazione in una gara d’alti livelli, sapranno che questa trasferta non dovrà essere presa sotto gamba e questo mister De Amicis lo sa e saprà dare quella spinta in più ai suoi per raggiungere l’obbiettivo dei tre punti. Non saranno della gara per squalifica Schiavone Marco (San Donato) fermato per due turni, Iacobucci Rocco e Pacella Giovanni (Virtus Pratola) fermati per un turno.
Chiuderanno la giornata gli scontri in zona play-off tra Raiano-San Marco e Virtus Montesilvano-Casoli.
Il Raiano di mister Tiberi cercherà la vittoria sfruttando le mura del Cipriani per alimentare speranze play-off lontani solo un punto, visto anche la sconfitta dell’ultimo turno che di fatto gli ha rallentati verso le zone nobili. San Marco che nell’ultima gara ha pareggiato contro la Virtus Montesilvano cercherà in questo big match i punti per cercare di allontanare gli avversari dal terzo posto, ma gli avversari saranno agguerriti e questo gli uomini di Palladinetti lo sanno. Tutti a disposizione dei due mister.
Chiude la giornata al Mastrangelo di Via Senna a Montesilvano lo scontro tra la Virtus Montesilvano e il Casoli di mister D’Isidoro. I padroni di casa dopo aver visto fallire i sogni di primato, ora proveranno a consolidare il post play-off magari con una grande prestazione davanti ai propri tifosi, infatti dopo l’ottimo pareggio contro un buon San Marco domenica scorsa, ora serve una vittoria per alimentare i propri obbiettivi di campionato. Il Casoli invece dopo aver vinto in largo modo contro la penultima in classifica Atletico Montesilvano, proverà con l’esperienza del suo mister a fare lo sgambetto agli avversari con tre punti che gli permetterebbero di avvicinarsi ulteriormente alla zona play-off lontana solo due punti. (A.F.)

Querelle Sulmona calcio-Comune,

La replica di Marinucci: “attacchi strumentali da parte di chi non è collaborativo”. Appello a Di Girolamo: “fai dimettere D’Amico”

Sulmona – “I disservizi dello stadio Pallozzi sono la conseguenza di un difetto di comunicazione da parte della società del Sulmona calcio. Per usufruire a pieno titolo della struttura c’è bisogno del pagamento per tempo dietro la richiesta settimanale di utilizzo che non viene fatta tempestivamente. Ciò è accaduto recentemente quando si è verificato il problema alle docce. Se vengono a mancare queste condizioni diventa complicato intervenire anche per la normale manutenzione perché appunto non c’è precisione da parte del Sulmona calcio”. E’ la replica del Comune ai dirigenti del Sulmona 1921. Respinge le accuse al mittente il vice sindaco ed assessore allo sport Luciano Marinucci che, con il supporto dei funzionari dell’ufficio sport e cultura, ha risposto alle questioni sollevate nella conferenza stampa dello scorso martedì dal presidente Giovanni Di Girolamo e dal direttore generale Rudy D’Amico. “Non c’è assolutamente un atteggiamento ostativo da parte del Comune, anzi siamo andati sempre a favore loro”. Ha rimarcato il dirigente del settore Alessandro Ginnetti che ha fatto inoltre presente come alla società del Sulmona, onde evitare i ritardi, è stato proposto di passare dalle richieste settimanali a mensili per l’utilizzo dello stadio. Riguardo alle condizioni del terreno di gioco Marinucci ha spiegato che “il nostro è un campo particolare che non può essere usato troppo in questo periodo. E’ cosa normale che bisogna trovare un altro impianto per gli allenamenti. Se lo scorso sabato è stato concesso all’Ovidiana è solo perché si è creato un problema di sicurezza al Mezzetti per via del cancello caduto”. Per quanto riguarda nello specifico le docce, Luciano Marinucci ha spiegato che “c’è un cattivo funzionamento nel senso che se si spreca troppa acqua calda poi viene a mancare. Qui bisogna fare solo attenzione a non far succedere questo”. Sulla transazione per debiti pregressi di 12mila euro risalenti all’uso del Pallozzi negli ultimi tre anni, Ginnetti ha spiegato che “la proposta, al vaglio dell’ufficio legale, dovrà essere esaminata dal collegio dei Revisori dei Conti. C’è un iter da seguire ma non è stata assolutamente abbandonata. L’attacco nei nostri confronti anche qui è stato strumentale”. In merito alla richiesta di dimissioni fatta da Rudy D’Amico nei confronti di Marinucci, l’assessore allo sport risponde rivolgendosi al presidente Di Girolamo: “visti i risultati negativi della squadra regolati di conseguenza facendo dimettere chi non è all’altezza”.

Domenico Verlingieri

Pitinum-Za' Mariola Bussi= 1-1

L’Aquila – Za’ Mariola impegnata per la seconda volta in 4 giorni sul “Campo Federale – Nello Mancini” tra le mura aquilane. Gli avversari di turno sono i giallo-blu del Pitinum Abruzzo Medici.

La partita nel primo tempo è ricca di intensità ma povera di occasioni da gol lasciando inoperosi i due portieri per quasi tutta la prima frazione. Colpisce la compattezza della squadra di casa a discapito della bugiarda classifica. La prima parte di gara si chiude con l’unica vera occasione della partita. Combinazione tra esterni. Volata di D’antonio Mattia (foto) sulla sinistra che pennella in area per l’accorrente Di Tommaso il quale piazza col mancino sul secondo ma il portiere di casa Di Juliis compie un autentico miracolo in controtempo allungando la gamba destra. Squadre a riposo sullo 0-0.
Parte la ripresa con la Za’ Mariola intenta a sbloccare subito il risultato mettendo pressione alla retroguardia del Pitinum. Il cambio tattico da parte del mister Rossi risulta decisivo spostando Ragonese nei tre di centrocampo a fare gioco e inserendo nei tre avanzati D’antonio M. E’ proprio un filtrante per quest’ultimo che, al decimo, sblocca il risultato. D’antonio si trova a tu per tu con il portiere e dopo una respinta insacca in rete per il vantaggio ospite. Da qui in poi la Za’ Mariola sarà incapace di sferrare il K.O. al Pitinum, sciupando qualche buona occasione con Liberatore, D’antonio M. e Fasciano. Gli errori purtroppo si pagano, infatti all’ultima occasione utile il Pitinum trova il pareggio. Cinque minuti di recupero, è in corso il 94′. Punizione da centrocampo battuta dal 10 Tavarozzi. Incredibile mischia in area bussese con anche il portiere di casa a saltare. Il pallone arriva sul secondo palo dove viene lasciato colpevolmente solo il numero 9 Calabrese che deposita di testa in rete. Dopo un minuto finisce il match sul punteggio di 1-1 tra i festeggiamenti casalinghi.
Confusa direzione di gara da parte dell’arbitro Fantozzi che non assegna un rigore solare per il Pitinum nel corso del secondo tempo. Domenica 1 marzo la Za’ Mariola osserverà un turno di riposo dove si approfitterà per ricaricare le batterie in vista del rush finale.

