martedì 26 settembre 2017

Promozione B, le designazioni per la 5à giornata

TURNO INFRASETTIMANALE PER IL SULMONA. DERBY TRA RAIANO E VIRTUS

BUCCHIANICO CALCIO-ORTONA CALCIO Francesco Battistini di Lanciano (Pierluigi Di Cerchio e Diego Carnevale di Avezzano)
CASTIGLIONE VAL FINO-CASALBORDINO Manuel Franchi di
Teramo (Mattia Pelagatti e Silvia Scipione di Pescara)
FLACCO PORTO PESCARA-VAL DI SANGRO Roberto D'amore di Sulmona (Andrea Consalvo e Federico Cocco di Lanciano)
FOSSACESIA-FATER ANGELINI ABRUZZO Matteo Cavacini di Lanciano (Fabrizio Aspite di 
Chieti e Bryan Perfetto di Pescara)
PALOMBARO CALCIO 1975-VILLA 2015 Mario Leone di Avezzano (Alberto Antenucci di Vasto e Stefano Nicolini di Teramo)
PASSO CORDONE-REAL TRECIMINIERE Riccardo D'adamo di Vasto (Rossella Capirchio di Pescara e Fabio Gentile di Teramo)
PIAZZANO-SULMONA CALCIO Davide D'adamo di Vasto (Massimo Miccoli di Lanciano e Annalisa Giampietro di Pescara)
RAIANO-VIRTUS PRATOLA Ferdinando Carluccio dell'Aquila (Alessandro Di Felice
e Guido Alonzi di Avezzano)
SPORTLAND CELANO C/5-SPORTING CASOLANA Pierfrancesco Di Giannantonio di Sulmona (Pierpaolo Salvati di Sulmona e Alessandro Morelli di Pescara)

lunedì 25 settembre 2017

Peligne a corrente alternata

CADONO LE PRATOLANE. OK SULMONA E BURGNARA. PAREGGIA IL RAIANO.

La buona volontà a volte non basta. E' stata una lezione amara per i Nerostellati che nell'anticipo del sabato sono stati sconfitti dal Campobasso nonostante la miglio gara fin qui disputata dagli uomini di Di Marzio. La rete di Giallonardo ha illuso i pratolani, rimontati dai "lupi" grazie all'autogol di Pacella e poi superati dal penalty di D'Agostino al 90'. Una partita decisa dagli episodi. Uno su tutti l'errore di Isotti dagli undici metri appena un minuto dopo il pari molisano. Pratolani sempre fanalino di coda, con due match da non sbagliare nelle prossime domeniche contro Avezzano e Recanatese per non perdere quantomeno le distanze dalla zona play-out. Al contrario la tenacia premia il Sulmona di Candido Di Felice. Sono dolcissimi i primi tre punti che arrivano contro il Fossacesia fin qui imbattuto, che si è dovuto chinare a Lorenzetti che poco dopo la mezz'ora ha siglato il gol che ha deciso la partita. Per il resto pochi pericoli corsi da Di Bacco & Co., mentre è da annotare l'ennesima prestazione di livello di Coletti (classe 2000) altro prodotto del vivaio biancorosso. Umore diametralmente opposto in casa Virtus Pratola che si è dovuta arrendere alla capolista Ortona che al "Comunale" ha vinto con il più classico dei risultati (2-0). Il Raiano, invece, fa 2-2 con la Val di Sangro. I peligni falliscono l'occasione dal dischetto con Manno al 20', e vengono puniti dalla legge del gol un minuto dopo dall'ex Sulmona Soria. Nella ripresa Tiberi firma il pari e in seguito Manno torna a battere dagli undici metri segnando il 2-1. Il pareggio dei sangrini arriva in pieno extra-time. Insomma, bicchiere da vedersi mezzo pieno per gli ottimisti. In Prima Categoria il Pacentro combatte contro il Manoppello ma è costretto ad alzare bandiera bianca dopo un pirotecnico 3-2. Il derby peligno tra Popoli e Federlibertas Bugnara se lo aggiudicano gli ospiti. A decidere la gara la rete al 90' di Traficante quando il risultato era fermo sull'1-1 per le reti di Ascenzo e Paolucci. La Morronese in Seconda Categoria compie il miracolo pareggiando in 8 contro 11 contro il Sant'Anna. Gli ospiti passano in vantaggio con Castropaolo al quarto d'ora. La partita si fa ancor più in salita per i gialloneri dopo le espulsioni di Pezzi, Esposito e Giallorenzo. Il Sant'Anna abbassa la guardia e la squadra delle frazioni punisce su calcio di rigore con il solito Liberatore (in foto). 1-1 e punto che vale come l'oro. Cade, invece, l'Ovidiana a Castronovo venendo sconfitta 2-1 dai padroni di casa.

Morronese-Sant'Anna= 1-1 (video).

L'Eccellenza che amiamo.

Meeting dedicato al campionato di Eccellenza

Appuntamento lunedì 2 Ottobre 2017 a Montesilvano: 

“L’ECCELLENZA CHE AMIAMO”

Sicurezza degli impianti, collaborazione e condivisione tra le società,
Fair-Play in campo e fuori dal campo.
Presidenti, Tecnici, Capitani e Arbitri del campionato più bello d’Abruzzo a confronto 
per crescere e affrontare al meglio le sfide del futuro

Lunedì 2 Ottobre 2017 ore 17:30
Grand Hotel Adriatico 
Via Carlo Maresca 10 – Montesilvano (PE)

Sulmona-Fossacesia= 1-0 (video).

