sabato 28 marzo 2015

Ovidiana-Manaforno si gioca a Goriano Sicoli

Disappunto dei dirigenti biancorossi: “è una ripicca nei nostri confronti”

Sulmona – L’Ovidiana sarà costretta a giocare a Goriano Sicoli domani alle 15 la gara casalinga del campionato di Terza Categoria contro il Manaforno di Gioia dei Marsi in quanto il Comune di Sulmona non concederà più lo stadio Pallozzi. Forte disappunto viene espresso dai giovani dirigenti biancorossi che, in lotta per i play off, non potranno avere la soddisfazione di giocare nella propria città. A detta del Comune lo stadio non può essere utilizzato perché “sono in corso procedure d’intervento atte a migliorare il manto erboso”. L’Ovidiana parla però di squallida ripicca da parte del Comune visto che oggi pomeriggio “in una giornata di pioggia, che il buon senso vorrebbe far riposare il manto erboso, lo stadio comunale è stato concesso al Sulmona calcio per permettere di svolgere una seduta di allenamento. Dove sono gli interventi al manto erboso? Si domandano gli Ultras che aggiungono: “si tratta di una scusa ridicola come d’altronde tutta la gestione degli impianti sportivi”. Amarezza viene inoltre espressa perché i dirigenti dell’Ovidiana si sono sentiti dire che la Terza Categoria non aveva mai giocato al Pallozzi. Interviene su facebook il capitano della squadra Massimo Di Pietro che scrive: “Chi guarda la categoria è limitato in tutti i sensi invece bisogna guardare il progetto di una società. Il pubblico è la testimonianza della verità e l’Ovidiana in quanto a numero di spettatori è la vincitrice assoluta della Valle Peligna”. Vi era la possibilità di usufruire del campo di Bagnaturo ma, per non rischiare infortuni, è stata opportuna la scelta di un campo sintetico nonostante la distanza. L’Ovidiana coglie l’occasione per ringraziare la società del Goriano per la disponibilità mostrata. La formazione sulmonese dovrà sfruttare al meglio il confronto per sperare di agganciare la zona play off. Dopo la sconfitta nel derby di Pratola l’Ovidiana si è ripresa alla grande vincendo sia contro il Marruvium che contro il Cansano. L’avversario di domani, il Manaforno, occupa l’ultima posizione in classifica  con uno score davvero negativo: 70 gol subiti dall’inizio della stagione di cui 40 nel girone di andata e 30 nelle sette gare fin qui disputate del girone di ritorno che rendono il Manaforno la squadra con la peggior difesa del campionato. Si riduce il numero degli indisponibili dell’Ovidiana rispetto alle gare precedenti. Domani oltre a Pacella per motivi di lavoro saranno assenti per infortunio Emanuele e Luigi La Civita, Simone Natale e Aldo Di Cesare. Domenico Verlingieri

giovedì 26 marzo 2015

CANSANO-U.S.D PRATOLA 1910= 0-2

3^ Categoria Girone B.

CANSANO - Successo della  capolista U.S.D Pratola 1910 opposto al Cansano nel recupero della 15esima giornata non disputata per neve in un pericoloso scontro per le numerose assenze dei bomber  Cucurrullo e Santilli, Tofano, Di Benedetto e Pucci. Assenze pesanti anche per il Cansano in campo senza il Portiere Paolini, Enzo Genitti, Di Loreto, Battaglia e Luca Celeste. 
Cronaca. Il Pratola parte bene ed ha subito un'occasione con Bezea che sugli sviluppi di una bell’azione entra dentro l’area ma spara alto. La capolista comincia a tessere il proprio gioco nonostante il campo pesante e porta al tiro Carducci che da buona posizione trova il portiere Mammarella ben piazzato. Successivamente Virtuoso  sfiora l’incrocio dei pali dal limte. Il Cansano si fa vedere con una punizione di Kurtaj che il portiere ospite toglie dall'incrocio dei pali. Al 25’ il Pratola sblocca il risultato, azione manovrata a centrocampo palla che arriva a Vuolo che si libera del diretto concorrente e premia l’inserimento di Zavarella che stoppa e piazza il pallone alle spalle del portiere di Mammarella. Subito dopo cerca il raddoppio  con un azione personale di Vuolo che, in piena area di rigore, calcia alto la palla del raddoppio. Per il resto del primo tempo il Pratola controlla agevolmente cercando il raddoppio con qualche bell’azione di Vuolo e Cuccurullo A.
Nella ripresa il Pratola cerca il gol della sicurezza che arriva al 10’ del  secondo tempo grazie ad Aromatario, con un tiro che sorprende l'incerto Mammarella. I ragazzi del Mister Cardilli provano a dilagare  con Vuolo e  Cucurullo A. Il Cansano prova a riaprire la gara e centra la traversa con La Pietra. Poco dopo Kurtaj si presenta a tu per tu con D'Andrea.
Con questi tre punti i ragazzi del mister Cardilli restano saldamente in prima posizione a 54 punti. Il portiere Andrea D'Andrea (in foto) e' imbattuto da 664' minuti. Il prossimo impegno per il Pratola è contro il Campo di Giove.

1^ Categoria Girone E: presentazione della 25^ Giornata

Gare sul velluto per le prime della classe. Scontri da non perdere in zona play-off.

La Prima Categoria girone E comincerà già da sabato con la sua 25^ giornata. Infatti al San Marco di Pescara andrà in scena la sfida tra i padroni di casa e il Casoli. Mister Palladinetti per ritrovare la vittoria dopo che nelle ultime due sfide ha racimolato solo un punto dovrà concentrare i suoi per non perdere la possibilità della disputa dei play-off. Gli avversari sembrano invece tornati ai fasti delle prime giornate e anche per loro questa è una sfida da non perdere per sperare nei play-off. Assenti ancora per infortunio Tony Di Primio e Mirko Di Paolo (San Marco), mentre D’Amico Riccardo assente per squalifica per il San marco.
Altra gara molto interessante che ci sarà domenica mattina è quella del Mastrangelo di Via Senna dove la Virtus Montesilvano e la Virtus Pratola sicuramente si daranno battaglia. I padroni di casa dopo aver ritrovato la vittoria che mancava dal 18 gennaio scorso proveranno a non farsi sfuggire l’occasione, infatti per cercare i play-off serve una vittoria tra le mura amiche contro una diretta concorrente. I peligni invece sanno che questa partita è di vitale importanza per disputare i play-off visto che a oggi il distacco dalla seconda è di dieci punti, quindi andranno carichi alla ricerca dei tre punti affidandosi anche ai rientranti Vitone Fabrizio e Sabatini Arrigo (in foto). Assenti per squalifica Tiberi Daniele e Di Lorenzo Simone (Virtus Montesilvano) fermi per un turno.
Raiano che staziona in settima posizione in classifica se la vedrà al Cipriani contro la Fater cercando di migliorare la posizione in classifica visto che la soglia per la disputa dei play-off è lontana sette punti a sei turni dal termine della regular season. La Fater invece dopo che è uscita sconfitta nell’ultimo turno dovrà cercare punti essenziali per risalire dalla zona play-out. Assenti per squalifica Riccardi Paolo Andrea (Raiano), Donatucci Manuel e Martellucci Davide (Fater).
Gare proibitive per le ultime della classe quali sono la Pro Tirino e l’Atletico Montesilvano che aspettano solo la fine della stagione visto che la salvezza ormai sembra davvero impossibile. L’avversario della Pro Tirino sarà il Castellamare che sta lottando in zona play-out e una vittoria sembra scontata al raggiungimento dell’obbiettivo di giornata. Non sarà della gara squalificato per due giornate Gabani Andres (Pro Tirino), mentre per una giornata bomber Sileno Gabriele (Castellamare).
 L’Atletico Montesilvano pieno di under scenderà in campo solo per dover di cronaca visto che l’avversario è la capolista Elicese che sta viaggiando a ritmi sostenuti per raggiungere la promozione diretta. Non prenderanno parte della partita squalificati Di Campli Alessandro e Mastramico Cristian (Elicese).
Gara che potrebbe risultare interessante è quella che ci sarà all’Adriano Flacco di Pescara tra la vicecapolista Pinetanova e il Verlengia. Per i padroni di casa il pareggio sarebbe una sconfitta visto che ora la capolista Elicese è lontana tre punti, visto che gli uomini di Morelli ambiscono al salto diretta di categoria. Per il Verlengia invece la salvezza è quasi acquisita e manca solo la matematica a far brindare capitan Campagna e compagni a questo obbiettivo, cosicché qualche punto farebbe comodo ai ragazzi di Montesilvano. Assenti per squalifica Fiadone Mario (Pinetanova).
Stesso discorso per il Real Ofena di mister D’Ortenzio che con il raggiungimento della salvezza mirano a migliorare il record di punti raggiunti lo scorso anno 42 nel girone C di Prima Categoria. Il San Donato avversario degli aquilani sicuramente non saranno d’accordo visto che ad oggi sarebbero salvi ma la zona play-out è vicina solo due punti, quindi servono tre punti ai pescaresi per cercare la salvezza diretta. Assenti per squalifica Martinelli Matteo, Cilli Rinaldo e Schiavone Marco tutti del San Donato.
Chiude la giornata lo scontro tra la Vis Cerratina e l’Ursus. Ai padroni di casa servirebbero sei vittorie nelle ultime giornate per sperare alla salvezza o ai play-out e l’obbiettivo sembra difficile da raggiungere. Per gli ospiti invece la salvezza è quasi acquisita e servirebbero tre punti da questa trasferta per gli uomini di Di Persio per mettere un’ulteriore mattone alla loro tribolata stagione. (A.F.) - FONTE:http://asdvirtuspratola.blogspot.it/

Barrea-Fed. Bugnara= 0-1

2^ Categoria Girone B.