Pitinum: Di Juliis, Pifano, De Angelis (26′ s.t. Fiore), Zordan (1′ s.t. Rovo), Taddei, Sciulli, Casciola, Dignani, Calabrese, Tavarozzi, Rovo (33′ s.t. Di Nicola).
A disp: Cantalini, Michele, Scoccia

Za’ Mariola: Salci, Di Tommaso (41′ s.t. Pace), Di Giandomenico, D’elia, Di Carlo, Leone, Ragonese, Ademovsky (25′ s.t. D’antonio L.), Fasciano (31′ s.t. Pezzi), Liberatore, D’antonio M.
A disp: Matricciani, Micochero
All. Rossi

Arbitro: Fantozzi (Avezzano)

Note: Ammoniti Zordan, Sciulli, Dignani, Rovo (Pitinum) Espulsi Pace (Za’ Mariola)

martedì 24 febbraio 2015

Conferenza stampa Sulmona calcio.

Sulmona calcio, accuse al Comune per gli impegni disattesi. D’Amico: “se Marinucci non è all’altezza si dimetta”.

Sulmona – “Adesso siamo pieni”. Ha esordito così il direttore generale del Sulmona calcio 1921 Rudy D’Amico in una conferenza stampa al Manatthan Village per denunciare gli impegni disattesi dal Comune riguardanti la mancata manutenzione dello stadio Pallozzi e la mancata risposta alla proposta di transazione per i debiti pregressi. Giovanni Di Girolamo ha tenuto a rimarcare che finora la società da lui presieduta non ha accumulato neanche un centesimo di debito. “Stiamo pagando regolarmente l’utilizzo del campo ma da parte del Comune non c’è l’adeguata risposta”. Oltre al terreno di gioco ridotto in pessime condizioni che come ha sottolineato Rudy D’Amico “sta facendo ridere tutto l’Abruzzo” non vengono accesi neanche i riscaldamenti. “Per questo – ha fatto sapere il dg – i giocatori oggi sono stati costretti a farsi la doccia negli spogliatoi del campo di Bagnaturo concessoci gentilmente dal Comune di Pratola Peligna. Per via di questa situazione si sono ammalati anche alcuni giocatori”. Dito puntato contro il vice sindaco ed assessore allo sport Luciano Marinucci accusato di boicottaggio. “Nel periodo del bisogno – ha affermato Di Girolamo – non ci ha mai aiutato. Non capisco perché Marinucci ci ha abbandonato e non da risposta alla lettera sulla proposta di transazione che giace nei cassetti del Comune dal novembre scorso. Voglio pagare i debiti degli altri ma evidentemente non va bene”. La dirigenza del Sulmona 1921 vorrebbe mettere in pratica un progetto che prevede la creazione di un settore giovanile attraverso il coinvolgimento delle altre realtà calcistiche locali ma “senza strutture adeguate è impossibile fare sport”. Si dicono disposti a tutto Di Girolamo e D’Amico pur di risollevare la situazione del campo ed anche a prendere in gestione l’impianto del Pallozzi. “Se si vuole fare il manto sintetico possiamo prenderci noi quest’impegno visto che quando Marinucci ne parla è pura fantasia in quanto non c’è l’apposito capitolo in bilancio”. Ha sostenuto D’Amico che riferito sempre a Marinucci ha detto: “se non è all’altezza della situazione si dimetta”. Il presidente Di Girolamo lancia infine un invito a Marinucci: “per uno come lui che è stato sempre nello sport è strano che quest’anno non sia mai venuto allo stadio. Caro assessore i cancelli del Pallozzi la domenica sono sempre aperti, non capisco perché non ti fai vedere”. Più che una replica da parte di Luciano Marinucci i dirigenti biancorossi si attendono la soluzione dei problemi. Domenico Verlingieri

lunedì 23 febbraio 2015

3^ Categoria Girone B (L'Aquila): 18^ giornata

IL PRATOLA SEMPRE PIU' SOLO IN TESTA.
Insegue Pero Dei Santi, il Cese espugna il Pallozzi di Sulmona. Il Campo Di Giove torna al successo. 

Risultati.
Pero Dei Santi-Cansano= 2-1
Campo Di Giove-Castronovo= 4-3
Ovidiana Cese= 0-2
Pacentro Calcio-Forme= 1-3
Deportivo Luco-Guido Liberati= 3-2
Manaforno-Marruvium= 1-1
Massa D' Albe-Pratola 1910= 0-1 (Cuccurullo E.)

Classifica.
Pratola 44
Pero Dei Santi 29
Cese 28
Marruvium e Dep. Luco 26
Castronovo 25
Ovidiana e Guido Liberati 24
Forme 21
Massa D'Albe 20
Campo Di Giove 14
Cansano 13
Manaforno 9
Pacentro 7

Ovidiana-Cese= 0-2

3^ Categoria

Gli ovidiani cadono a domicilio.

SULMONA - L’Ovidiana cede tra le mura amiche del Pallozzi contro il Cese, che grazie a una doppietta di capitan Piccinini si porta a casa l’intera posta in palio. Biancorossi in emergenza, privi dello squalificato Bucci e del jolly Pacella in mezzo al campo. I peligni non ingranano e la squadra marsicana impone i propri ritmi, con un giro palla lento e con un folto centrocampo che fa da scudo alla difesa ospite. Il primo sussulto arriva con Piccinini, che da pochi passi manda fuori un pallone invitante dalla destra. l’Ovidiana risponde con il sempre verde Di Pietro, che alla mezz’ora si vede deviare il suo diagonale da un attento Fantozzi. Gli uomini di mister Del Signore, oggi in tribuna squalificato, faticano a imbastire una buona trama di gioco e a risentirne è la gara, a lunghi tratti brutta e noiosa. Gli ospiti provano a centrare il colpaccio, ma prima Iezzi e poi Bisegna M. sono imprecisi e non centrano lo specchio della porta protetta da Petito. La ripresa continua sulla falsariga del primo tempo. Dopo nove minuti Petito deve impegnarsi per negare il gol all’incornata di Bisegna M.. Passano tre minuti e gli ospiti sbloccano la gara, anche grazie a un pizzico di fortuna: punizione dalla sinistra, il pallone teso di Iezzi colpisce l’addome di Piccinini, che si ritrova tra i piedi il pallone del vantaggio marsicano. Non passa neanche un giro di orologio e il Cese potrebbe raddoppiare con Porcu che, dopo un bellissimo assist del solito Iezzi, spreca tutto al momento del tiro. Ovidiana non pervenuta nella ripresa, Gizzi prova a pareggiare i conti, superando in dribbling l’estremo Fantozzi ma la sua conclusione da posizione defilata è troppo debole e imprecisa. Il Cese chiude la gara a tre minuti dal triplice fischio con una perla di Piccinini, che raccoglie un pallone in uscita dall’area peligna e da trenta metri alza un campanile che s’insacca alle spalle di Petito. Nel recupero il neoentrato Nuccetelli spreca la palla del possibile 0-3, una punizione che sarebbe stata eccessiva peri locali. Cese che guadagna tre punti preziosi contro una diretta concorrente per un posto ai play off, Ovidiana che resta a bocca asciutta, con 2  punti raccolti nelle ultime tre uscite. (Valerio Di Fonso). Tratto da http://www.atuttocalcio.tv/