Eccellenza: 5^ Giornata

RISULTATI
ACQUA E SAPONE–SPOLTORE= 2-2   10’pt Marrone (A), 22’pt Grassi (S), 45’pt Marcedula (A), 17’st Nardone (S)
CAPISTRELLO-MIGLIANICO= 2-1   13’st Marfisi su rigore (M), 20’st Bolzan (C), 43’st Edoardo De Meis (C)
CHIETI–PENNE= 3-0   11’pt Simonetti, 20’st e 31’st su rigore Cioffi
CUPELLO–ALBA ADRIATICA= 2-1   14’pt Pendenza (C), 41’pt Berardi (C), 7’st Florimbj (A)
MARTINSICURO–AMITERNINA= 2-1   19’pt di Giorgio (M), 44’pt Terriaca su rigore (A), 49’st Latini (M)
MONTORIO 88–RIVER CHIETI 65= 0-0
REAL GIULIANOVA–R.C. ANGOLANA= 0-0
SAMBUCETO–SAN SALVO= 3-0   9’st Antonacci, 30’st Gelsi, 36’st La Selva
TORRESE–PATERNO= 0-3   7’pt Baraldi, 41’st Di Giovanni, 45’st autogol di Casimirri

Classifica
PATERNO 13
SAMBUCETO 12
CHIETI 10
ACQUA E SAPONE 9
CAPISTRELLO 9
REAL GIULIANOVA 8
R.C. ANGOLANA 8
CUPELLO 7
TORRESE 7
MARTINSICURO 6
MIGLIANICO 6
ALBA ADRIATICA 5
PENNE 5
MONTORIO 8 4
AMITERNINA 3
RIVER CHIETI 65 3
SPOLTORE 3
SAN SALVO 2

Popoli-Fed. Bugnara= 1-2

1^ Categoria Girone C.

Bugnara corsaro a Popoli.

POPOLI - Seconda vittoria consecutiva per il Bugnara che coincide con il secondo stop del Popoli. I ragazzi di Casanova passano al "Roberto Cerasa" ribaltando lo svantaggio nella ripresa.
Cronaca. Gara dai due volti. Il Popoli domina la prima frazione di gioco grazie ad un devastante Luca Del Conte che propizia la rete del vantaggio realizzata da Ascenzo (7' pt) e fornisce assist agli avanti locali che non trovano la rete del raddoppio grazie a Casasanta che per ben due volte salva  la porta difesa dall' ex Molinaro.
Il match cambia volto nella ripresa; il Bugnara acciuffa il pari con un rigore di Paolucci (4' st) e guadagna terreno su un Popoli che fatica ad arrivare dalle parti di Molinaro. Forcucci (21' st) e Crugnale (26' st) sfiorano il raddoppio che realizza, nel finale, Traficante (in foto) che intuisce il taglio di Leombruno, supera Iannessa e firma la rete da tre punti. Prossimo turno: Pacentro-Popoli; Fed. Bugnara-Roseto.

Popoli: Iannessa, Visconti, Antonucci (41' st Di Carlo M.), Di Cola, D'Orazio E., Leone (15' st Papallo), Arduini (6' st Di Toro), Di Carlo (11' st Tavani), Ascenzo (29' st Rosini), Santoro, Del Conte L..
A disposizione: Forcucci, Pescara.
All. D'Ortenzio.

Fed. Bugnara: Molinaro, Di Carlo (21' st Lo Stracco F.), Marinucci, Di Camillo (34' st Tottone), Casasanta, Gargaro, Sulli, Leombruno, Paolucci, Crugnale (31' st Coccovilli), Forcucci Fab. (26' st Traficante B.).
A disposizione: Cinfaglione, Colaprete, Lo Stracco L.
All. Casanova.

Arbitro: Rosato di Lanciano.

Marcatori: 7' pt Ascenzo, 4' st rig. Paolucci, 45' st Traficante B..

Note. Giornata calda, terreno in buone condizioni.

domenica 24 settembre 2017

MORRONESE-SANT’ANNA= 1-1

1^ CATEGORIA C

I PADRONI DI CASA IN OTTO UOMINI STRAPPANO IL PARI AI TEATINI

BAGNATURO (PRATOLA PELIGNA) – Un pari che ha lo stesso significato di una vittoria per la Morronese che ha concluso la gara con otto uomini per via di tre espulsioni. Nonostante l’abbondante inferiorità numerica la squadra di Di Sante non si è mai persa d’animo e con coraggio e determinazione è riuscita a conquistare un pareggio sofferto in una gara cominciata male contro il quotato Sant’Anna. Partita bella e combattuta sin dall’inizio. Gli equilibri si rompono al 15’ quando gli ospiti passano in vantaggio sotto le proteste dei padroni di casa che reclamano il fuorigioco di Castropaolo servito da Vespucci. Pezzi protesta e si becca il giallo e subito dopo viene espulso in quanto, a suo dire, l’arbitro Carluccio dell’Aquila ha interpretato come uno sfottò il suo battito delle mani di incoraggiamento ai compagni. La Morronese, nonostante l’uomo in meno, prova a mettere in difficoltà i teatini. Al 37’ sono gli ospiti a rendersi pericolosi con un tiro in area di Vespucci, parato da Torre. Nel finale di tempo Esposito, dopo essersi liberato di un avversario, entra in area e conclude con Muscato che spedisce in corner. Al 46’ una conclusione di Vespucci trova l’ottima respinta con i pugni di Torre. In apertura di ripresa si registrano due iniziative del Sant’Anna con Vespucci e Daniele D’Alessandro. Quasi al quarto d’ora Liberatore reclama una spinta di Di Sante ma le proteste ci sono anche quando Carluccio ammonisce per simulazione Esposito che cinque minuti dopo commette un fallo di reazione su Andrea D’Alessandro e viene espulso. La Morronese resta in nove e gli uomini di Solfanelli provano a sfruttare la superiorità numerica. Al 24’ cross di Di Sante e colpo di testa in area di Santarelli con palla respinta da Torre. Alla mezz’ora nella Morronese viene espulso anche Giallorenzo per un intervento giudicato falloso dal direttore di gara aquilano. La squadra delle frazioni in otto uomini riesce a pareggiare una partita che sembrava persa. Allo scadere Santarelli prova a fermare Liberatore che cade a terra. Carluccio assegna il calcio di rigore che trasforma lo stesso Liberatore per l’1-1. Altri due episodi nei minuti di recupero con il Sant’Anna che reclama un mani in area di Intenza e negli istanti successivi Di Pompeo spedisce in rete ma viene fischiata una carica di Santarelli su Torre. (Domenico Verlingieri).

MORRONESE: Torre, Dante, Intenza, Giallorenzo, Pezzi, La Civita, Esposito, Smarrelli (17’ st Di Mascio), Hallulli (32’ st Restaino), Liberatore, Di Bacco (35’ st Virtuoso).
A disposizione Musella, Rosato, Trovarelli, Porretta.
Allenatore Roberto Di Sante.