Colpo del Bugnara a Barrea.

BARREA - Successo esterno per il rimaneggiato Bugnara che passa sul difficile terreno del Barrea ed aggancia la quinta posizione in Classifica con una gara da recuperare (Venere). Prima frazione di gioco che termina senza reti che fa comunque registrare un palo per i locali e due buone occasioni non concretizzate in rete dal Bugnara. 
Nella ripresa gli ospiti trovano il goal con Casanova (in foto) sugli sviluppi di una punizione calciata da Crugnale. E' la rete che decide il match. Da segnalare l'esordio di Davide Presutti (Fed. Bugnara). Ottima la prova del giovane portiere Imperatore autore di un pregevole intervento sulla conclusione di Cera diretta all'angolino. Il sogno Play Off  del Bugnara continua nonontante in questa stagione la compagine peligna sia costretta a giocare con numerose defezioni. La gara e' inizista alle ore 16:00 su richiesta del Barrea, accordata senza alcun problema dalla Federlibertas Bugnara.

Barrea: Cera, Caniglia, D'Onofrio, Pandolfi, Del Principe, Iannucci, Caldarone, Tudini, Finamore, Cera, Ricci.
A disp. Iannucci, Gentile, Di Loreto, Di Iulio, Di Loreto A.

Fed. Bugnara: Imperatore. Presutti, Tottone, Gargaro, Bellei, Speranza, Leombruno, Casanova, Casasanta, Crugnale, Pace U. (Zappulla).
A disp. Giammarco P., Colaprete.
All. Vujacich.

Marcatori: 20' st Casanova.

Note. Pubblico numeroso, terreno in non perfette condizioni.

U.S.D PRATOLA 1910-S.S PACENTRO= 3-0

3^ Categoria Girone B

Il Pratola vince il Derby.

PRATOLA PELIGNA - Netto successo della  capolista U.S.D Pratola 1910 che chiude la pratica Pacentro con un netto 3-0, in un pericoloso “ testa-coda” sulla carta semplice, ma pur sempre insidioso trattandosi di un derby e considerando  le assenze nei nerostellati  dei bomber  Cuccurrullo e Santilli, oltre a Tofano, Pizzoferrato e dello squalificato Giuffrida.
Il Pratola parte di slancio ed ha subito un ottima occasione con Bezea che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, calcia di poco alto. La gara si mette subito in discesa per i padroni di casa, che al 15’ minuto trovano il vantaggio con Luigi Carducci (in foto) che concretizza in rete  l'azione iniziata da Cuccurullo Antonio e rifinita da Aromatario. Immediata la reazione del Pacentro capitanati da Spagnoli, con un pregevole tiro al volo di De Chellis che si spegne sulla traversa. Per il resto del primo tempo il Pratola controlla agevolmente cercando il raddoppio con qualche bell’azione degli ex Vuolo e Cuccurullo A.

Nella ripresa il Pratola cerca il gol della sicurezza che arriva al 20’ del  secondo tempo con Cardilli subentrato a Carducci. Il mediano Zavarella rifinisce per Cardilli che, s'incunea tra due difensori, e batte il portiere biancazzurro. Il Pacentro cerca il gol che riaprirerebbe il match, ma la difesa pratolana sorretta da Pucci, Di Benedetto e Marinucci controlla efficacemente i pur vivaci attaccanti ospiti. Al 35’ arriva il terzo gol per il Pratola con una bella conclusione mancina del rientrante Virtuoso subentrato a Rosato. Con questi tre punti il Pratola resta saldamente in prima posizione a 51 punti con 15 punti di vantaggio sul Pero de Santi. Il prossimo impegno per il Pratola è il recupero con il Cansano. Marcatori: Carducci, Cardilli, Virtuoso.

martedì 24 marzo 2015

Za' Mariola Bussi-Villa Sant'Angelo= 2-1

2^ Categoria Girone A.

Successo interno per i ragazzi di Rossi

Bussi Sul Tirino – Big match quello andato in scena presso gli impianti sportivi di Bussi tra la Za’ Mariola e il Villa Santangelo rispettivamente terzi e secondi in classifica. La partita inizia con gli ospiti molto aggressivi facendo una grande densità nella parte centrale del campo limitando il gioco dei padroni di casa. Al 15′ la gara si sblocca in favore degli ospiti che, a seguito di un fallo di mano di Leone, vanno in vantaggio con De Michele su calcio di rigore effettuando l’unico tiro in porta della loro partita. L’assiduo pressing dei primi minuti da parte degli ospiti fa scendere bruscamente la loro resistenza iniziando a lasciare qualche spazio in mezzo al campo ma portando il risultato a fine primo tempo sempre sullo 0-1.
La ripresa è un’altra storia. Cambia totalmente l’approccio alla gara del Bussi che, premendo gli ospiti per 45 minuti nella loro metà campo, riescono ad agguantare il pareggio al 16′ del secondo tempo. Dagli sviluppi di un calcio d’angolo il numero 9 Ascenzo Pezzi (in foto) che calcia in porta insaccando sul secondo palo facendo esplodere il comunale di Bussi. Primo gol per il diciottenne tra i “grandi”. Un gol fondamentale che permette alla squadra di mister Rossi di superare in classifica lo stesso Villa di un punto avendo anche una partita in meno in virtù del riposo già effettuato. Sarà fondamentale, a questo punto della stagione, non sbagliare più un colpo.
svetta di testa incornando verso la porta avversaria lasciando immobile il portiere Calvisi. Da qui in poi sarà un susseguirsi di azioni pericolose senza però Pezzi Antoniotrovare la rete del vantaggio per la Za’ Mariola. Al 45′ arriva la doccia gelata per il Villa Santangelo. Tiro di Liberatore. Respinta del portiere. Si avventa sul pallone come un falco
Dopo il ponte di Pasqua, domenica 12/04 la Za’ Mariola sarà ospite del Castelvecchio Subequo mentre il Villa Santangelo ospiterà il Cesaproba.

Za’ Mariola: Salci, Pezzi, Di Carlo, D’Elia, Di Giandomenico (39′ s.t. Ademovsky), Leone, D’Antonio M., D’Antonio L., Ascenzo, Liberatore, Di Tommaso (23′ s.t. Fasciano)
A disp: Matricciani, Iannarelli, Micochero.
All. Rossi

Villa Sant'Angelo: Calvisi D., Calvisi R., Rotellini, Esani, Marcotullio L., Cucci, De Michele F., Cocciolone, Roselli [24' p.t. Marcocci (39' s.t. Tomei)], Sperandio, Di Marco.
A disp: Marcotullio A., Bruno, Battista, De Michele A.

Arbitro: Gianpietro (Sez. Sulmona)

Note: ammoniti Leone, Cucci, Cocciolone, Marcocci.

Sulmona calcio, reintegrati Palmiero e Floresta.