OVIDIANA: Petito, Di Cesare An., La Vella, Di Silvio (35’ st Restaino), Del Boccio, La Civita (18’st Natale - 44’ st Falcione) , Di Pietro, Gizzi, Orsini (11’ st Giammarco), Di Bacco, Di Cesare Al. A Disposizione: Musella, Valeri
All. Del Signore

CESE: Fantozzi, Porcu (44’ st Bisegna J.), Petrucci, Gentile, Lavillotti, Caldarelli, Bisegna M., Iezzi (22’ st Bucci), Vasselli (26’ st Nuccetelli), Piccinini (47’ st Bisegna), Del Beato.
A Disposizione: Giordani, Collalto

Arbitro: Proia di L’Aquila

Reti: 12’e 42’ st Piccinini

Note: Angoli:6-5  Recuperi: +3;+6Ammoniti: Di Silvio, La Civita, Natale (O), Porcu, Petrucci, Bisegna M., Piccinini (C)

Virtus Pratola-Elicese= 1-1

1^ Categoria Girone E.

La Virtus ferma la capolista, ma scivola ad un punto dai Play Off.

PRATOLA PELIGNA - Termina in parita' (1-1) il big match tra la capolista Elicese e la Virtus Pratola. Un pareggio giusto tra due squadre apparse in forma. L'Elicese mantiene un solo punto di vantaggio sul Pinetanova, che ne recupera due dopo aver superato a domicilio il Raiano per 2-1. La Virtus Pratola, di contro, resta in quinta posizione (35 punti) ma ad un punto dai Play Off, in virtu' del distacco di 10 punti dal Pinetanova (45).
Cronaca. La Virtus Pratola, priva di Traficante, chiude la prima frazione di gioco in vantaggio grazie alla rete di Fabrizio Vitone (in foto) al 20', che ribadisce in rete dopo aver colpito il palo. Nella ripresa la capolista acciuffa il pari con una conclusione dalla distanza di Valletta (subentrato a Leone Pierpaolo). Nel finale di gara espulso Iacobucci (Virtus Pratola). Prossimo turno: San Donato-Virtus Pratola; Pescara Nord-Elicese

Virtus Pratola: Serafini, Di Roberto, Celeste, Vikllani, Tosti, De Bernardinis, Iacobucci, Pacella. Sabatini A. (25' st D'Andrea G.), Vitone, Saccoccia.
A disposizione: Di Ninno, Traficante, Di Bacco, Rante.
All. De Amicis.

Elicese: Di Sabatino, Leone P. (15' st Valletta), Matrarico, Di Zio, Legnini, Di Sante, Affettuosa, Di Campli, De Collibus, Raschella' (45' st Vadini), Leone Pierg. (30' st Mazzocco).
A disposizione: Occhiocupo, De Sanctis, Ciavattella.
All.Proietto.

Arbitro: Carluccio de L'Aquila.

Marcatori: 20' pt Vitone, 20' st Valletta.

Note. Pubblico numeroso, terreno in buone condizioni. Espulso Iacobucci R. (V. Pratola) al 42' st

Verlengia-Real Ofena= 1-4

1^ Categoria Girone E.

Successo esterno per i ragazzi di Tiziano D'Ortenzio.

Nell'anticipo di sabato importante successo del Real Ofena che si impone sui padroni di casa del Verlengia per 4 reti a 1. Partita equilibrata nella prima frazione di gioco, nella quale sono gli ospiti a provare a fare la partita sfiorando per tre volte la rete, prima con Del Conte che ben servito da Rossi Ignazio calcia di poco fuori; poi con lo stesso numero 7 biancazzuro che di destro, ben servito da Di Toro, calcia a fil di palo e successivamente ancora con Del Conte che si libera bene in aria ma conclude debolmente tra le braccia di Morretti. I padroni di casa si rendono pericoloso solo "grazie" a un doppio scivolone dei centrali Ciccone e D'Orazio. Si va al riposo sul risultato fermo sullo 0 a 0 con i portieri quasi inoperosi. Nella ripresa gli aquilani partono subito forte e al 50' passano in vantaggio con un pallonetto di Mattozza magistralmente servito da Torchetti. Passano due minuti ed è raddoppio. Fa tutto Del Conte che ruba palla a Silvetti e appena fuori aria fa partire un destro che sbatte sul palo e si infila in rete. I pescaresi accusano l'uno due del Real e al 70' restano in dieci per l'espulsione(fallo da ultimo uomo) di Campagna che trattiene Mattozza Lanciato a rete. Al 66' terza rete per gli ospiti, ancora con Del Conte, bravo a capitalizzare l'ottimo lavoro del neoentrato Bernabeo. Il Real è in pieno controllo e sfiora piu volte la quarta marcatura, che arriva al minuto 83 con Bernabeo che conclude una bella ripartenza orchestrata da di Toro e Mattozza. All'86 arriva la rete della bandiera per il Verlengia su calcio di rigore procurato e realizzato da Pellegrini. La partita si chiude con una bella rete annullata (ingiustamente) a D'Orazio per un fallo apparso ai più inesistente. Real che sale quindi a quota 32 punti e , complici il pareggio della Virtus Pratola contro l'Elicese e la sconfitta del Raiano contro la vicecapolista Pinetanova, si porta a 3 punti dai play off. Discorso inverso per i pescaresi, prima del fischio d'inizio appaiato ai biancazzurri, che perdono terreno nei confronti delle dirette concorrenti. Appuntamento per domenica al comunale di Ofena dove i padroni di casa se la vedranno con l' Ursus 1925 alla ricerca dei 3 punti che,anche in vista degli scontri diretti: Raiano-San Marco e Virtus Montesilvano-Casoli 1966, avvicinerebbero ancora di più gli aquilani alla zona play off.
Pillola statistica: nelle prime dieci giornate il Real ha ottenuto 9 punti (media 0,9 punti/partita) realizzando 12 gol e subendone 24. Dalla decima alla ventesima i punti ottenuti sono stati ben 23 (media 2,3 punti/partita) realizzando 30 gol e subendone 13 per un totale di: Gol fatti 42(quarto miglior attacco - Capocannoniere Del Conte (14 reti in foto) gol subiti 37.

VERLENGIA: Morretti, D'Annunzio (21' st Biancofiori),Rapiti, D'Amore, Campagna, D'Ambrosio, Pagliuca (13' st Pellegrini), Agreste, Recchia, Silvetti (13' st Colangione), Mancini.
A disposizione: Colleluori, Santoieri, Mbaye, Dottore.
Allenatore: Maiorani.

REAL OFENA: Iannessa, Marini, Colantonio (40' st Carota), Torchetti, Ciccone, D'Orazio,Del Conte (32' st Behdzeti), Di Toro, Mattozza, Arduini, Rossi I.( 10' st Bernabeo).
A Disposizione: Placido, Berardi, Di Giambattista, Rossi M.
Allenatore: D’Ortenzio.

ARBITRO: Riccardo D'Adamo sezione di Vasto.