Sant’Anna: Muscato, D’Alessandro A., Colecchia (40’ st D’Alessandro M.), D’Alessandro D., Di Sante, Santarelli, Cocco (17’ st Di Pompeo), Di Mauro, Mammarella (36’ st Marcucci), Vespucci, Castropaolo (27’ st Di Muzio).
A disposizione Predescu, Di Girolamo, Sciarrelli.
Allenatore Paolo Solfanelli.

Arbitro: Ferdinando Carluccio (L’Aquila).

Marcatori: 15’ pt Castropaolo (SA), 43’ st Liberatore rig. (M).

Note: espulsi nella Morronese Pezzi, Esposito e Giallorenzo.

2^ Categoria Girone B: 1^ Giornata.

Risultati.
Canistro-San Giuseppe Di Caruscino= 2-0
Capestrano-Atletico Civitella Roveto= 0-9
Castronovo-Ovidiana= 2-1
Cese A. S. D.-Ortigia= 1-1
Deportivo Luco-Collarmele= 3-0
Marruvium-Lo Schioppo= 1-1
Riposa: Plus Ultra

Classifica.
Canistro, Atl. Civitella Roveto, Castronuovo, Dep. Luco
Cese, Ortigia, Lo Schioppo, Marruvium 1
Ovidiana, San Giuseppe di Caruscino, Capestrano, Colarmele e Plus Ultra 0

1^ Categoria Girone C: 2^ Giornata.

Risultati
Cugnoli-Alanno= 2-0
Manoppello Arabona-Pacentro Calcio= 3-2
Pescina Calcio 1950-Cepagatti= 1-5
Polisportiva Morronese-S. Anna= 1-1
Popoli Calcio-Federlibertas Bugnara= 1-2
Pretoro Calcio-Giuliano Teatino 1947= 0-2
Roseto 1920-Scafa Cast 2017 = 1-2
Villamagna-S. Pelino: rinviata

Classifica
Scafa Cast 2017 6
Giuliano Teatino 1947 6
Cepagatti 6
Federlibertas Bugnara 6
S. Anna 4
Villamagna 3
S. Pelino 3
Manoppello Arabona 3
Cugnoli 3
Alanno 1
Roseto 1920 1
Polisportiva Morronese 1
Pescina Calcio 1950 0
Pacentro Calcio 0
Pretoro Calcio 0
Popoli Calcio 0

Promozione Girone B: 4^ Giornata

RISULTATI.
BUCCHIANICO–PIAZZANO= 4-2
CASALBORDINO–PALOMBARO= 1-0
FATER ANGELINI–SPORTLAND CELANO= 2-1
ORTONA–VIRTUS PRATOLA= 2-0
REAL TRECIMINIERE–CASTIGLIONE VALFINO= 0-0
SPORTING CASOLANA–PASSO CORDONE= 1-1
SULMONA–FOSSACESIA= 1-0
VAL DI SANGRO–RAIANO= 2-2
VILLA 2015–IL DELFINO FLACCO PORTO= 0-0

CLASSIFICA.
ORTONA 10
FATER ANGELINI PE 9
BUCCHIANICO, CASALBORDINO, CASTIGLIONE V. e VILLA 2015 7
REAL TRECIMINIERE 6
SULMONA, VAL DI SANGRO e FOSSACESIA 5
PALOMBARO e PIAZZANO 4
RAIANO, SP. CASOLANA, SPORTLAND CELANO e VIRTUS PRATOLA 1

(RAIANO E CASALBORDINO UNA GARA IN MENO).


SULMONA DI LOTTA E DI GOVERNO. SUPERATO IL FOSSACESIA

PRIMI TRE PUNTI PER I BIANCOROSSI. DECIDE LORENZETTI.

SULMONA - La prima vittoria del campionato del Sulmona arriva grazie al gol di Lorenzetti (in foto) (35' pt) che stende il Fossacesia per 1-0. Un Sulmona di lotta e di governo. Questo serviva per sbrigare al meglio la pratica Fossacesia, squadra che nei precedenti 270' non aveva conosciuto la parola sconfitta. Di Felice lascia fuori Safon Cavedo e Colella, dando fiducia a Schirone e Aquilio. Sono gli ospiti a partire forte, anzi fortissimo. Neanche cinque minuti sul cronometro e Ferrandina spaventa due volte i locali. Prima svetta di testa su Seihtaj, colpendo la parte alta della traversa. Poi, appena trenta secondi dopo, si trova a tu per tu con Di Censo che gli sbarra la strada chiudendo a doppia mandata la porta biancorossa. I ritmi non sono infernali, anzi. Il bel gioco viene meno anche a causa di un manto erboso che non è proprio liscio come un tavolo da biliardo. E allora ecco che entrambe le squadre si affidano ai lanci lunghi, con alcune uscite sporadiche palla al piede come quelle di Coletti che a 17 anni già si è preso le chiavi del centrocampo biancorosso. Il vantaggio peligno arriva anche grazie alla tenacia. Al 35', infatti, dopo un'azione continuata sul corner di Schirone è Lorenzetti a trafiggere Ursini con un tiro potente. Da qui in poi è tutta in discesa la partita per gli uomini di Di Felice che concedono poco o nulla agli ospiti. I biancorossi avrebbero la palla del 2-0 a pochi secondi dal termine. Dopo un buon lavoro di Pizzola sulla destra il numero undici peligno appoggia per l'accorrente Coletti, il quale cerca il piazzato su cui si avventa Aquilio mandando alto da pochi passi. Nella ripresa è ancora la punta sulmonese a sprecare da buona posizione, non finalizzando un micidiale tre contro due partito da una palla recuperata a metà campo da Pizzola. Il Fossacesia prova a rispondere, ma la squadra di Di Felice serra i ranghi e quando gli ospiti superano le linee difensive ci pensa Di Censo a dire di no a Berardi & Co.. A 8' dalla fine gli ospiti restano in dieci: Pizzola approfitta di un controllo palla maldestro di Carpineta che è costretto ad abbattere il numero undici biancorosso ormai lanciato in porta. Rosso diretto e Fossacesia in inferiorità numerica. Nel recupero il forcing finale degli ospiti produce una ghiotta palla gol sciupata da Luciani che non corregge in rete la spizzata di Ferrandina. Tre punti importanti per iniziare a correre per il Sulmona, mentre il Fossacesia per la prima volta in stagione alza bandiera bianca.