I provvedimenti disciplinari restano solo a carico di Casciani e Genovese

Sulmona – Mario Palmiero e Giuseppe Floresta avevano subito precisato lo scorso sabato di essere estranei alla vicenda che aveva indotto la società del Sulmona calcio 1921 ad emettere un provvedimento disciplinare nei confronti di quattro giocatori. Dopo aver fatto gli opportuni chiarimenti il Direttore Generale Rudy D’Amico (in foto) in un comunicato stampa ha reso noto che è stata assunta la decisione di reintegrare Palmiero e Floresta. A chiarire le posizioni è stato proprio un colloquio con il dg dove i giocatori “hanno dettagliatamente illustrato gli episodi verificatisi nei giorni scorsi, oggetto di allontanamento per violazione del Codice Etico societario, permettendo la precisa ed inequivocabile individuazione delle responsabilità su quanto accaduto chiarendo la loro totale estraneità”. La dirigenza biancorossa ha pertanto riconosciuto che Palmiero e Floresta: “alla data del 20 marzo per loro ammissione, erano stati indotti erroneamente a sottoscrivere un documento di solidarietà sull’allontanamento degli altri atleti Casciani e Genovese”. Dopo il “convulso episodio” tra i giocatori considerato dalla società in contrasto con il Codice Etico, il tecnico Antonio Antonucci si era battuto sino all’ultimo affinché non si procedesse ad alcun allontanamento per non sfoltire la rosa in una fase delicatissima del campionato. Queste differenti posizioni tra allenatore e società hanno portato alle dimissioni di Antonucci che comunque precisa di essere rimasto in buoni rapporti e di aver dato al presidente Di Girolamo la disponibilità a lavorare ancora insieme per il futuro ma, per ora, dichiara il mister: “è stato necessario fare quello che ho fatto”. La società è rimasta decisa nell’adottare i provvedimenti disciplinari che adesso rimangono solo nei confronti di Casciani e Genovese mentre per Floresta e Palmiero “il Direttore Generale – prosegue la nota – nella serata di ieri, sentita la proprietà, la dirigenza e tutti gli atleti con il loro parere favorevole al possibile reintegro, ha assunto la decisione di dare la possibilità ai giocatori di terminare in rosa quest’ultima fase del campionato. L’Asd Sulmona calcio, oltre che una società sportiva dilettantistica è composta da dirigenti ma soprattutto da padri di famiglia e come tali ha ritenuto comportarsi nell’occasione”. Dopo le dimissioni di Antonucci il Sulmona è ancora senza allenatore. In panchina la scorsa domenica è andato il dg D’Amico. Nella trasferta con la Torrese i biancorossi dovranno centrare per forza la vittoria in quanto, in caso di sconfitta e con la vittoria del Vasto Marina, sarà retrocessione matematica. “Indipendentemente dalla categoria del prossimo campionato – annuncia D’Amico – noi resteremo a Sulmona per costruire qualcosa di importante”. Il progetto è quello di creare con la collaborazione di altre realtà calcistiche locali un settore giovanile coinvolgendo tutte le categorie.
Domenico Verlingieri

lunedì 23 marzo 2015

Corso per allenatori Uefa B: Chieti dal 27 Aprile al 13 Giugno.

Bando di Ammissione al Corso per l'abilitazione ad Allenatori di Base – Uefa B (d’ora innanzi solo Corso) la cui attuazione è affidata all’A.I.A.C. e che sarà svolto a CHIETI dal 27/04/2015 al 13/06/2015.

1. Il Settore Tecnico della F.I.G.C. indice il Corso sopra indicato e ne affida l'attuazione all’A.I.A.C.
Il Settore Tecnico potrà autorizzare, per ogni allievo, un numero di ore per assenze giustificate, pari al 10% delle ore complessive di lezione, pena l’ esclusione dagli esami finali. Casi straordinari saranno esaminati direttamente dal Settore Tecnico che deciderà a suo insindacabile giudizio.
2. Al Corso sarà ammesso un numero massimo di 40 allievi, comprendente almeno due posti riservati a calciatrici o ex calciatrici in graduatoria.
3. La F.I.G.C. si riserva la possibilità di ammettere al Corso, in soprannumero, un candidato, dalla stessa indicato.
4. Il Settore Tecnico, su specifica richiesta del Presidente del Comitato Regionale della L.N.D., ha la possibilità di ammettere al Corso, in soprannumero, un allievo a cui il Comitato Regionale della L.N.D. abbia deliberato di affidare, al termine del Corso, la conduzione tecnica di una delle proprie Rappresentative per la stagione sportiva in corso e per quella successiva. L’allievo abilitato allenatore avrà la possibilità di tesserarsi per una Società soltanto dopo le due stagioni sportive sopra indicate.
5. E’ fatta salva la possibilità per il Settore Tecnico di ammettere al Corso, in soprannumero, allievi di cittadinanza estera presentati alla F.I.G.C. da Federazioni estere nel rispetto di accordi di collaborazione tecnica in essere. Gli allievi di cittadinanza estera dovranno svolgere il Corso nella regione di residenza o di domicilio.
 Alla fine del Corso gli allievi presentati da Federazioni estere, che siano stati abilitati “Allenatori di Base”, saranno iscritti nell’albo del Settore Tecnico.
6. E’ fatta salva la possibilità per il Settore Tecnico di ammettere direttamente al Corso, in soprannumero e nel limite massimo di due unità, portatori di handicap motorio tali da non aver permesso loro di svolgere attività di calciatore acquisendo i relativi punteggi. Tali soggetti dovranno essere in possesso di certificazione di stato di buona salute e dovranno ottenere il nulla osta dalla commissione medica indicata dal Settore Tecnico che valuterà i limiti funzionali ai fini dell’idoneità alla partecipazione al Corso, nonché al fine di individuare gli eventuali percorsi alternativi per lo svolgimento delle previste prove pratiche. Le domande (allegato A e B con una dettagliata documentazione medica) dovranno essere inviate direttamente alla Sezione Medica del Settore Tecnico – Via G. D’Annunzio 138 – 50135 Firenze e saranno valutate solo se pervenute entro 30 giorni dall’inizio del Corso; contestualmente dovrà essere comunicato l’invio della domanda (per mail corsi.cov@figc.it o fax 055/9900076) all’ufficio Corsi.
7. E’ fatta salva la possibilità per il Settore Tecnico di ammettere al Corso, in soprannumero, soggetti che nella loro carriera di calciatori abbiano partecipato ad almeno una fase finale dei Campionati d’Europa o dei Campionati del Mondo per Nazionali A.
8. Il Corso non avrà luogo se il numero degli allievi iscritti risulterà inferiore a 30 unità.
9. Le domande di ammissione, conformi allo schema allegato A, dovranno essere presentate con documentazione in originale direttamente o fatte pervenire per posta o per corriere, a cura degli interessati alla Segreteria Nazionale A.I.A.C. - Corso Base – Uefa B Via G. D'Annunzio 138/a Coverciano campo 5 - 50135 Firenze FI, entro il 16/04/2015. Non saranno accettate le domande che perverranno oltre tale termine anche se presentate in tempo utile agli uffici postali o ai corrieri.
10. Per poter partecipare al Corso, i candidati devono essere necessariamente in possesso dei seguenti requisiti:
a) residenza nella regione in cui ha sede il Corso. Per i calciatori professionisti la residenza può anche intendersi convenzionalmente fissata presso la Società professionistica per la quale sono tesserati. Il Settore Tecnico si riserva  comunque la possibilità di autorizzare la partecipazione al Corso a tutti coloro che per accertati motivi di lavoro (presentazione copia contratto lavoro) abbiano il solo domicilio giuridicamente eletto nella regione in cui ha sede il Comitato.
b) cittadinanza italiana o residenza da almeno 2 anni in Italia;
c) età minima 23 anni, compiuti alla data di scadenza della presentazione delle domande;
d) certificazione di idoneità alla pratica sportiva non agonistica del giuoco del calcio, rilasciata dal proprio medico curante o da specialisti in medicina dello sport, ai sensi delle vigenti disposizioni legislative, con validità fino al termine del Corso.
11. Non potranno essere ammessi al Corso:
a) i candidati che, nella stagione sportiva 2013/2014 ed in quella in corso siano stati squalificati per almeno 90 giorni;
b) i candidati che, nelle tre precedenti stagioni sportive, siano stati squalificati, anche in via non continuativa, per un periodo superiore a 12 mesi a seguito di provvedimento di un Organo della FIGC divenuto definitivo; saranno altresì esclusi dal Corso gli allievi che, durante la frequenza dello stesso, incorrano in una squalifica di almeno 90 giorni. I termini della sanzione decorrono dalla data della delibera definitiva.
12. Gli interessati dovranno far pervenire, congiuntamente alla domanda di ammissione al Corso (allegato A), una autocertificazione (allegati B, C, D) in cui saranno elencati i requisiti e i titoli.
13. Si deciderà sull'ammissione al Corso in base ad una graduatoria formulata dopo aver accertato i requisiti e valutato i titoli e dopo che i candidati avranno superato una prova pratica di tecnica calcistica per il giudizio definitivo di idoneità alla  partecipazione, come previsto al successivo punto 16.
14. L'esame dei requisiti, la valutazione dei titoli, l'eventuale esame della validità formale delle dichiarazioni relative, gli scrutini e la formazione della graduatoria finale sono demandati ad una Commissione composta da:
 a) il Presidente dell’A.I.A.C. o Dirigente da lui delegato, che la presiede;
 b) un Delegato del Settore Tecnico della FIGC;
 c) un Delegato del Comitato Regionale della L.N.D.;
15. L'accertata non veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati nell'autocertificazione costituirà violazione delle norme di legge e di comportamento, con conseguente esclusione dal Corso. Inoltre determinerà l'adozione dei provvedimenti disciplinari previsti dal codice di giustizia sportiva e la revoca dell'eventuale abilitazione conseguita.
16. La valutazione dei titoli dei candidati, ai fini della formazione della graduatoria per l'ammissione al Corso, risulterà dall'applicazione dei punteggi di cui all'allegato E, anche per quanto riguarda i due posti riservati a calciatrici o ex calciatrici.
17. I primi 50 in graduatoria (o in numero inferiore se le domande di ammissione presentate saranno state meno di 50), più le eventuali 4 calciatrici o ex calciatrici comprese nella graduatoria generale, dovranno sostenere, previa apposita convocazione, una prova pratica di tecnica calcistica sul campo, condotta da un Delegato del Settore Tecnico, che attribuirà il giudizio di idoneità o non idoneità per l’ammissione al Corso. Quanti ammessi in soprannumero secondo quanto previsto ai punti 3, 4, 5 e 6, saranno ritenuti idonei alla partecipazione al Corso senza sostenere la prova pratica di tecnica calcistica. Resta inteso che il numero massimo degli allievi ammessi al Corso, salvo le ammissioni in
soprannumero, è di 40 allievi e che gli eventuali soggetti ritenuti idonei alla prova di tecnica calcistica, ma non compresi nella graduatoria degli ammessi, parteciperanno al Corso solo se ci saranno delle rinunce.
18. A parità di punteggio nella graduatoria costituisce titolo preferenziale la maggiore età.
19. I candidati ammessi che rinunceranno alla partecipazione al Corso saranno sostituiti da altrettanti candidati che seguono in graduatoria. La rinuncia dovrà pervenire in forma scritta entro la data di inizio del Corso.
20. La graduatoria completa degli allievi ammessi e non ammessi al Corso dovrà essere esposta all’albo presso la sede Nazionale dell’A.I.A.C..
21. I candidati ammessi al Corso dovranno versare una quota di partecipazione, comprensiva della quota di iscrizione all’albo dei tecnici, di € 708,00 (con assegno circolare non trasferibile intestato a Settore Tenico F.I.G.C.).
22. I candidati ammessi si impegnano ad accettare il Regolamento della Scuola Allenatori del Settore Tecnico della F.I.G.C. inerente lo svolgimento del Corso. 