MARCATORI: 50’Mattozza (RO), 52' e 66' Del Conte (RO), 83' Bernabeo (RO), 86' Pellegrino (rig) (VE)

NOTE. Pubblico numeroso, terreno in buone condizioni (sintetico). Recupero: primo tempo 1', secondo tempo 3'.

Penne-Castello 2000= 3-2

Promozione Girone B.

Il Castello rimonta il doppio svantaggio e cade per una indecisione difensiva. Gara con tre espulsi e sei ammoniti.

PENNE - Il Penne vince per 3-2 lo scontro Play Off col Castello 2000 ed aggancia la Val Di Sangro in quinta posizione (42 punti). 
Monologo locale. I locali partono di slancio e si rendono pericolosi con Pasta che calcia sul fondo. Al 12' Melone calcia sull'esterno della rete. Al 24' ancora Pasta spedisce la sfera sul fondo con la porta praticamente spalancata. Al 31' Pasta infila Cesa sulla sponda della punta Petre. Al 37' i giallorossi restano in dieci per l'espulsione di Verlingieri (doppia ammonizione) per non aver rispettato la distanza sugli sviluppi di una punizione ospite. Due minuti dopo il Penne raddoppia con Pasta che insacca di testa il cross al bacio di Granchelli. 
D'Amico show. Nella ripresa sale in cattedra il solito D'Amico che in undici minuti ristabilisce la parita con una pregevole doppietta. 
Penne di nuovo avanti. Al 21', sugli sviluppi di un corner tagliato, il portiere Cesa devia involontariamente il pallone nella propria porta. 
Penne in nove, Castello sciupa il pari. Il Penne subisce le espulsioni di Ciovacco (per aver colpito un avversario a terra) e Melone (doppia ammonizione). Cesa si riscatta al 37' sulla botta di Petre ed i giallorossi chiudono il match all'attacco. Al 40 Iacobucci divora la palla del pari, calciando fuori a porta sguarnita. In pieno recupero sfortunato D'Amico che manca la rete del pari per il provvidenziale intervento di un difensore biancorosso. 
Migliori in campo. Pasta (Penne); D'Amico (in foto - Castello 2000). 
Prossimo turno. Castello 2000-Folgore Sambuceto; Goriano Sicoli-Penne

PENNE: Cantagallo, Melito, Di Simone, Melone, Xhepa, Sablone, Pasta (45′st Iannacci), Ciovacco, Giancaterino (14′st Reale), Granchelli (38′st Cacciatore), Petre.
Allenatore: Alfredo Castellano

CASTELLO 2000: Cesa, Lauriente, Ibishi (1′st Cincione), Friscone, Uzzeo, Gentile, Iallonardi, Iacobucci, Bezpalko (33′st Pennacchioni), D’Amico, Verlingieri.
Allenatore: Giuseppe Troiano

Arbitro: Stefano Papa di Chieti (Rossini di Vasto e Petrarca di Teramo)

Reti: 31′pt Pasta (Penne), 39′pt Pasta (Penne), 5′st D’Amico (Castello), 11′st D’Amico (Castello), 21′st autogol di Cesa (Penne)

Note. Espulsi: al 37′pt Verlingieri (Castello) per somma di ammonizioni; al 25′st Ciovacco (Penne) per condotta irregolare; al 37′st Melone (Penne) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Verlingieri, Iallonardi, Gentile (Castello); Di Simone, Giancaterino, Melone (Penne)

domenica 22 febbraio 2015

Sulmona-Pineto= 2-2 (video)

2^ Categoria Girone B: 18^ giornata

Risultati
Venere Calcio-Aurora Sulmona= 6-0
Barrea-Collarmele= 7-0
S. Pelino-Ortigia= 2-1
Pescina Calcio 1950-San Giuseppe Di Caruscino= 2-1
Pro Celano-Santacroce Canistro= 3-2
Fucense-Virtus Capistrello 2005= 1-2
Riposa: Federlibertas Bugnara

Classifica.
Venere 44
San Pelino 36
Pescina Calcio 1950 30
Barrea 29
Fed. Bugnara 27
Ortigia 26
Santacroce Canistro 25
Pro Celano 22
Collarmele 17
San Giuseppe di Caruscino 16
Virtus Capistrello 15
Aurora Sulmona e Fucense 9

Sulmona- Pineto= 2-2

Eccellenza.

Pareggio interno per i biancorossi che sfiorano il successo nel finale con Casciani e Druskovic.

SULMONA - Ancora un pereggio interno per il Sulmona che non va oltre il 2-2 contro il Pineto. Buono l'esordio per i due neo acquisti Maffucci e Casciani, quest'ultimo espulso nel finale di gara. Il Sulmona resta a 16 punti dalla quint'ultima in classifica, situazione drammatica per agguantare i Play Out.

Il film della partita (Primo tempo).
14' pt: Sulmona in vantaggio con un rigore di Capitan Di Cola, concesso per un fallo in area su Cavasinni.
25' pt: pareggio teramano con un tiro dalla distanza di D'Alonzo che sorprende Carosa. L'azione e' viziata da un vistoso errore di uno degli assistenti dell'arbitro.
28' pt: Carosa respinge con bravura la conclusione di Nardone.
30' pt: Marcone calcia sul fondo a pochi passi da Carosa.
32' pt: il Sulmona ritrova il vantaggio con Maffucci che insacca in due tempi.
34' il Pineto si salva tre volte nella stessa azione sulle conclusioni di Casciani, Di Cola e Maffucci.

Il film della partita (secondo tempo).
22' st: pareggio del Pineto su azione personale di Nardone.
27' st: Nardone, assistito da Cacciatore, calcia sul fondo.
42' st. il Sulmona sfiora la rete col successo prima con Casciani e sulla ribattuta del portiere ospite Fanti tra Druskovic e il goal si oppone Stacchiotti.

Il tabellino del match.

SULMONA: Carosa, Palmiero (29' st Favilla), Mirto, Di Michele, Campanella, Marini Misterioso, Druskovic, Di Cola (14' st Genovese), Maffucci, Cavasinni (28' st Reale), Casciani.
A disposizione Torre, Sulli, Graziani e Civitareale.
Allenatore Antonio Antonucci.

PINETO: Fanti, Ursini (45' st Teccarelli), Ferretti (20' pt Marcone), Rachini, Stacchiotti, Assogna (28' st Falasca), D’Alonzo, Colacioppo, Maloku, Cacciatore, Nardone.
A disposizione Mariani, Di Donato, Rastelli e Vespa.
Allenatore Lino Ciarrocchi.

Arbitro: Marco Giuseppe Cesarano (Pescara). Assistenti Cicchitti (Chieti) e Frati (Pescara).

Marcatori: 14' pt Di Cola (rig.), 25' pt D’Alonzo, 32' pt Maffucci, 22' st Nardone

Note. Espulso al ’93 Casciani.