SULMONA-FOSSACESIA 1-0 (tabellini)

SULMONA: Di Censo, Trozzo, Schirone, Lorenzetti, Seihtaj, Di Bacco, Del Conte (41' st Tirino), Coletti, Aquilio (48' st Bianchi), Ranauro (28' st Safon Cavedo), Pizzola.
A disp.: Ventresca, Youssouph, Hinic, Colella.
All.: Di Felice

FOSSACESIA: Ursini, Remigio, Caporale (27' st Di Muzio), Melchiorri (27' st De Cillis), Colanero, Luciani, D'Ortona (13'st Costantini), Carpineta, Ferrandina, Giammarino (27' st Rocchi, dal 38' st Giovannelli), Berardi.
A disp.: Veleno, Lussoli.
All. Brettone

RETI: 35'pt Lorenzetti

ARBITRO: Colonna di Vasto

Note: ammoniti: Trozzo (S), Caporale (F). Espulsi: al 37' st Carpineta per fallo da ultimo uomo. Recuperi: +3,+6  Angoli: 5-1

Risultati Serie D girone F, 4à giornata

NEROSTELLATI K.O. NELL'ANTICIPO. FRANCAVILLA CORSARO AD AGNONE.

Nerostellati-Campobasso= 1-2 
Fabriano C.-Castelfidardo= 2-3
Jesina-San Marino= 1-0
Monticelli-Recanatese= 1-1
O. Agnonese-Francavilla= 0-1
San Nicolò-Pineto= 4-3
Sangiustese-L'Aquila= 1-0
Vastese- Matelica= 0-2
Vis Pesaro-Avezzano= 2-1

CLASSIFICA
Vis Pesaro 12
Campobasso 10
Sangiustese 10
Matelica 9
Jesina 8
Castelfidardo 7
Francavilla 6
L'Aquila 6
San Nicolò 6
Fabriano 6
San Marino
O. Agnonese

Sinergia con Pescina per i Nerostellati Pratola

I PELIGNI SI SPOSTERANNO AL BARBATI PER LE GARE INTERNE

SULMONA - Il 23 settembre 2017 è stata una giornata molto importante. Alla presenza dei genitori e tecnici, il Comune di Pescina e le due Società di Calcio, nella sala san Francesco, hanno illustrato progetto e obiettivi. Sono state sottoscritte le due convenzioni per la gestione degli impianti sportivi: il Barbati ospiterà la Scuola Calcio e le partite delle rispettive prime squadre mentre a quello della Fraz. di Venere si svolgeranno gli allenamenti della Prima Squadra del Pescina Calcio e verrà utilizzato dalle società sportive che ne faranno richiesta. Le Convenzioni avranno durata quinquennale rinnovabile. Entro il prossimo anno, sotto la guida di Tecnici qualificati, il principale obiettivo è avere almeno una squadra per ogni fascia prevista dalla FIGC. Le strutture presente nella cittadina, il Barbati su tutte con il suo campo in erba naturale, non possono non avere un settore giovanile di primissima qualità. L’ambizione è di diventare la principale e soprattutto più qualificata scuola calcio di tutta la Marsica Est. Questo l’augurio del presidente Gianluca PACE “Quest’anno sarà importantissimo. Tutto il settore giovanile della USD Nerostellati 1910 farà un grande salto di qualità. Stiamo lanciando questa sfida a tutte quelle realtà che da sole fanno fatica, unendo le forze – come abbiamo fatto con Pescina -, potremo realizzare qualcosa di importante per la crescita dei nostri giovani e dare insieme una risposta concreta al crescente disagio giovanile”.

Nerostellati-Campobasso= 1-2 (video).

sabato 23 settembre 2017

Il Campobasso passa di rigore, Nerostellati K.O. immeritato.

UN PENALTY DI D'AGOSTINO ALL'ULTIMO MINUTO REGALA I TRE PUNTI AI ROSSOBLU

SULMONA - Non basta la rete di Giallonardo (in foto) ai Nerostellati Pratola, che vengono battuti dal Campobasso a causa di un autogol di Pacella e il rigore a tempo quasi scaduto di D’Agostino. Un Pratola tutto cuore, nonostante le pesanti assenze di Vitone, Cicconi e Ponticelli, sfiora i primi punti della sua stagione mettendo in difficoltà un Campobasso che nella prima frazione si è mostrato troppo timido. Tra i Nerostellati rientrano Pacella e Del Gizzi, mentre in mediana viene riconfermato Isotti. Il primo squillo è di marca peligna con la discesa di Di Rosa che trova Palombizio in area, ma l’ex Montorio da due passi non inquadra la porta. Il Campobasso risponde con una punizione di D’Agostino che si abbassa troppo tardi per inquadrare lo specchio. Molisani che mostrano un miglior palleggio e mente lucida quando bisogna manovrare negli ultimi 20 metri. I Nerostellati, invece, si affidano alle conclusioni dalla lunga distanza. Prima Pacella ubriaca Danucci e conclude di sinistro al volo da fuori, ma trova Landi pronto. Poi è Isotti a cercare fortuna dai trenta metri ma il suo tiro sibila il palo alla sinistra di Landi. Nerostellati più volenterosi rispetto ai rossoblu, e meritatamente trovano il vantaggio al 44′: schema su punizione, Isotti apre per Giallonardo lasciato colpevolmente solo a destra. Il tiro-cross del terzino è velenoso per Landi che vede la sfera superarlo andandosi ad insaccare nella porta molisana. 1-0 e tutti negli spogliatoi. A inizio ripresa i “lupi” escono però dalla tana, e azzannano il Pratola. Al 50′ uno spiovente di D’Agostino viene ribattuto di testa da Pacella che sfortunatamente insacca nella propria rete. I Nerostellati non commettono l’errore di disunirsi come con Francavilla e L’Aquila, e dopo neanche 60″ dal gol ospite arriva il calcio di rigore fischiato da Centi per fallo di mano di Capozzi. Dal dischetto, però, Landi ipnotizza Isotti e chiude a doppia mandata la sua porta. I Nerostellati esauriscono il carburante, il Campobasso preme sull’acceleratore. Parente deve allungarsi prima su una velenosa punizione di D’Agostino, e poi su un destro da fuori di Lagnena. Dove non arriva il numero uno locale ci arriva la fortuna, come ad esempio la traversa che coglie Salim al 63′. Il Campobasso persevera e, a un minuto da termine, trova il vantaggio. Palombizio atterra in area un Capozzi furbo a procurarsi il penalty. Dagli undici metri è glaciale D’Agostino nel fulminare Parente. I locali non ci stanno e a un secondo dal triplice fischio sfiorano il pari con Konè, che da pochi passi viene murato da uno strepitoso Landi.