Il Segretario Paolo Piani.                                            Il Direttore Gianni Rivera.

Elicese-Real Ofena= 3-1

1^ Categoria Girone E.

Un tempo a testa, ma il match va all'Elicese.

Elice - Su un campo reso pesante dalle piogge dei giorni scorsi il Real Ofena se l'è vista con la capolista Elicese, che viaggia a ritmi elevatissimi verso il salto diretto di categoria. Nel primo tempo appare evidente la voglia dei pescaresi di far subito propria la gara, che sembrano subito più aggressivi rispetto ad un Real che, complice una posizione ibrida in classica, sembra essere sceso in campo solo per dovere di firma. Cosi dopo 16 minuti arriva il vantaggio dei padroni di casa con De Nicola, bravo a ribadire in rete una corta respinta di Iannessa su tiro dell'ottimo Raschellà. Gli ofenesi provano a reagire, senza però rendersi mai pericolosi dalle parti di Di Abatino. Al 25esimo la capolista va vicina al raddoppio sugli sviluppi di un calcio d'angolo con Di Sante, ma è bravo Iannessa a respingere. A cavallo della mezzora arriva l'uno due dei padroni di casa che taglia le gambe agli ospiti: prima il solito Raschellà (foto Abruzzo Web Tv), di testa, è bravo a realizzare il 2-0 ben servito da Leone, e 3 minuti dopo De Collibus, sempre di testa, sfruttando uno schema su calcio d'angolo, realizza la rete del 3a0. Si va così al riposo con l'Elicese meritatamente in vantaggio mentre il real risulta non pervenuto. Il secondo tempo parte bene per gli ospiti, che sembrano da subto voler cambiare marcia. Al minuto 55' grande occasione sui piedi di Vaira che intercetta un passaggio corto di un avversario e si presenta a tu per tu con l'estremo ospite, ma non riesce a superarlo in dribling. Subito dopo ancora il numero 10 ospite si presenta davanti a Di Sabatino, la sua conclusione viene ribattuta sui piedi di Arduini che rimette al centro per l'accorrente Torchetti, che di testa spedisce fuori di poco. I padroni di casa provano a ripartire in contropiede,ma ora sono gli aquilani a fare la partita. Al minuto 80 Del Conte viene steso dal numero 1 locale, rigore netto che Torchetti realizza. Nei minuti rimanenti non ci sono più emozioni e la partita si chiude così sul 3a1 per i pescaresi che, coplice il pareggio della vicecapolista Pinetanova, portano a 3 i punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice. Sconfitta che taglia definitivamente fuori dal discorso play off gli ofenesi, che adesso, a sei giornate dal termine, a salvezza praticamente ottenuta, cercheranno di migliorare il record di punti in prima categoria ottenuto proprio lo scorso anno (ben 42, sesto posto finale nel Girone C). Per fare questo domenica bisognerà tornare alla vittoria nell'incontro casalingo con il San Donato, che staziona in zona play out, mentre la capolista sarà opposta al fanalino di coda Atletico Montesilvano, con l'ovvio obiettivo di ottenere i 3 punti che le permetterebbero di mantenere a debita distanza le avversarie.   

Real Ofena: Iannessa, Marini, Bernabeo,Torchetti, D'Orazio, Ciccone, Arduini (30' st Rossi I.), Di Toro, Mattozza (20' st Behdzeti), Vaira, Del Conte.
A disposizione: Placido, Colantonio, Di Giambattista, Carota, Berardi.
All. D'Ortenzio Tiziano

Elicese: Di Abatino, Mastramico, Leone, Di Campli, De Sanctis, Di Sante, De Nicola (20' st Memola), Valletta( 28' st Cortese), De Collibus, Raschellà (40' st Shehaj), Di Dio.
A disposizione: Occhiocupo, Ridolfi, Mazzocco, Ciavattella.
All. Proietto.

Direttore di gara: Sig. Paolo Di Carlo Sez. Pescara

Marcatori: 16' De Nicola (EL), 32' Raschellà (EL), 35' De Collibus (EL), 80' Torchetti-Rig (RO)

Note. Recupero. 1' primo tempo, 3' secondo tempo. Terreno pesante (Pozzolana) pubblico scarso.

Virtus Pratola-Atletico Montesilvano= 5-0

1^ Categoria Girone E

Largo successo per i peligni.

PRATOLA PELIGNA - Netto successo della Virtus Pratola che travolge 5-0 la giovane compagine dell'Atletico Montesilvano. Una gara praticamente chiusa gia' nella prima frazione di gioco con le due reti di Traficante (in foto): la prima di testa su perfetto assist di Iacobucci; la seconda su calcio di rigore.
Nella ripresa la Virtus dilaga con la doppietta di D'Andrea e la rete in girata di Hallulli. Con questi tre punti i ragazzi di De Amicis restano in terza posizione a 45 punti a braccetto con il San Marco Pescara. La distanza dal Pinetanova (attualmente al secondo posto con 55 punti) non consentirebbe ai pratolani la disputa degli spareggi Play Off distanti solo una lunghezza. Migliori in campo: Liberato Di Bacco (Virtus Pratola); Girosante (Atl. Montesilvano). Prossimo turno: Virtus Montesilvano-Virtus Pratola; Atl. Montesilvano-Elicese.

Virtus Pratola: Serafini, Di Bacco, De Bernardinis, Rossi, Tosti, Pacella, Iacobucci (25' st Hallulli), Di Genova, D'Andrea, Traficante (36' st Liberatore),
A disposizione: Di Ninno, Villani, Antonetti.
All. De Amicis.

Atletico Montesilvano: Pavone, Busiello (20' st Fecondo), Alfonsi V., Torti, Marchegiani (25' st Ferretti), Pasqualini, Di Simone (18' st Alfonsi), Girosante, Invernizzi, Sabatini, Agnellini.
All. D'Anastasio.