1^ Categoria Girone E: 20^ giornata

Risultati.
Casoli 1966-Atletico Montesilvano= 6-0
Fater Angelini Abruzzo-San Donato= 2-1
Pinetanova-Raiano= 2-1
San Marco-Virtus Montesilvano Colle= 0-0
Ursus 1925 F. C.-Pro Tirino Calcio Pescara= 3-0
Verlengia Calcio-Real Ofena= 1-4
Virtus Pratola Calcio-Elicese= 1-1
Vis Cerratina-Pescara Nord= 2-3

Classifica.
Elicese 46
Pinetanova 45
San Marco 38
Virtus Montesilvano Colle 37
Virtus Pratola 35
Raiano 34
Casoli 1966 33
Real Ofena 32
Verlengia e Ursus PE 29
Castellamare Pescara Nord 25
San Donato Pe 22
Vis Cerratina 13
Fater Angelini Abruzzo 12
Pro Tirino ed Atletico Montesilvano 9

Goriano Sicoli-Passo Cordone= 0-1

Promozione Girone B.

Un tempo per parte, ma i tre punti vanno agli ospiti. Rigore negato al Goriano.

GORIANO SICOLI - Il Passo Cordone conquista tre punti preziosi a Goriano e resta solitario in seconda posizione. Locali con le assenze di Pizzola, Ponticelli e Petrella (squalificati) ed all'ultimo momento di Giancola (influenzato). Ospiti senza Cocco e Mucci (fuori rosa) e lo squalificato Daniel Di Quinzio. Decisamente migliore il primo tempo del Passo Cordone che trova il vantaggio al 10' con Falone che, approfitta di un buco della difesa locale, ed infila Molinaro sul primo palo. Il Goriano risponde con una splendida sforbiciata di La Gatta che sfiora la traversa. A questo punto i locali, nervosi ed impacciati, si spengono ed il Passo Cordone non approfitta con Falone di una clamorosa indecisione in disimpegno del portiere Molinaro e vanifica. allo scadere, con Sabatini una ripartenza che, l'ex bomber di Pratola e Torrese, calcia sull'esterno della rete.
Altra musica nella ripresa, il Goriano si riorganizza grazie anche all'innesto del giovane Antonucci (in foto . '97), che al 14' calcia sull'esterno della rete da posizione defilata. Al 19' Loris Di Quinzio, devia in angolo il rasoterra di Massimiliano Di Bacco. Al 22' si rivedono gli ospiti con un colpo di testa di Di Carlo che termina sulla traversa. Restera' l'unica sortita offensiva della ripresa del Passo Cordone. Al 27' il rasoterra di Leombruni si spegne a lato ed alla mezz'ora Di Quinzio blocca a terra il colpo di testa di Di Benedetto. Il Goriano anche se in maniera confusionara chiude la vice capolista nella propria area di rigore ed al 35' sulla spizzata di Savese appare netto il fallo di mano di Di Carlo che, Olivieri di Avezzano, non sanziona con la massima punizione. Forcing finale per i locali che collezionano calci d'angolo e non trovano la porta nemmeno con la girata di testa di Del Conte imbeccato da Antonucci.  Migliori in campo: Antonucci (Goriano Sicoli), Di Carlo (Passo Cordone). 

Goriano Sicoli: Molinaro, Leombruni (33' st Paolini), Di Bacco Mass., Del Conte, Di Camillo, Di Benedetto A., Ventresca, Savese, La Gatta, De Mutiis (Cap. - 13' st Antonucci), Forcucci (18' pt Krasniqi)
A disposizione: Scelli, Trinetti.
All. Di Sante.

Passo Cordone: Di Quinzio L., D'Anteo, D'Alessandro, Chicchirico', Di Carlo, Scariti (Cap.), Falone, Cuozzo, Sabatini, Zaccagnini, Masciovecchio (21' st Acconciamessa)
A disposizione: Lattanzio, De Leonibus, Sciarra, Iampieri,

Arbitro: Olivieri di Avezzano.

Note. Pioggia per gran parte dell'incontro, terreno in perfette condizioni (sintetico).  Ammoniti Del Conte e Paolini (Goriano S.); Scariti (Passo Cordone). Angoli 9-4 per il Goriano Sicoli: Recuperi Pt 1' - St 5'.

Eccellenza: 26^ giornata.

Risultati.
ACQUA & SAPONE – SAN SALVO= 2-2  25’pt e 40’pt Antenucci (S), 24’ e 39’st Musto (A)
ALBA ADRIATICA – MONTORIO 88= 5-3  36’pt Arcamone (A), 40’pt Di Massimo su rigore (A), 43’pt Mosca (M), 5’st Di Massimo (A), 17’st Ridolfi (M), 26’st Di Massimo (A), 28’st Ridolfi su rigore (M), 43’st Ciarrocchi (A)
AVEZZANO – VASTO MARINA= 5-0  12’pt Sassarini, 18’pt Bittaye, 26’pt Kras, 7’st Moro, 47’st Bisegna su rigore
CUPELLO – RC ANGOLANA= 2-1  35’pt Mario Quintiliani (C), 38’pt Pendenza su rigore (C), 1’st Farindolini (R)
FRANCAVILLA – CAPISTRELLO= 0-0
MIGLIANICO – MARTINSICURO= 0-0
SULMONA – PINETO= 2-2  14’pt Di Cola su rigore (S), 25’pt D’Alonzo (P), 32’pt Maffucci (S), 22’st Nardone (P)
VASTESE – PATERNO= 2-1  27’pt Tarquini (V), 32’st D’Amico (P), 40’st De Fabritiis (V)

Classifica 
AVEZZANO 52
PATERNO 50
FRANCAVILLA 49
SAN SALVO 42
RC ANGOLANA 41
TORRESE 41
CUPELLO 37
PINETO 37
MIGLIANICO 35
VASTESE 35
MARTINSICURO 31
MONTORIO '88 30
CAPISTRELLO 25
ACQUA & SAPONE 24
ALBA ADRIATICA 23
VASTO MARINA 13
SULMONA 8
BORRELLO 0

Promozione Girone B: 24^ giornata

Risultati

FARA SAN MARTINO – RIVER CASALE 65= 1-1   27’pt Nannarone (R), 45’pt Marroncelli su rigore (F)
FOLGORE SAMBUCETO – LAURETUM= 1-0   43’pt Maraschio
GORIANO SICOLI – PASSO CORDONE= 0-1   15’pt Falone
PENNE – CASTELLO 2000= 3-2   31’pt e 39’pt Pasta (P), 5’st e 11’st D’Amico (C), 22’st Granchelli (P)
SCAFA – FOSSACESIA= 0-1   3’pt Filomarino
SILVI – CASTIGLIONE VALFINO= 2-3   7’pt Landucci (S), 25’pt Ferretti (S), 13’st e 27’st Gigante (C), 32’st Di Zio (C)
TORRE ALEX – VIRTUS ORTONA= 2-2   41’pt Ndiaye (O), 45’pt Maccarone (O), 20’st Niang (T), 40’st Simeone (T)
TRE VILLE – IL DELFINO FLACCO PORTO= 1-1   25’pt Di Pendima (T), 51’st Sciarra (FP)
VALLE DEL FORO – VAL DI SANGRO= 2-1   15’pt De Leonardis (V), 20’pt Giannico su rigore (VDS), 20’st De Leonardis (V)

Classifica 
FOLGORE SAMBUCETO 51
PASSO CORDONE 48
FOSSACESIA 45
IL DELFINO FLACCO PORTO 43
PENNE 42
VAL DI SANGRO 42
VIRTUS ORTONA 41
CASTELLO 2000 36
VALLE DEL FORO 34
RIVER CASALE 33
CASTIGLIONE VALFINO 29
TORRE ALEX 26
FARA S. MARTINO 23
GORIANO SICOLI 23
SILVI 23
LAURETUM 20
TRE VILLE 16
SCAFA 13

sabato 21 febbraio 2015

Presentazione Sulmona-Pineto.