NEROSTELLATI PRATOLA-CAMPOBASSO= 1-2

NEROSTELLATI PRATOLA: Parente, Valente, Del Gizzi, Palombizio, Isotti, Giallonardo (48′ st Di Ciccio), Verrocchi (10′ st Bruni), Pacella, Di Ruocco (29′ st Donatangelo), Konè, Di Rosa.
A disp.: Capone, Moscone, Rossi, Iacobucci, Puglielli, Di Cerchio.
All. Di Marzio (in panchina Pulsone)

CAMPOBASSO: Landi, Lagnena, Elefante (38′ st Strianese), Danucci, Capozzi, Del Duca (2′ st Bolzan), Salim, Leone (25′ st Gerardi), Gurma, D’Agostino, Vecchione (15′ st Sorrentino).
A disp.: Salsano, Bisceglia, Spinelli, Scognamiglio, Esposito Lauri.
All. Manzillo

RETI: 44′ pt Giallonardo (NP), 6′ st aut. Pacella, 45′ st rig. D’Agostino (C)

Arbitro: Centi di Viterbo (assistenti Fine di Battipaglia e Battista di Pesaro)

Note: ammoniti: Pacella, Isotti, Donatangelo, Palombizio (NP); Danucci, Capozzi (C). Angoli: 4-8; recuperi: +2; +5

Promozione B, le designazioni per la quarta giornata

SULMONA OSPITA FOSSACESIA. TRASFERTE PER RAIANO E VIRTUS. .FISCHIO D'INIZIO ALLE 15:30

BUCCHIANICO – PIAZZANO: Gianluca Fantozzi di Avezzano (Ascenzo e Bruni di Teramo
CASALBORDINO – PALOMBARO: Serena De Michele di Vasto (Morelli e Annalisa Giampietro di Pescara)
FATER ANGELINI – SPORTLAND: Matteo Di Berardino di Teramo (Di Cino e Cocco di Lanciano)
ORTONA – VIRTUS PRATOLA: Benedetta Bologna di Vasto (Pennese di Pescara e Quaranta di Chieti)
REAL TRECIMINIERE – CASTIGLIONE VALFINO (Centro Turistico Integrato Atri): Paul Aka Iheukwumere de L’Aquila (Consalvo di Lanciano e Ricci di Chieti)
SPORTING CASOLANA – PASSO CORDONE: Francesco Battistini di Lanciano (Cerasi di Teramo e Silvia Scipione di Pescara)
SULMONA – FOSSACESIA: Domenico Colonna di Vasto (Di Pietrantonio e De Collibus di Pescara)
VAL DI SANGRO – RAIANO: Davide Sciubba di Pescara (Antenucci e Flaviano di Vasto)
VILLA 2015 – IL DELFINO FLACCO PORTO (Campo F. Cicero Atessa): Matteo Cavacini di Lanciano (Caruso di Lanciano e Lombardi di Chieti)

giovedì 21 settembre 2017

Morronese-Ovidiana= 2-3

Coppa Abruzzo.

I padroni di casa vanno in vantaggio e s’illudono, i biancorossi ci credono e passano il turno. 

BAGNATURO (PRATOLA PELIGNA) – La Coppa Abruzzo proseguirà per l’Ovidiana che supera per 3-2 la Morronese nel recupero della gara di ritorno del primo turno. Padroni di casa con qualche assenza mentre sono davvero troppe per i biancorossi con il tecnico Cardilli (in foto) che, avendo avuto defezioni all’ultimo momento, si presenta con un solo giocatore in panchina. La differenza c’è soltanto negli uomini perché in campo non si vede eppure la gara sembrava prendere il verso giusto per la Morronese che al 7’ trova il gol in un’azione dove l’Ovidiana reclama un fallo di Iannamorelli su Pulsone. In area Trovarelli fornisce a Liberatore la palla del vantaggio. Due minuti dopo Romanelli dentro l’area riesce a battere Musella per l’1-1. Prova a reagire la Morronese che al 17’ con Esposito, servito da Iannamorelli, calcia a lato ma alla mezz’ora l’Ovidiana passa in vantaggio. Baccari, servito da un preciso lancio di Romanelli da centrocampo, con un pallonetto trafigge Musella per l’1-2 che chiude il primo tempo. La ripresa comincia con due cambi della Morronese, Di Mascio e Hallulli al posto di Restaino e Trovarelli mentre nell’Ovidiana entra Antonucci, unico elemento a disposizione, che sostituisce Della Valle. La squadra delle frazioni trova il pari al 14’ con Esposito, autore di un preciso destro sul secondo palo. Il gol avrebbe dovuto rappresentare la svolta nel secondo tempo ma i padroni di casa, che scontano gravi lacune a centrocampo, non riescono ad incidere più di tanto con il bomber Matteo Liberatore che non vedrà mai arrivare una palla a suo favore. Ne approfitta l’Ovidiana che trova la rete del definitivo 3-2. Al 24’ Romanelli verticalizza per Pagliaroli, il suo tocco in area trova la deviazione con un piede di Dante che trae in inganno Musella. Nell’ultimo quarto d’ora prova l’impossibile la Morronese che avrebbe bisogno di due reti per qualificarsi. Al 38’ ci prova su punizione Smarrelli ma para Scelli che sale in cattedra nel finale. All’89 l’estremo difensore locale salva il risultato mandando in calcio d’angolo un colpo di testa di Virtuoso ed al 91’ si oppone ad un tiro in area di Di Bacco, Esposito poi insacca in rete ma il gioco era stato fermato per un fallo su Gasbarro. Nell’abbondante recupero concesso da Di Meo di Chieti Romanelli evita di segnare il quarto gol perché, a tu per tu con Musella, preferisce servire Pagliaroli ma l’arbitro fischia l’off side. Vince l’Ovidiana che festeggia con i propri tifosi al cospetto di una Morronese che non è stata mai capace di gestire il risultato.

MORRONESE: Musella, Valeri (22’ st Rosato), Virtuoso, Restaino (1’ st Di Mascio), Dante, Giallorenzo, Esposito, Di Bacco, Iannamorelli (14’ st Smarrelli), Liberatore, Trovarelli (1’ st Hallulli).
A disposizione Torre, Incani, Porretta.
Allenatore Roberto Di Sante (oggi in panchina Nando Restaino).