Arbitro: Martella de L'Aquila.

Marcatori: 20' pt e 45' pt rig. Traficante, 15' st e 25' st D'Andrea G., 30' st Hallulli.

Note. Gara corretta, terreno in buone condizioni.

Silvi-Castello 2000= 2-1

Promozione Girone B.

I giallorossi sconfitti in trasferta.

SILVI - Ritrova il successo il Silvi dopo cinque sconfitte consecutive superando a domicilio per 2-1 il Castello 2000. Una gara sostanzialmente equilibrata con i locali che recuperavano dopo tre turni di squalifica il portiere Bortoletti (ex Celano), mentre i sangrini lamentavano le assenze pesanti di Pennacchioni (infortunato) e Ferrara (indisponibile).
La gara si sblocca al 25' della ripresa grazie a Landucci che corregge in rete il corner di Rossodivita. Al 40' il giovane Planamente raddoppia sfruttando un retropassaggio errato della difesa ospite. In pieno recupero D'Amico (in foto) accorcia le distanze su calcio di rigore. Prossimo turno: Goriano Sicoli-Silvi; Castello 2000-River '65

Silvi: Bartoletti, Ferretti, Memmo, Ivanov (1' st Planamente), Florindi, Di Felice, Basilico (35' st Riccio), Della Sciucca, Landucci, Rossodivita, Cammisa (15' st Lopez).
A disposizione: Laudadio, Di Lorenzo, Costantini.
All. Norscia.

Castello 2000: Cesa, Di Bartolomeo, Uzzeo, Gentile, Lauriente, Iallonardi S., Iasllonardi M., Iacobucci, D'Amco, Verlingieri, Ibishi R.
A disposizione: Taglienti, Ibishi A., Bezpalko, Buono, Frascone, Bergoglio, Ciuffo.
All. De La Ville

Arbitro: Romanelli di Lanciano.

Marcatori: 25' st Landucci, 40' st Planamente, 48' st D'Amico (rig).

Note: Espulso Gentile (Castello 2000) al 35' st.

2^ Categoria Girone B: 22^ giornata

Risultati.
Pro Celano-Aurora Sulmona= 3-2
San Giuseppe Di Caruscino-Collarmele= 1-1
Barrea-Federlibertas Bugnara= 0-1
Pescina Calcio 1950-Ortigia=  1-0
Fucense-San Pelino= 1-3
Santacroce Canistro-Virtus Capistrello 2005= 0-0
Riposa: Venere Calcio

Classifica.
Venere 47
San Pelino 44
Pescina 38
Ortigia 35
Fed. Bugnara 34
Barrea 32
Pro Celano 29
Santacroce Canistro 27
San Giuseppe Di Caruscino 23
Collarmele 20
Virtus Capistrello 18
Aurora Sulmona 13
Fucense 9

Tre Ville-Goriano Sicoli= 1-1

Promozione Girone B.

Pareggio sofferto per il Goriano che resta a +7 dalla zona Play Out.

MOZZAGROGNA - Chi si attendeva una passeggiata contro la penultima della classe si e' dovuto ricredere. Il Tre Ville impatta a domicilio contro un attento Goriano che porta a casa un punto prezioso in chiave salvezza alla vigilia del match contro il Silvi che potrebbe valere la stagione. Gli ospiti hanno trovato di fronte un avversario agguerrito che ha lottato su ogni pallone con interventi spesso al limite della regolarita', favoriti da una direzione all'inglese del Sig. Giampietro di Pescara.
I locali rispetto alla debacle di Scafa (4-1 per i ragazzi di D'Attilio); recuperavano  l'ex Castelfrentano Scopinaro; mentre gli ospiti lamentavano le assenze di Di Camillo (squalificato) e Forcucci (infortunato).
Cronaca. Pronti via ed il Tre Ville e' gia' in vantaggio con la punta Bussoli che fulmina Molinaro, complice una dormita generale della difesa subequana. Gara in salita per il Goriano che ci prova con Pizzola la cui conclusione sfiora il palo (8' pt). Il Pareggio arriva al 15' con un preciso colpo di testa di La Gatta (in foto) servito da Ventresca. Si gioca praticamente a calci su un terreno in pessime condizioni, ma Prosini e Molinaro si limitano all'ordinario.
Il primo sussulto della ripresa e' di Pizzola che si accentra e sfiora di un niente il palo alla sinistra dell'attento Prosini. Del Gizzi e De Mutiis (per Ventresca e La Gatta) sono le mosse del Goriano per fare piu' filtro a meta' campo. Il Tre Ville ci prova con una punizione di Di Pendima (il migliore in campo) che Molinaro ricaccia come puo'. Risponde il Goriano con un tiro cross di Del Gizzi che tocca la parte alta della traversa. Soffre il team di Di Sante al 34'  quando Sferrella trova prima la traversa e poi Di Bacco sulla linea di porta a negargli la gioia del raddoppio. In pieno recupero la palla del sorpasso passa pero' sulla testa del giovane biancazzurro Trinetti che trova il corpo di un giocatore a difesa della propria porta. Imbarazzante la direzione arbitrale del Sig. Giampietro di Pescara con appena tre ammoniti in una gara di falli ripetuti.

Tre Ville: Prosini, Alberico, Abbonizio, Luciano, Annecchini, Pietrantoni, Scopinaro, Tucci, Sferrella, Di Pendima, Bussoli.
A disposizione: Noe, Angelucci, Caldi, Bucci, Pagano.
All. Cassano.

Goriano Sicoli: Molinaro, Leombruni, Ponticelli, Di Bacco Mass., Giancola, Di Benedetto A., Ventresca (1' st Del Gizzi), Savese, La Gatta (27' st De Mutiis), Del Conte (40' st Trinetti), Pizzola.
A disposizione: Scelli, Antonucci, Krasniqi, Paolini.
All. Di Sante.

Arbitro: Stefano Giampietro di Pescara (Martelli di Lanciano e Valeria Valentini di Vasto).

Marcatori: 1' pt Bussoli, 15' pt La Gatta.

Note. Terreno in pessime condizioni. Pubblico scarso. Recuperi Pt 1' - St 3'.

Sulmona-Paterno= 1-2 (video).

1^ Categoria Girone E: 24^ giornata

Risultati.
Virtus Pratola Calcio-Atletico Montesilvano= 5-0
San Marco-Castellamare Pescara Nord= 2-2
Casoli 1966-Pinetanova= 2-2
San Donato-Pro Tirino Calcio Pescara= 5-0
Ursus 1925 F. C.-Raiano = 1-1
Elicese-Real Ofena= 3-1
Fater Angelini Abruzzo-Virtus Montesilvano Colle= 0-5
Verlengia Calcio-Vis Cerratina= 7-1

Classifica.
Elicese 58
Pinetanova 55
San Marco e Virtus Pratola  45
Virtus Montesilvano e Casoli 1966 41
Raiano 39
Real Ofena e Verlengia 26
Ursus PE 34
San Donato 28
Castellamare Pe 26
Fater Angelini 21
Vis Cerratina 13
Atl. Montesilvano 10
Pro Tirino Calcio 9

domenica 22 marzo 2015

Sulmona-Paterno= 0-1

Eccellenza.

Il Paterno passa al Pallozzi.