Se i biancorossi non vinceranno la salvezza diventerà un miraggio. La società va a fondo sulla sostituzione errata nel derby vastese

Sulmona – Gara da ultima spiaggia quella di domani per il Sulmona che al Pallozzi ospiterà il Pineto. Se i biancorossi dovessero anche questa volta fallire l’appuntamento con la vittoria la salvezza diventerebbe un miraggio. Vogliono crederci fino all’ultimo dirigenti, tecnico e giocatori che daranno il massimo per prevalere contro i pinetesi allenati dall’ex biancorosso Lino Ciarrocchi. Per provare a vincere il tecnico Antonio Antonucci farà esordire Roberto Maffucci (’84), neo attaccante con trascorsi prevalentemente in Serie D. Maffucci si aggiunge ai recenti arrivi del centrocampista Alberto Genovese e dell’altra punta Giordano Casciani (’95) ex giovanili della Roma. La squadra è stata dunque rinforzata ma per non far risultare inutili i sacrifici fatti dalla società domani contro il Pineto l’unico obiettivo sono i tre punti. I padroni di casa cercheranno di prevalere rispetto al Pineto che non vince dallo scorso 6 gennaio, nelle ultime sei gare ha collezionato cinque pareggi ed una sconfitta. A disposizione di Ciarrocchi non ci sarà il difensore Giorgio Assogna squalificato. La situazione già critica del Sulmona si è aggravata ulteriormente dopo la vicenda dell’errata sostituzione nel derby della scorsa domenica Vasto Marina-Vastese. Con i tre punti che verranno assegnati al Vasto Marina per i biancorossi diventerà complicato raggiungere anche la terzultima posizione. Il presidente Giovanni Di Girolamo fa sapere di voler andare a fondo alla questione. “Come annunciato nell’immediato dopo gara nei prossimi giorni – afferma – formalizzeremo un esposto-denuncia agli organi federali competenti ed in particolare alla Procura Federale. Tale decisione è stata ulteriormente rafforzata da quanto si è potuto leggere e sentire attraverso le pubbliche prese di posizione degli stessi interpreti della vicenda, i quali hanno cercato di spiegare l'episodio facendo ricorso a varie e spesso confliggenti versioni. Il caso di questo calciatore la cui identità anagrafica, 1995 anziché 1996, era conosciuta al pubblico presente allo stadio ed alla squadra avversaria, pronta ad evidenziarne l’episodio, ma non al proprio club di appartenenza rappresenta un evento più unico che raro su cui riteniamo giusto approfondire. Se è dovere di lealtà verso la regolarità del campionato  proporre il legittimo ricorso per ribaltare l'esito di un confronto altrimenti negativo, a maggior ragione è dovere del Sulmona evidenziare le responsabilità di questa vicenda, sottolineandone le conseguenze rilevanti per il nostro club. Della Procura Federale e dei suoi uomini abbiamo massima fiducia per ridare serenità e correttezza al nostro ambiente".  (Domenico Verlingieri)

venerdì 20 febbraio 2015

Ovidiana-Cese al Pallozzi


Terza Categoria.

I biancorossi ospiteranno il Cese con una formazione rimaneggiata.

Sulmona – Nel campionato di Terza Categoria anticipo domani allo Stadio comunale Francesco Pallozzi per l’Ovidiana che ospiterà il Cese. 
I biancorossi cercheranno di riconquistare la zona play off per superare in classifica proprio i marsicani che hanno un punto in più dell’Ovidiana. 
In campo scenderà però una formazione rimaneggiata, ci saranno infatti due squalificati (Giuseppe Natale e Bucci), tre infortunati (Luigi La Civita, Simone Natale e Valeri) più Pacella indisponibile per motivi di lavoro. 
Rientrerà invece Lorenzo Gizzi, assente nel turno precedente per questioni personali. 
L’Ovidiana, reduce da due pareggi consecutivi, spera contro il Cese di ottenere il successo approfittando del ritorno allo stadio Pallozzi dopo le due precedenti gare casalinghe giocate al Mezzetti. Calcio d’inizio domani alle 15.
Accanto la locandina del match.

Domenico Verlingieri

1^ Categoria Girone E: Presentazione della 20^ Giornata

La 20^ giornata di Prima Categoria girone E metterà a confronto le prime sei della classifica, con la giornata che comincerà già da sabato pomeriggio.

Infatti gara importante che ci sarà all’Adriano Flacco di Pescara tra la squadra locale del Pinetanova e quella del Raiano. Mister Morelli dopo aver portato via i tre punti nella delicata sfida di domenica scorsa di Montesilvano, sfrutterà sicuramente il turno casalingo per puntare alla vittoria e fortificare il secondo posto dalle inseguitrici. Invece i peligni di mister Tiberi sanno che per continuare a stare tra le prime della classe serve una prova di carattere in questa trasferta insidiosa, aggrappandosi anche alla classifica che li vedono in striscia positiva dalla 13^ giornata. Non sarà della gara Bellizzotti Lorenzo (Pinetanova) fermato per due gare dal giudice sportivo.
L’altra gara interessante che ci sarà Sabato è quella tra Verlengia – Real Ofena. Al “Galileo Speziale” di Montesilvano gli uomini di casa proveranno a distanziare in classifica proprio il Real fermo anch’esso a 29 punti. Real Ofena che viene da dieci punti conquistati in quattro gare, sicuramento non vorrà perdere terreno dalla zona play-off lontana ora cinque punti. Fermo dal giudice sportivo per due turni sarà Miccoli Moreno (Verlengia).
Gara interna invece quella che andrà in scena domenica al “G.Obletter” di Cerratina tra la squadra di casa e il Castellamare Pescara Nord. Gara dal sapore di ultima spiaggia per la Vis Cerratina che se vuole evitare i play-out deve vincere a tutti i costi per limare il gap di nove punti che c’è proprio con il Castellamare. Gli ospiti proveranno a prendere l’intera posta in palio ma contro una squadra assetata di punti salvezza non sarà facile viste anche la squalifica di alcuni uomini, mancherà per la squadra di casa Spinozzi Gianfranco (Vis Cerratina), mentre per gli ospiti mancheranno Di Blasio Massimiliano e Straccialini Alessandro(Castellamare).
Turno agevole sulla carta per il Casoli e il San Donato. Gli atriani di mister D’Isidoro tra le mura amiche se la vedranno contro l’Atletico Montesilvano ultimo in classifica e ormai con poche speranze per la salvezza. Fermo per squalifica Torti Pierpaolo (Atletico Montesilvano).
Il San Donato invece farà visita alla Fater anch’esso ultimo in classifica e cercherà di ritrovare una vittoria che manca da quasi un mese che le permetterebbe di navigare in acque più tranquille. Fater invece che non merita il posto in classifica per quello fatto vedere in campo e sfrutterà il turno casalingo per cercare di mettere legna in cascina per risalire la china. Non sarà della gara per il San Donato Ambrosini Matteo fermo per squalifica.
Match clou di giornata saranno San Marco – Virtus Montesilvano e Virtus Pratola – Elicese.
Al San Marco di Pescara gli uomini di Palladinetti cercheranno di non perdere la concentrazione verso l’obbiettivo dei play-off e per far ciò servirà una bella prestazione dei suoi uomini contro una Virtus Montesilvano che in poco più di due settimane ha visto sfumare i sogni di primato.
All’Ezio Ricci di Pratola Peligna invece si scontreranno la prima e la quinta della classe con la Virtus Pratola che ritrova le mura amiche dopo due trasferte consecutive. I peligni di De Amicis vorranno continuare la scia positiva che li vede vittoriosi nelle ultimi tre turni e tentare di rosicchiare punti alle squadre che la precedono e per far ciò serve una prestazione d’alto livello e concentrazione magari ritrovando i goal di D’Andrea (in foto) che con la sua esperienza può giovare alla causa biancorossa. L’Elicese invece è in serie positiva da ben otto turni, mister Proietto vorrà il massimo dai suoi per cercare di portare via da questa trasferta il massimo dei punti, che le permetterebbe ulteriormente di allungare in classifica. Tutti a disposizione dei due mister.
Chiude la giornata domenica alle 17:30 all’ex Gesuiti lo scontro tra Ursus – Pro Tirino. Gara che sulla carta è agevole per i padroni di casa ma gli outsider hanno completato la rosa con alcuni elementi d’esperienza che le permetteranno di guardare con più convinzione al proprio campionato. ( A.F.)