OVIDIANA: Scelli, Sclocchia, Pulsone, Lucci, La Vella, Della Valle (1’ st Antonucci), Gasbarro, Baccari, Romanelli, Alosi, Pagliaroli.
Allenatore Pietro Cardilli.

Arbitro: Matteo Di Meo (Chieti).

Marcatori: 7’ pt Liberatore (M), 9’ pt Romanelli (O), 31’ pt Baccari (O), 14’ st Esposito (M), 24’ st autogol di Dante (O).

Note: ammoniti Valeri e Di Bacco (M), Romanelli (O).

Domenico Verlingieri

Morronese-Ovidiana= 2-3

lunedì 18 settembre 2017

Peligne in chiaroscuro

IL PUNTO SUL WEEK END CALCISTICO. VINCE SOLO IL BUGNARA.

Più dolori che gioie. La domenica delle squadre peligne non è stata tra le più rosee della storia. I Nerostellati Pratola escono sconfitti nel derby contro L'Aquila. Padroni di casa dominatori assoluti nella prima frazione, leziosi nella seconda metà di gara. Cafiero prima, e Valenti poi, timbrano il cartellino per i rossoblu in un primo tempo giocato da padroni incontrastati del match. Nella ripresa Nerostellati fermati dal legno colpito da Bruni, e azzannati in ripartenza dalla rete di Boldrini che chiude la gara. Nerostellati ultimi a zero punti, con 14 gol subiti in appena 270'. Si muove a passi lenti il Sulmona Calcio, incapace di gestire il doppio vantaggio a Celano contro lo Sportland. Aquilio porta i biancorossi sull'1-0 dopo appena tre giri di lancetta. Nella ripresa Mancini ristabilisce la parità che dura appena due minuti, con Pizzola
che riporta in vantaggio i peligni. A 10' dal termine è ancora Mancini a violare la porta di Di Censo per il definitivo 2-2. Un punto ma dal peso diverso quello conquistato dalla Virtus Pratola che ferma la Val di Sangro di Soria. E' proprio l'ex Vasto e San Nicola Sulmona ad andare a segno al 9' della ripresa, ma in pieno extra time ci pensa Fabrizio Vitone a regalare il pareggio alla Virtus. Cade il Raiano contro il Villa 2015. A poco serve il rigore di Manno a 5' dalla fine che dimezza solamente le distanze dalla doppietta dell'ex Passo Cordone Di Domizio. In Prima Categoria festeggia la Federlibertas Bugnara che supera di rigore il Cepagatti. 1-0 per i locali, firma dagli undici metri di Crugnale. Perdono Popoli (2-0 contro nel derby contro lo Scafa), Pacentro (1-0 contro il Villamagna) e l'esordiente Morronese. Per i gialloneri avvio shock, sotto 2-0 dopo appena tre minuti grazie alle reti di Cerritelli e Giammarino su rigore che lascia più di una perplessità. All'ottavo Esposito dimezza le distanze, ma alla squadra delle frazioni manca il guizzo finale per trovare il meritato pari.

domenica 17 settembre 2017

L'Aquila-Nerostellati= 3-0 (video).

Cepagatti Red Devils-Morronese= 2-1

1^ Categoria Girone B.

I Gialloneri cadono di misura all'esordio in Prima Categoria. Non basta ai peligni la rete del baby Esposito.

CEPAGATTI - Esordio amaro in 1^ Categoria per la Morronese sul terreno del Red Devils Cepagatti. I gialloneri, senza Pezzi, Dante, Di Mascio, Favilla e Iannamorelli, pur disputando un buon incontro, escono sconfitti per 2-1 dal Marcantonio di Cepagatti al termine di una gara vibrante e sostanzialmente equilibrata.
Cronaca. Avvio scintillante con i locali che trovano il vantaggio al primo giro di lancette con un preciso diagonale di Cerritelli. Passano appena due minuti ed il Direttore di gara (Sivilli di Chieti) regala un calcio di rigore al Red Devils Cepagatti per un vistoso tuffo in area di Giammarino a contatto con Giallorenzo. Dal dischetto lo stesso Giammarino raddoppia. Sembra l'inizio di una goleada chietina, ma la Morronese non si scompone ed all'8' minuto accorcia le distanze con una girata dal limite del baby Esposito (' 97 - in foto) che sorprende l'estremo locale Giugno. Rientrata in partita la Morronese sciupa il rigore del pareggio con Liberatore che calcia debolmente tra le braccia di Giugno. La gara prima frazione di gioco termina con i locali avanti di una rete.
Nella ripresa la Morronese prova a ristabilire la parita' esponendosi ai contropiedi di Giammarino e Cellucci che trovano Torre in giornata di grazia. Hallulli al 17', di testa, manca la rete per questione di centimetri e nel forcing finale Giugno si oppone alle girate di Liberatore e Trovarelli. La Morronese tornera' in campo Mercoledi prossimo (20 settembre ore 15:30) nel ritorno di Coppa Abruzzo contro l 'Ovidiana.

Cepagatti Red Devils: Giugno, Sablone, Fedele (19' st Capitanio), Di Meo, Di Quinzio, Di Fabio, D'Arcangelo, Cappelletti, Cellucci, Giammarino (40' st Caruso), Cerritelli (25' st Buccella) 
A disposizione: Cambise, D'Arcangelo A., Di Domenico, Lazzarini.
All. Napoleone.

Morronese: Torre, Rosato (19' st Di Cesare), Intenza, Esposito (40' st Incani), La Civita, Giallorenzo, Porretta (27' st Trovarelli), Smarrelli (19' st Di Cristoforo), Di Bacco M., Liberatore, Hallulli L.
A disposizione: Musella, Valeri, Restaino.
All. Di Sante

Arbitro: Sivilli di Chieti.

Marcatori: 1' pt Cerritelli, 3' pt rig. Giammarino, 8' pt Esposito.

Note. Giornata di sole terreno in perfette condizioni. Ammoniti: Di Quinzio e Cappelletti (Cepagarri R.D.); Esposito, Torre (Morronese).

1^ Categoria Girone C: 1^ Giornata.