SULMONA. Non basta una prestazione generosa al Sulmona per evitare l'ennesima sconfitta stagionale. Il Paterno passa tra le polemiche al "Pallozzi", contesta aspramente l'arbitraggio ma rimane in scia dell'Avezzano. Dai marsicani è arrivata ieri un'altra spallata al Sulmona verso la retrocessione, non concretizzata solo perché non c’è ancora la condanna della matematica. Doveva essere per la vice capolista una passeggiata, notevole il divario tecnico tra le due squadre e del tutto opposto il clima nello spogliatoio. Il Paterno, infatti, trovava una squadra lacerata da una settimana iniziata con la fresca e decisiva sconfitta di  Vasto e terminata nel peggiore dei modi con l'allontanamento di quattro giocatori e le dimissioni del tecnico Antonucci. La maxi rissa tra giocatori durante l’ultimo allenamento guidato da Antonucci ha fatto molto rumore, con conseguenze disciplinari e danno di immagine non trascurabile. Con queste premesse, tutto lasciava presagire ad un Sulmona allo sbando e in balia del Paterno. Nulla di tutto questo. Con un dirigente, Rudy D’Amico, nell’insolito ruolo di allenatore, altra circostanza singolare ma non del tutto inedita nella storia recente del Sulmona, i biancorossi partono forte e all’ottavo beneficiano di un rigore per fallo su Maffucci. Di Cola (in foto) realizza. Il Paterno comincia a macinare gioco e fino al termine della prima frazione colleziona diverse palle gol. Al 9’ la traversa salva Carosa, al 18’ bel diagonale di Salvati che fa la barba al palo. Nel finale sale in cattedra Bolzan, che in due occasioni impegna severamente l’estremo ovidiano. Sulmona al riposo in vantaggio. Druskovic al 7’st ha la palla del raddoppio, ma calcia incredibilmente a lato con Di Girolamo fuori causa. Così, il Paterno prende fiducia e perviene al pari al 18’ con una splendida punizione di Albertazzi. Al 20’ si scaldano gli animi quando Bolzan segna con un tiro dalla distanza, ma il direttore di gara non concede il vantaggio tra le proteste dei marsicani. Gol che arriva puntuale poco dopo grazie a Salvati. Al 29’ la sfortuna si accanisce sul Sulmona quando Di Michele centra la traversa su punizione. Al 44’, Paterno in dieci, espulso Albertazzi per doppia ammonizione. In questa circostanza, De Dominicis espelle dalla panchina anche Corsale. Il Paterno si conferma complesso difficile da affrontare. Celli e compagni ci credono ancora e ne hanno tutto il diritto.

SULMONA: Carosa, Sulli (40'st Civitareale), Mirto (34'st Pasquadibisceglie), Di Michele, Favilla, Marini Misterioso, Druskovic, Di Cola, Maffucci, Lorenzetti (24'st Fedele), Reale. 
A disposizione: Torre, Campanella, Graziani, Baiocchi. 
Allenatore: D'Amico

PATERNO: Di Girolamo, Marinucci, Di Lisio, Santucci (36'st Cordischi), Celli, D'Amico, Albertazzi, Iommetti, Salvati (30'st Tuzi), Bolzan, Sabatini. 
A disposizione: Fegatiello, Favriani, Aloisi, D'Orazio, Corsale. 
Allenatore: Iodice

ARBITRO: De Dominicis di Pescara 

RETI: 8'pt Di Cola (rigore), 18'st Albertazzi, 26'st Salvati

NOTE: Espulsi Albertazzi e Corsale (dalla panchina). Ammoniti Di Michele, Di Cola, Di Girolamo, Marinucci, Salvati e Sabatini

Eccellenza: 30^ giornata

Risultati
ACQUA & SAPONE–VASTO MARINA= 5-2   17’pt Marrone (A), 28’pt Cesario (V), 34’pt Marrone (A), 36’pt Planamente (A), 42’pt Cesario (V), 17’st  Di Biase su rigore (A), 45’st Musto (A)
AVEZZANO-CUPELLO= 1-0   14’st Moro su rigore
CAPISTRELLO–PINETO= 0-1   17’st Rachini
FRANCAVILLA–MONTORIO 88= 3-2   5’pt Lalli su rigore (F), 25’pt Miani (F), 43’pt Pierleoni (M), 14’st Di Giorgio (M), 16’st La Selva (F)
MIGLIANICO–TORRESE= 1-1   13’st Pigliacelli (T), 40’st Petito (M)
SAN SALVO–MARTINSICURO= 2-1   21’pt autogol di De Cesaris (S), 35’pt Rosa (M), 20’st Felice (S)
SULMONA–PATERNO= 1-2   6’pt Di Cola su rigore (S), 17’st Albertazzi (P), 26’st Salvati (P)
VASTESE–RC ANGOLANA= 0-0
Ha riposato l’ALBA ADRIATICA

Classifica
AVEZZANO 61
PATERNO 60
FRANCAVILLA 58
SAN SALVO 49
RC ANGOLANA 48
TORRESE 43
CUPELLO 40
PINETO 40
VASTESE 40
MIGLIANICO 39
MONTORIO 88 36
MARTINSICURO 32
ACQUA & SAPONE 30
CAPISTRELLO 30
ALBA ADRIATICA 26
VASTO MARINA 19
SULMONA 12
BORRELLO 0

Promozione Girone B: 28^ giornata.

Risultati.
CASTIGLIONE VALFINO–VIRTUS ORTONA= 3-2   10’pt Ferko (C), 30’pt Mergiotti (C), 10’st e 16’st Traore' (O), 12’st Gigante (C)
FARA SAN MARTINO–IL DELFINO FLACCO PORTO= 1-1   33’pt Ferrari (F), 35’pt Ferrandina (FP)
FOLGORE SAMBUCETO–FOSSACESIA= 0-0
PENNE–SCAFA: 1-0   26’st Melito
RIVER CASALE 65–LAURETUM= 4-0   19’pt Antignani, 35’pt De Marco, 14’st Colalongo, 41’st Del Coco
SILVI–CASTELLO 2000= 2-1   25’st Landucci (S), 40’st Planamente (S), 48’st D’Amico su rigore (C)
TORRE ALEX–VAL DI SANGRO= 2-0   10’pt e 20’st Ariani
TRE VILLE–GORIANO SICOLI= 1-1   1’pt Bussoli (T), 15’pt La Gatta (G)
VALLE DEL FORO–PASSO CORDONE= 2-0   15’st e 35’st De Leonardis

Classifica 
FOLGORE SAMBUCETO 61
PASSO CORDONE 51
VAL DI SANGRO 51
FOSSACESIA 50
IL DELFINO FLACCO PORTO 50
PENNE 48
VIRTUS ORTONA 47
VALLE DEL FORO 43
CASTELLO 2000 39
RIVER CASALE 39
CASTIGLIONE VALFINO 38
TORRE ALEX 35
GORIANO SICOLI 33
SILVI 26
FARA S. MARTINO 25
LAURETUM 21
TRE VILLE 18
SCAFA 16

sabato 21 marzo 2015

Sulmona: si e' dimesso Antonio Angelucci.

Colpo di scena nel Sulmona calcio, finisce in rissa l’allenamento di ieri e la società mette fuori rosa quattro giocatori. Antonucci si dimette


Sulmona – Si è dimesso questa mattina l’allenatore del Sulmona Antonio Antonucci. Il giocattolo finisce di rompersi nonostante la grinta che il tecnico stava continuando a mettere. Lo scorso giovedì Antonucci aveva rilasciato un’intervista ad Onda Tv (trasmessa nel telegiornale di ieri) dove esortava tutti a non gettare la spugna nonostante il momento difficilissimo. Ieri è accaduto invece l’irreparabile al campo di Pratola dopo un allenamento abbastanza agitato con una rissa tra giocatori. Alla luce di questa situazione i ncresciosa sono stati messi fuori rosa Giordano Casciani, Alberto Genovese, Giuseppe Floresta e Mario Palmiero, anche se Palmiero su facebook commenta di essere estraneo alla vicenda e di aver chiesto di andarsene ma la società è di parere opposto al giocatore. Un comunicato del Sulmona calcio 1921 spiega che l’allontanamento è dovuto a motivi disciplinari per “violazione del codice etico societario”. Questa situazione ha portato alle dimissioni del tecnico Antonucci che forse si sarebbe aspettato un coinvolgimento da parte della società invece di decidere di punto in bianco il dimezzamento dell’organico. “In data odierna – si legge nella nota societaria – il signor Antonio Antonucci ha comunicato le proprie dimissioni irrevocabili dalla guida tecnica della prima squadra. La società nel prendere atto a malincuore della scelta del tecnico, lo ringrazia per il proficuo lavoro svolto alla guida della squadra e gli augura le migliori fortune in campo professionale ed umano”. Il presidente Giovanni Di Girolamo si dichiara dispiaciuto per le dimissioni del tecnico. “Ringraziamo Antonucci – afferma – per l’impegno e la passione profuse”. Antonio Antonucci sul suo profilo facebook scrive: “non potevo fare diversamente”. Con le dimissioni rinuncia ai soldi ma, da vero professionista, se vengono a mancare le condizioni il denaro passa in secondo piano. La convinzione di Antonucci era quella che tutti insieme si poteva puntare al miracolo ma anche la situazione precaria del Pallozzi non ha facilitato il compito della squadra non ancora condannata alla retrocessione solo dalla matematica. Ora il Sulmona, almeno per domani, rimane senza allenatore. In panchina andranno il direttore generale Rudy D’Amico e la presidentessa Elena Gigante ma “in tribuna – fa sapere D’Amico – ci saranno comunque dei consulenti tecnici e nei prossimi giorni si deciderà a chi affidare la conduzione della squadra”.  Domenico Verlingieri.

Sulmona calcio: fuori rosa tre under.