giovedì 19 febbraio 2015

San Francesco-Za Mariola Bussi= 0-4

Netto successo per il Bussi nel recupero

L’Aquila - Sotto un clima glaciale i ragazzi di mister Rossi si impongono per 4 a 0 sul San Francesco Calcio nel recupero della terza giornata di ritorno.
Il match comincia con le squadre schierate in maniera speculare, 4-4-2 da entrambe le parti. Dopo una prima parte bloccata, con poche idee, la Za’ Mariola prova ad aggredire la retroguardia avversaria con un pressing alto senza però creare particolari pericoli al portiere avversario bravo in un paio di uscite alte. La gara nel corso della prima frazione è molto spezzettata da vari falli con conseguenti infortuni. Tra le poche azioni pericolose c’è da segnalare una traversa colpita da D’antonio Mattia. Il portiere Rispoli compie un buon intervento in uscita su D’antonio Luca respingendo la palla sui 30 metri dove si fa t
rovare D’antonio Mattia che calcia in porta ma colpisce una clamorosa traversa. Le compagini vanno a riposo sul punteggio di 0-0.
La ripresa comincia con una Za’ Mariola più presente in campo ed infatti sblocca subito il risultato. Dagli sviluppi di un corner Pezzi rimette dentro un pallone che Ascenzo ( dopo appena 60 secondi mette in rete girando di testa. A questo punto la squadra di casa è costretta a sbilanciarsi favorendo così molti contropiedi pericolosi per i pescaresi. E’ proprio da uno di questi che nasce, al decimo, il raddoppio bussese. Pallone d’oro di Liberatore per Ascenzo che, a porta spalancata, non può far altro che appoggiarlo in rete. Passano 3 minuti e sempre Ascenzo mette a segno la sua tripletta. Dopo un tiro di Liberatore respinto dal portiere, il numero 9 bussese si fa trovare pronto sulla respinta e deposita il 3 a 0.Fasciano Mattia Dopo una ammonizione che farà saltargli il match con il Pitinum, Ascenzo viene sostituito al 16′ da Fasciano. Neanche il tempo di entrare che, dagli sviluppi di uno stranissimo schema ospite, nasce il contropiede decisivo che Fasciano (foto a destra) realizza saltando il difensore di casa con un doppio passo e incrociando sul secondo palo. 4-0 per la Za’ Mariola e risultato ampiamente acquisito. Troppo tardi il San Francesco alza la testa creando qualche serio pericolo al portiere ospite Salci esaltandone ampiamente le sue qualità.
Vittoria importante per la squadra di mister Rossi in chiave campionato che torna ad un punto dal Villa Santangelo ed a 5 punti dal Pizzoli. Dichiarazioni importanti a fine gara quelle del dirigente Del Signore: “Stiamo arrivando” dichiara, fissando come obiettivo il primo posto a discapito della New Team Pizzoli. Prossimo impegno: Pitinum – Za’ Mariola

Formazioni:

Za’ Mariola: Salci, Pezzi, Di Carlo, D’Elia (22′ s.t. Pace), Di Giandomenico, Leone, Ragonese, D’Antonio L., Ascenzo (16′ s.t. Fasciano), Liberatore, D’Antonio M (C) (25′ s.t. Di Tommaso).
A disp: Matricciani, Ademovsky, Micochero, Iannarelli.
All- Rossi

San Francesco: Rispoli, De Meo, Ponziani, Cocciolone, Cecala, La Cava, Rufini, Marinacci, Pacitti, Bonomo, Galassi.
A disp: Cirella, Massari, Di Salvatore, Ghilarducci, Strangi Filippelli, Colaiuda.

Arbitro: Marchetti (L’Aquila)

Marcatori: 1' st 10' st e 13' st Ascenzo, 19' st Fasciano Mattia.

Castello 2000-Scafa= 6-0

IL CASTELLO ANNIENTA  LO SCAFA

Nel recupero di campionato il Castello 2000 batte con un perentorio sei a zero uno Scafa sempre più ultimo in classifica.
Tante le assenze da entrambe le parti ma la differenza tecnica tra le due squadre è emersa in maniera impietosa.
Sangrini in vantaggio al 5°pt con D’Amico che sfrutta una colossale “papera” del numero uno ospite.
Il raddoppio arriva al 36°st con una spizzata millimetrica di Marco Iallonardi (nella foto) su cross proveniente da destra.
Al 38°st arriva la terza marcatura  grazie a Raif Ibishi abile a battere di testa il  portiere Mastrodicasa.
Le altre reti arrivano tutte nella ripresa.
All’8°st torna al gol Pennacchioni che sfrutta al meglio un assist di Lauriente e deposita comodamente in rete.
Al 28°st arriva il gol dell’esordiente classe 1998 Adhurim Ibishi (fratello di Raif) che controlla con il sinistro e di destro batte il portiere all’incrocio dei pali.
Al 42°st un altro esordiente ed anch’egli classe 1998 Matteo Iallonardi realizza un bellissimo gol con un collo destro dal limite dell’area che “leva la ragnatela” dal sette alla sinistra del portiere. 
Il match si conclude con un successo largo dei padroni di casa chiamati a confermarsi nell’insidiosa trasferta di Penne.