Risultati
Alanno-Roseto 1920= 1-1
Cepagatti Polisportiva Morronese= 2-1 (Cerritelli, Giammarino, Esposito A.)  
Federlibertas Bugnara-Manoppello Arabona= 1-0 (Crugnale)
Giuliano Teatino 1947-Cugnoli= 2-1  
Pacentro Calcio-Villamagna= 0-1  
S. Anna-Pretoro Calcio= 2-0  
S. Pelino-Pescina Calcio 1950= 1-0
Scafa Cast 2017-Popoli Calcio= 2-0

Classifica.
Cepagatti R. D.,
Fed. Bugnara, San Pelino, Villamagna, Scafa, Sant'Anna, Giuliano Teatino 1947 3
Alanno e Roseto 1020 1
Morronese, Pacentro, Pescina, Manoppello Arabona, Cugnoli, Pretoro, Popoli Calcio 0

Virtus Pratola-Val Di Sangro= 1-1

Promozione Girone B.

Vitone risponde a Soria.

PRATOLA PELIGNA. Fabrizio Vitone (in foto) pareggia i conti in pieno recupero e consente alla Virtus Pratola di evitare la sconfitta. Per la Val di Sangro a segno l'eterno Soria su rigore per la rete del momentaneo vantaggio. La Virtus riesce così a muovere la classifica dopo due sconfitte in altrettante partite. Buon punto esterno per la Val di Sangro. Nel finale, espulso Scelli della Virtus.

VIRTUS PRATOLA: Petrucci, Scelli, Miccoli, Savese, Tosti, Saccoccia, Gambacorta, Campanella, Crecchia, Vitone, Zimei.
A disposizione: Marulli, Iacovone, Passalacqua, Centofanti, Gjepali, Villani.
Allenatore: Palladinetti

VAL DI SANGRO: Trivilino, Mastronardi, Caporale, Santarelli, Rossetti, Di Deo, D'Orazio, Giannobile, Bucceroni, Soria, Rossetti A..
A disposizione: Serrapica, Abbonzio, Spinelli, Staniscia, D'Alò, D'Eramo, Dell'Elba.
Allenatore: Bisci

ARBITRO: Di Renzo di Avezzano

RETI: 9' st Soria (rigore), 48'st Vitone

NOTE: Espulso Scelli al 49'st

Luca Di Ianni

Raiano-Villa 2015= 1-2

Promozione Girone B.

Il Raiano cade in casa sotto i colpi del neo acquisto Di Domizio.

RAIANO. Primo tempo equilibrato, nella ripresa fa tutto Di Domizio (foro Abruzzo Calcio Dilettanti)che con una pregevole doppietta risolve la partita. Il Raiano, orfano di Murazzo, riesce a riaprire la partita con un rigore di Manno e a tempo scaduto è addirittura il portiere Addario a sfiorare il pari su azione di calcio d'angolo. Raiano ancora fermo in classifica, il Villa dimostra invece di essere competitivo.

RAIANO: Addario, Amicone, Postiglione, Tiberi, Di Giannantonio, Palanza, La Gatta, Manno, Mascioli, Saponaro, Cissè.
A disposizione: Del Rossi, Suwanen, Toracchio, Nuri, Di Mascio, D'Alfonso, Ginnetti.
Allenatore: Antinucci

VILLA 2015: Giangiacomo, Casati, Micaroni, De Luca, Berardocco, Ferri, Galasso, Corti, Nannarone, Di Domizio, Sablone.
A disposizione: Nobile, D'Alessio, Cavallo, Marini, D'Ancona, D'Amario, Diop.
Allenatore: Leone

ARBITRO: Salone di Avezzano

RETI: 10' st e 25' st Di Domizio, 40' st Manno (rigore)

Luca Di Ianni

Promozione Girone B: 3^ Giornata.

Risultati.
CASTIGLIONE VALFINO–SPORTING CASOLANA= 3-2
FOSSACESIA–BUCCHIANICO= 1-0
IL DELFINO FLACCO PORTO–CASALBORDINO= 1-1
PALOMBARO–REAL TRECIMINIERE= 2-2
PASSO CORDONE–FATER ANGELINI= 1-0
PIAZZANO–ORTONA= 3-5
RAIANO–VILLA 2015= 1-2
SPORTLAND CELANO-SULMONA= 2-2
VIRTUS PRATOLA–VAL DI SANGRO= 1-1

CLASSIFICA
ORTONA 7
FATER ANGELINI ABRUZZO, VILLA 2015, CASTIGLIONE VALFINO 6
REAL TRECIMINIERE, IL DELFINO PE, FOSSACESIA, PASSO CORDONE 5
CASALBORDINO, PALOMBARO, BUCCHIANICO, PIAZZANO, VAL DI SANGRO 4
SULMONA 2
VIRTUS PRATOLA e SP.CELANO 1
RAIANO e CASOLANA 0

(Casalbordino e Raiano una gara in meno).

Di Marzio: "Problema di mentalità. Ripartiamo dai primi 20' della ripresa."

"A VOLTE BASTEREBBE UN EPISODIO PER RIBALTARE LA GARA. STADIO? PECCATO NON GIOCARE AL RICCI".

C'è un velo di amarezza nelle parole di Matteo Di Marzio alla conclusione del derby tra L'Aquila e Nerostellati Pratola terminato 3-0 in favore dei rossoblu: "Facciamo fatica sotto il punto di vista mentale. Quando subiamo gol perdiamo subito le distanze. Inoltre ci penalizza il fatto di non giocare su un campo che sentiamo nostro". L'allenatore dei peligni continua a dare fiducia al gruppo: "E' vero che l'anno scorso è stato fatto un miracolo e su quella base ha voluto lavorare la società. Siamo una piccola realtà, non abbiamo voluto fare il passo più lungo della gamba. Dobbiamo capire che per confrontarci con questo campionato non serve solo gente di categoria, ma anche l mentalità di questa categoria. Servono corsa, determinazione." Di Marzio resta comunque ottimista: "Oggi rispetto a sabato ho visto comunque cose migliori. Aspettiamo il rientro di qualcuno come Del Gizzi e Pacella che già oggi ci ha dato una mano". Una piccola stoccata poi al fattore campo da parte del tecnico dei Nerostellati: "Lo devo proprio dire: ci dispiace non giocare su un campo che sentiamo nostro come l'Ezio Ricci. Già era dura prima, lo diventa un po' di più perchè spostarci su un campo da una parte all'altra non ti fa sentire proprio lo stadio di appartenenza. Speriamo che il Pallozzi lo diventi". In ultima analisi Di Marzio commenta la ripresa, dove i Nerostellati hanno dato l'impressione di essere tornati in partita: "Ci siamo alzati un po' di più. Nei primi venti minuti della ripresa la squadra ha dato una grande risposta per quello che in questo momento sono le sue qualità. Sfortuna? In questo momento non ci dice bene perchè se quel palo di Bruni entrava era un'altra partita. Alcune volte un episodio a favore ti cambia la partita e ti alza l’autostima. Ripartiamo da questi venti minuti. C’è bisogno di lavorare". Sull'espulsione: "Non ci siamo capiti. Io reclamavo per un'entrata di Steri un po' sopra le righe. Io reclamavo per un piede a martello e su quell'azione abbiamo poi subito il 3-0". Per concludere Di Marzi ha commentato alcune decisioni arbitrali: "E' vero che paghiamo il noviziato, è vero che siamo nuovi però in alcune decisioni quando è metà e metà mi sembra che in queste tre partita si sposta sempre dall'altra parte. L’espulsione di Ponticelli? Non l’ho vista".