Si profila un colpo di scena nel Sulmona calcio per un problema insorto con il tecnico Antonucci

Sulmona –  Un problema sarebbe sorto tra i dirigenti del Sulmona calcio 1921 e l’allenatore Antonio Antonucci che potrebbe portare ad un vero e proprio colpo di scena. 
Nella mattinata si sabato 21 Marzo ci sarà l’incontro chiarificatore tra le parti ma, se non dovesse produrre effetti positivi, potrebbe esserci addirittura il cambio dell’allenatore. 
Il problema insorto sembrerebbe di natura extra-calcistica e non riguarderebbe i risultati della squadra. 
Da indiscrezioni tre giocatori (tutti fuoriquota) sarebbero stati tagliati dalla rosa biancorossa. (Domenico Verlingieri).

ONDA TV S.R.L
Via Mazzini, 3
67039 Sulmona (AQ)
Tel. 0864.54215 - 329.30.92.073
www.ondatv.tv


1^ Categoria Girone E: presentazione della 24^ Giornata

Raiano e Ofena trasferte insidiose.Gara interna per la Virtus Pratola. Casoli una vittoria per i play-off.

Prima Categoria girone E che tocca la 24^ giornata. Giornata che comincerà già sabato con lo scontro tra il Verlengia e la Vis Cerratina. La squadra di casa con risultati altalenanti sta raggiugendo pian piano il traguardo della salvezza e una vittoria metterebbe un’ulteriore ipoteca su questo obbiettivo. Gli ospiti invece che in classifica si trovano in terz’ultima posizione ambiscono alla conquista dei tre punti per avere ulteriori possibilità di raggiungere i play-out ora lontani otto punti. Non saranno della gara Pace Claudio (Vis Cerratina) squalificato per dieci turni e Pagliuca Francesco ,Rabiti Roberto (Verlengia).
Partita mattutina quella che ci sarà domenica al Zanni di Pescara tra la Fater e la Virtus Montesilvano Colle che metterà a confronto due squadre dal trend diverso. La squadra di casa è in forma infatti viene da quattro vittorie consecutive che l’hanno proiettata verso il raggiungimento di una salvezza tranquilla. La Virtus Montesilvano invece è in crisi di risultati con una forma che dice che nelle ultime sette gara ha raccolto solo due punti e per capitan Coppa e compagni serve una sterzata al trend negativo che l’ha fatto scivolare fuori dalla griglia delle prime cinque. Assente per squalifica Staiano Simone (Fater Angelini).
Gara interna invece per il San Donato di mister Foschini che nell’ultimo turno ha ritrova to una vittoria che mancava dal 25 Gennaio scorso, e per uscire della zona calda serve una bella gara contro l’ultima della classe Pro Tirino che sembra ormai aver abbandonato ogni speranza di salvezza.
La terza forza del campionato qual è il San Marco se la vedrà invece tra le mura amiche con il Castellamare di mister Durante. I padroni di casa che hanno perso il big match contro il Pinetanova nell’ultimo turno saranno agguerriti nel rifarsi davanti al proprio pubblico della cocente sconfitta. Ma l’avversario qual è il Castellamare non è da prendere sotto gamba visto che alla ricerca di punti pesanti per uscire dalla zona calda della classifica. Assente per squalifica Miccoli Alessio e per infortunio Di Primio Tony e Mirko Di Paolo (San Marco).
L’Ursus di mister Di Persio viene da due risultati positivi consecutivi e sicuramente cercherà la vittoria tra le mura amiche per mettere a sicuro la salvezza per questa stagione. L’avversario sarà il Raiano che dopo aver pareggiato nel recupero di Mercoledì contro il Casoli cercherà sicuramente la vittoria per avere ancora qualche barlume di speranza play-off.
Casoli di mister D’Isidoro che dopo il pareggio infrasettimanale contro il Raiano, si giocherà tra le mura amiche contro il Pinetanova la probabile disputa dei play-off solo con una vittoria visto che ora il distacco dalla seconda in classifica è di 14 punti. Il Pinetanova sicuramente sarà carico dopo aver vinto lo scontro diretto contro il San Marco e sicuramente i ragazzi di Morelli punteranno al bottino pieno per magari scavalcare la prima della classe Elicese. Non parteciperanno alla gara Cuccuru Cesar Ariel (Casoli in foto Abruzzo Calcio Dilettanti) e Baiocchi Massimiliano (Pinetanova) squalificati per un turno.  
Elicese prima in classifica che sul terreno amico dove ha dato sempre buone prove di giuoco cercherà un’ulteriore passo al consolidamento della posizione con una vittoria. Gli avversari di giornata sarà il Real Ofena di mister D’Ortenzio che dopo il pareggio agguantato in extremis nel derby aquilano dell’ultimo turno, proverà a fare lo sgambetto alla prima della classe per consolidare ulteriormente la propria piazza, visto anche il recupero di due giocatori importanti agli equilibri della squadra quali sono D’Orazio e Ciccone. Assente per squalifica Leone Pierpaolo (Elicese).
Chiuderà invece la giornata all’Ezio Ricci di Pratola Peligna la Virtus Pratola di mister De Amicis che se la vedrà contro l’Atletico Montesilvano. I peligni vorranno rifarsi con una vittoria, per i due punti lasciati ad Ofena visto che erano avanti con un doppio vantaggio. Il mister di casa sa che queste partite non sono da prendere sotto gamba e sicuramente saprà come caricare e concentrare i suoi per raggiungere l’obbiettivo. Gli avversari invece dopo aver rivoluzionato la squadra con molti under vengono da un trend negativo e la trasferta di domenica non sembra consona all’inversione di ciò. Mancheranno per squalifica Vitone Fabrizio e Sabatini Arrigo (Virtus Pratola).
(A.F.)

mercoledì 18 marzo 2015

Goriano Sicoli-Valle Del Foro= 3-1

Promozione Girone B.

Ventresca show e il Goriano vola a +8 dalla salvezza.

GORIANO SICOLI - Terzo successo consecutivo per il Goriano Sicoli che interrompe la striscia di tre vittorie consecutive della Valle Del Foro, reduce dalle affermazioni contro Val Di Sangro, Fossacesia e Castello 2000. I locali s'impongono per 3-1, agganciano il Torre Alex Cepagatti a 32 punti e si portano a otto punti dalla zona a rischio. Match non spettacolare che il Goriano chiude nella ripresa grazie ad una tripletta di Antonio Ventresca (in foto) che tocca quota 10 reti in Campionato.
Locali senza il bomber Pizzola (squalificato), Forcucci (infortunato), Petrella (volato in Inghilterra) e Krasniqi per motivi di lavoro; l'unica defezione ospite e di Marrone.
Cronaca. Pronti via e De Melis salva due volte sulle conclusioni ravvicinate di La Gatta e De Mutiis. Sul capovolgimento di fronte Barbacane approfitta di una disattenzione della difesa locale e fulmina Molinaro in piena area di rigore. Immediata la risposta del Goriano che trova il pari con Ventresca con un gran tiro che s'insacca sotto la traversa. I locali schiacciano la Valle Del Foro nella propria area di rigore e sfiorano il raddoppio di testa al 20' con Ventresca. Al 27' De Melis salva d'istinto sul colpo di testa di La Gatta. Al 40' ancora La Gatta in tuffo sfiora il palo. Allo scadere brivido per i locali con una punizione di De Leonardis che sfiora l'incrocio dei pali.
Nella ripresa il motivo della gara non cambia. Il Goriano attacca a testa bassa ed il rasoterra di Ponticelli sfiora il palo di un niente. Al 15' il tiro cross di Di Bacco sbatte contro l'incrocio dei pali. Al 18' la conclusione a giro di De Mutiis si spegne lentamente tra le braccia di De Melis. Al 21' Ventresca fulmina sullo scatto Di Crescenzo, supera De Melis e raddoppia a porta sguarnita. La Valle Del Foro si rivede alla mezz'ora con un colpo di testa di Cellucci che fa la barba al palo. Al 36' il diagonale di Del Gizzi (subentrato a De Mutiis) tocca l'esterno della rete. Al 42' Ventresca si accentra e fa partire un tiro che s'insacca all'incrocio dei pali. Ancora emozioni in pieno recupero. Si rivedono gli ospiti con una bomba dal limite di Cellucci che si stampa sul palo. Lo imita in  fuga il baby Paolini (subentrato a Ventresca) che centra il palo alla sinistra De Melis.. Non e' finita: Antonucci (subentrato a La Gatta) esita al momento della battuta a rete e sciupa l'occasione per dilagare.