CASTELLO 2000: Cesa, Lauriente, Ferrara L., Frascone (23°st Iallonardi Matteo), Uzzeo, Gentile, Iallonardi Marco (34°st Buono), Cincione, Pennacchioni, D’Amico, Ibishi R. (17°st Ibishi A.).
A disp. Taglienti, Mapelli, Mazzocco.
All. Troiano

SCAFA: Mastrodicasa, Cafarelli (40°pt D’Angelo), Basile, Toppi G., Sciarretta, Di Francesco (17°st Leporini), Gemma, Pugliese, Ortolano (8°st Evangelista), Di Muzio, Filippone.
A disp. Toppi A., Del Castello, De Iuliis, Di Pietrantonio.
All. D’Attilio

RETI: 5°pt D’Amico, 36°pt Iallonardi Marco, 38°pt Ibishi Raif, 8°st Pennacchioni, 28°st Ibishi Adhurim, 42°st Iallonardi Matteo.

AMMONITI:  Gentile, Cincione, Gemma, Di Muzio.

Za' Mariola Bussi-Capitignano= 2-1

2^ Categoria Girone A

Bussi Sul Tirino – Dopo due domeniche di pausa causa neve, torna finalmente il calcio giocato. Sul Comunale di Bussi si sfidano i padroni di casa della Za’ Mariola contro gli ospiti del Capitignano.
Il ritmo di gioco ad inizio gara è basso, le due squadre infatti nella fase di studio dell’avversario creano poche azioni degne di nota. Al 26′ del primo tempo, al secondo tiro in porta della Za’ Mariola, si sblocca il risultato. Dagli sviluppi di una azione manovrata nasce un filtrante per Ascenzo (foto a sinistra) il quale lascia partire un destro che va ad infilarsi sotto il sette. A questo punto la partita è sbloccata e le due squadre cominciano a sbilanciarsi. Gli ospiti creano una azione pericolosa sulla destra con Simioli che crossa in mezzo ma i suoi compagni di squadra sono in ritardo sul pallone e l’azione termina con un nulla di fatto. E’ proprio dagli sviluppi dell’azione successiva che la Za’ Mariola trova il raddoppio al 30′. L’azione si sposta bene da sinistra verso destra, il pallone viene dato ai piedi di Ragonese (foto a destra) che dai 25 metri scocca un destro che lascia impassibile il portiere avversario Aletta. Neanche il tempo di festeggiare che il Capitignano accorcia le distanze. Al 32′ dormita colossale dell’asse mancino bussese Di Carlo-Pace che si lasciano sorprendere da una rimessa laterale battuta veloce dagli ospiti, palla ad entrare per Gesualdi che batte il portiere di casa Salci sul primo palo. Squadre a riposo sul risultato di 2-1.
Nel secondo sono gli ospiti a cercare di fare la partita, infatti c’è da segnalare una traversa colpita sempre da Gesualdi che immobilizza Salci. Il Capitignano pressa alla ricerca del pareggio ma la Za’ Mariola mantiene il controllo della gara fino a quando a 15 minuti dal termine gli ospiti rimangono in dieci per doppia ammonizione di Ponzi. Finisce il match con qualche discussione accesa al rientro delle squadre negli spogliatoi.
Buoni tre punti per la squadra di casa che per sperare ancora nella promozione diretta, da qui alla fine del campionato non dovrà sbagliare più un colpo.
Prossima gara da segnalare il recupero mercoledì 18 alle 15 della partita San Francesco – Za’ Mariola.

Formazioni:
Za’ Mariola: Salci, D’antonio M., Di Carlo, Ademovsky, Pezzi, D’elia, Ragonese, D’antonio L., Ascenzo, Liberatore (35′ s.t. Micochero), Pace (12′ s.t. Di Tommaso).
A disp: Matricciani, Fasciano.
All. Rossi

Capitignano: Aletta, Testagrossa, Malacarne, Ghelli (8′ s.t. Di Pietro), Parenzi, Ponzi, Pelosi (15′ s.t. Pronesti), La Banca, De Santis, Gesualdi, Simioli.
A disp: Mililli.

Arbitro: Giordano (Sulmona)

Note: Ammoniti Ademovsky, De Santis, Pronesti Espulso Ponzi

mercoledì 18 febbraio 2015

“Mangiare poco-Mangiare troppo: cosa si nasconde dietro le abitudini alimentari dei bambini”,

Presentazione del Progetto di prevenzione dei disturbi alimentari in eta' evolutiva

CASTEL DI SANGRO -  La prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare in età infantile è al centro del progetto promosso dall’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Castel di Sangro e organizzato dalla cooperativa sociale Sirio, in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Castel di Sangro, che prenderà il via questa settimana nel centro dell’Alto Sangro.
L’iniziativa, rivolta agli alunni dell’Istituto Comprensivo, sarà presentata al pubblico giovedì 19 febbraio alle ore 15:00 negli spazi del Teatro Tosti e vedrà la partecipazione del sindaco Umberto Murolo, dell’Assessore Andrea Liberatore, del presidente della cooperativa Sirio Noemi De La Ville Surjllon e del dirigente scolastico Enrica Romano.
Il programma prevede un ciclo di incontri composta da dieci appuntamenti articolati in diverse tematiche: educazione alimentare e promozione dell’attività fisica, con conseguente riduzione dei comportamenti sedentari e delle abitudini scorrette anche a casa, attività ludico-ricreative per i bambini e lezioni interattive con diversi specialisti.

martedì 17 febbraio 2015

La situazione deli impianti sportivi sulmonesi.

Campo Mezzetti, ingresso libero. Il cancello verrà risistemato tra un paio di giorni

Sulmona – Sarà risistemato entro giovedì il cancello dell’uscita di emergenza del campo sportivo Mezzetti che tutt’ora si trova riverso a terra esattamente da una settimana cioè da quando si è staccato a causa del forte vento. Il vice sindaco ed assessore allo sport Luciano Marinucci ha annunciato che, dopo il sopralluogo di oggi, tra un paio di giorni massimo il cancello verrà rimesso al suo posto. Nel frattempo la struttura rimane aperta con tutti i rischi del caso. Perché così tanto tempo? L’ufficio tecnico del Comune è stato prontamente avvisato ma sembra proprio difficile risollevare quel cancello. Alla situazione bisogna assolutamente porre rimedio in quanto le strutture sportive, al verificarsi di un’emergenza, non possono essere lasciate incustodite. Il primo intenzionato ad invertire la rotta è proprio il vice sindaco Marinucci  che avverte la necessità di mettere a disposizione dell’ufficio tecnico apposite somme per gli interventi immediati. “Sono il primo – afferma – a non voler vedere le strutture in queste condizioni. Per questo motivo intendo procedere ad una ricognizione degli impianti sportivi”. L’obiettivo di Marinucci è quello di affidare la gestione ai privati. “E’ la soluzione più idonea – sostiene il vice sindaco – per garantire un adeguato mantenimento dei campi sportivi e delle palestre”. Nell’attesa di intraprendere questo percorso Luciano Marinucci pensa anche allo stadio comunale Francesco Pallozzi. “Il sogno della mia vita – dice – è quello di realizzare il manto sintetico”.

Domenico Verlingieri