Goriano Sicoli: Molinaro, Di Bacco, Ponticelli, Di Camillo, Giancola, Di Benedetto A., Ventresca (43' st Paolini), Savese, La Gatta (35' st Antonucci), De Mutiis (22' st Del Gizzi), Del Conte.
A disposizione: Scelli, Leombruni, Dante, Lattanzio.
All. Di Sante.

Valle Del Foro: De Melis, Nicolo', Masci E., Pica, Tacconelli A., Di Crescenzo, Barbacane, Tacconelli S., Cellucci, De Leonardis, Zappacosta.
A disp. Pichiecchio, Lombardini, D'Ancona, Di Sipio, Primiterra, Di Sipio.
All. Savini.

Arbitro: Alex Amorosi di Avezzano.

Marcatori: 5' pt Barbacane, 15' pt, 21' st e 42' st Ventresca.

Note. Giornata di sole, terreno in perfette condizioni. Spettatori 100 circa. Recuperi Pt 1' - St 3'.

Monticchio '88- Za' Mariola Bussi= 0-3

Promozione Girone B.

Monticchio – Tornano i 3 punti in casa Za’ Mariola andando a vincere sul terreno del Monticchio ’88. Partita intensa quella giocata dai bussesi che dopo qualche imprecisione nei primi minuti si portano in vantaggio al 29′. Lancio per Ascenzo  a scavalcare la difesa il quale beffa il portiere di casa in uscita con un delizioso pallonetto. Il Monticchio prova con qualche folata offensiva a creare dei grattacapi alla difesa bussese senza però creare danni. Da una azione sulla destra, nasce il raddoppio della squadra di mister Rossi. Cross di D’Antonio L. per Liberatore (in foto) che di testa insacca. Squadre al riposo sullo 0-2.
Riparte la ripresa con le squadre già appagate dal risultato. Ci pensa il capitano Di Tommaso a svegliare i compagni. Prende palla sulla propria trequarti, salta due avversari, chiude un triangolo su sponda di Ascenzo e serve un prezioso filtrante per Liberatore che sotto porta non sbaglia. 0-3 e partita chiusa. Da qui in avanti ci sarà una girandola di cambi e qualche spunto di Fasciano sempre prontamente fermato dall’esperto quarantacinquenne Nardecchia.
Complessivamente una buona gara quella giocata dalla Za’ Mariola senza mai scendere di concentrazione e Liberatore Matteo soprattutto senza prendere gol confermando di avere la terza miglior difesa abruzzese partendo dal campionato di Eccellenza fino alla Seconda Categoria.
Prossimo impegno: Za’ Mariola – Villa Santangelo dove servirà ancora una volta il tifo delle grandi occasioni.

Za’ Mariola: Salci, Di Giandomenico, Di Tommaso, D’Elia, Leone, Pezzi, Micochero, D’antonio L., Fasciano, Ascenzo, Liberatore.
A disp. Matricciani, Iannarelli, D’antonio M., Ademovsky, Ragonese.
All. Rossi.

Monticchio ’88: De Simone, Bologna, Spagnoli, De Lucia, Nardecchia, Civisca, Riocci, Arancio, Colaianni, Ciccone A., Ciccone M.
A disp. Santilli, Paoletti, D’Aloisio, Crisciotti, Fretta.
All. Civisca.

Arbitro:  Serani sez. L’Aquila

Marcatori: 29' pt Ascenzo, 40' pt e 15' st Liberatore M.

Note. Ammoniti: De Lucia, Bologna, Spagnoli, Nardecchia, Liberatore, Ascenzo.

martedì 17 marzo 2015

Ovidiana-Marruvium (video)= 4-1.

Le doppiette di Natale e Di Bacco stendono i marsicani. NEL SERVIZIO LA CRONACA E LE INTERVISTE POST-GARA

lunedì 16 marzo 2015

Real Ofena-Virtus Pratola= 2-2

1^ Categoria Girone E.

Pareggio nel derby. Vitone doppietta ed espulsione.

OFENA - Un Real Ofena rimanegiatissimo, con solo due difensori di ruolo (viste le squalifiche di D'Orazio e Ciccone e l'infortunio di Del Rossi) impone il pareggio a una Virtus Pratola data in ottima forma che si presentava al comunale di Ofena con  una lunga serie di risultati positivi. Per ovviare alle pesanti assenze mister D'Ortenzio schiera due centrocampisti sulla linea dei difensori: Bernabeo nell'inedito ruolo di terzino e Behdzeti come centrale. Partono bene gli ofenesi che avrebbero bisogno della vittoria per riavvicinarsi alla zona play off dopo la brutta sconfitta contro la Fater, ma la Virtus si dimostra avversario ostico (quarta forza del campionato) ed anzi passa in vantaggio alla prima occasione. Al 15' punizione dalla distanza di Tosti, palla debole che però finisce tra i piedi di Sabatini, bravo a servire di tacco l'accorrente Vitone che con un bel sinistro batte Iannessa. Il vantaggio non scoraggia i padroni di casa che tornano a far gioco e vanno vicini al gol prima con Vaira al minuto 22, chiuso da Rossi in angolo, successivamente con Arduini che conclude di poco fuori ben servito dallo stesso Vaira e nuovamente col numero 10 biancazzurro che in entra in area in velocità ma ritarda la battuta a rete e viene chiuso in angolo da Tosti. Si va così al riposo sul risultato di 1 a 0 per gli ospiti. Così come nel primo tempo i padroni di casa partono subito forte e vanno vicini per due volte al pareggio con Del Conte, una volta fermato dal portiere Serafini, nella seconda occasione il suo tentativo di sombrero viene bloccato, all interno dell'aria, con un evidente fallo di mani da Rossi ma il Sig. Di Marco (non ottimale la sua direzione) sorvola tra le vibranti proteste dei padroni di casa. Al 55'esimo grave errore di Colantonio che con un passaggio suicida avvia il contropiede dei pratolani che Vitone concretizza. Anche questa volta la reazione degli ofenesi è veemente. Altra occasionissima per i padroni di casa con Del Conte che servito da Mattozza va nuovamente vicino a riaprire la partita, ma Serafini fa buona guardia. Al 66' arriva il gol che riapre la partita, Vaira serve Mattozza che da posizione defilata fa partire un bel sinistro al quale si oppone il numero uno ospite, sulla respinta il piu lesto è Vaira che realizza la rete della speranza. A questo punto D'Ortenzio toglie un difensore, Colantonio, e inerisce Rossi, esterno offensivo, con la speranza di raddrizzare la partita; e appena entrato in campo Rossi si rende subito pericoloso con un sinistro da fuori che lambisce il palo. Gli ospiti dal canto loro provano a rendersi pericolosi in contropiede, verticalizzando appena possibile sui pericolosi Sabatini e Vitone,(in foto) ma la difesa ofenese fa buona guardia. Al minuto ottanta una discesa arrembante di Bernabeo viene fermata fallosamente da Vitone, per lui secondo giallo e conseguente espulsione. Sulla punizione seguente, calciata da Torchetti, Del Conte di testa realizza il meritato pareggio, infiammando il numeroso pubblico presente sugli spalti. A questo punto gli ofenesi cercano l'impresa, ma con poco tempo a disposizione. L'ultima occasione in pieno recupero, quando sempre Vaira, lanciato da Torchetti, salta il diretto avversario ma scivola al momento di concludere. Su questa azione si chiude una bella partita, con un pareggio che non serve a nessuno, visto che le prime due della classe (Elicese e Pinetanova) stanno facendo il vuoto alle loro spalle e al momento non si disputerebbero i Play off. Domenica prossima il Real se la vedrà proprio con la capolista Elicese, in trasferta mentre l Virtus affronterà in casa l'Atletico Montesilvano. 

Formazioni:
Real Ofena: Iannessa, Bernabeo, Colantonio (20' st Rossi I.), Torchetti, Marini, Behdzeti, Del Conte, Di Toro, Mattozza, Vaira, Arduini.
A disposizione: Placido,Berardi, Di Giambattista, Carota.
All. D'Ortenzio Tiziano

Virtus Pratola: Serafini, Di Bacco, Celeste, Rossi, Tosti, Pacella, Iacobucci, Villani, Sabatini (20' st D'Andrea), Vitone, Traficante (35' st De Berardinis).
A disposizione: Di Ninno, Rante, Di Genova.
All. De Amicis

Reti: 15' e 55' Vitone (VP), 66' Vaira (RO), 80' Del Conte (RO)

Note: Espulso Vitone all' 80' per doppia ammonizione. Recupero. 0' primo tempo, 3' secondo tempo.
Terreno in pessime condizioni (pozzolana) pubblico numeroso.