3° TURNO SERIE D GIRONE F

RISULTATI.
AVEZZANO-MONTICELLI= 1-1
CASTELFIDARDO-AGNONESE= 0-0
CAMPOBASSO-FABRIANO CERRETO= 2-0
FRANCAVILLA-SAN NICOLO'= 0-1
L'AQUILA-NEROSTELLATI= 3-0
MATELICA-JESINA= 1-2
PINETO-VASTESE= 1-0
RECANATESE-SANGIUSTESE= 0-1
SAN MARINO-VIS PESARO= 0-1

CLASSIFICA.
VIS PESARO 9
SANGIUSTESE 7
CAMPOBASSO 7
L'AQUILA6
FABRIANO CERRETO 6
MATELICA 6
JESINA 5
CASTELFIDARDO 4
VASTESE 4
SAN MARINO 4
AGNONESE 4
SAN NICOLO 3
FRANCAVILLA 3
PINETO 3
AVEZZANO 2
RECANATESE 1
MONTICELLI 1
NEROSTELLATI 0

PROSSIMO TURNO.
FABRIANO CERRETO-CASTELFIDARDO
JESINA-SAN MARINO
MONTICELLI-RECANATESE
NEROSTELLATI-CAMPOBASSO
AGNONESE-FRANCAVILLA
SAN NICOLO'-PINETO
SANGIUSTESE-L'AQUILA
VASTESE-MATELICA
VIS PESARO-AVEZZANO

L'Aquila-Nerostellati= 3-0

CAFIERI, VALENTI E BOLDRINI REGALANO LA VITTORIA AI ROSSOBLU. PELIGNI ULTIMI.

L’Aquila fa tris e si sbarazza dei Nerostellati Pratola con le reti di Cafiero (19′ pt) e Valenti (32′ pt), mentre nella ripresa è Boldrini a far cadere la spada di Damocle sulla testa della squadra peligna. Una disfatta per la compagine pratolana, che nel derby del centro Abruzzo avrebbe dovuto rialzare la testa dopo la Waterloo contro il Francavilla di sabato scorso. Di Marzio prova a mischiare le carte fin dall’inizio. Di Ruocco a sostengo di Palombizio con Isotti messo in mediana, ma a fare la partita offensiva sono i padroni di casa. Ibojo, Valenti e Boldrini provano subito a violare la porta di Parente. Sul primo è bravo il portiere a negargli il gol, mentre gli altri due non trovano lo specchio di un nulla. Il vantaggio rossoblu è dietro l’angolo e arriva al 19′ con l’incornata di Cafiero. I Nerostellati non reagiscono e si disuniscono come già accaduto contro Castelfidardo e Francavilla. Pratolani che prestano il fianco e se Padovani e Brenci li graziano non è così clemente Valenti al 32′. Il numero sette aquilano recupera un pallone in area di rigore e firma il raddoppio. Nella ripresa l’unico acuto dei Nerostellati arriva con il legno colpito da Bruni. Un evento isolato, che impaurisce gli aquilani ma non abbastanza per farli indietreggiare. La squadra di Battistini arrotonda il risultato al 68′ con una ripartenza che trova in Boldrini il finalizzatore del definitivo 3-0. È notte fonda per i Nerostellati che prima si vedono allontanare il mister Di Marzio per eccessive proteste e poi restano in 10 per l’espulsione lampo di Ponticelli, la cui partita è durata poco più di 120 secondi dopo aver sostituito Isotti. L’Aquila vola a sei punti, mentre i Nerostellati restano fanalino di coda con zero punti e ben 14 gol subiti in appena tre partite.

L’AQUILA: Farroni, Marra (1′ st Buscè), Sieno, Steri, Valenti, Brenci (15′ st Pupeschi), Boldrini (37′ st Ibe), Ibojo (15′ st Ruci), Padovani (34′ st Sbarzella), Cafiero, Esposito.
A disp: Rosano, Di Paolo, Fabrizi
All. Battistini

NEROSTELLATI PRATOLA: Parente, Valente, Di Ciccio, Vitone(24′ st Donatangelo), Palombizio, Isotti (29′ st Ponticelli), Giallonardo (46′ st Iacobucci), Bruni, Verrocchi (6′ st Kone), Di Ruocco (24′ st Pacella), De Rosa.
A disp.: Capone, Moscone, Rossi, Di Cerchio.
All. Di Marzio

Arbitro: Iacovacci di Latina

RETI: 19′ pt Cafiero, 32′ pt Valenti, 23′ st Boldrini

Note: Espulsi: al 31′ st Ponticelli per grave fallo di gioco

Morronese sotto le stelle. Presentata la squadra delle frazioni.

NOTTE DI FESTA A BAGNATURO PER I GIALLONERI

La Polisportiva Morronese è ormai diventata una realtà del calcio peligno. Dal 2015, anno della nuova fondazione, ad oggi la squadra ha centrato due promozioni consecutive grazie al lavoro di gruppo ed al sostegno degli abitanti delle frazioni pedemontane. La società ha pertanto deciso, come segno di riconoscenza verso la popolazione, di presentare la squadra sul palco allestito nella località di Bagnaturo in occasione dei festeggiamenti patronali. “L’obiettivo che ci siamo posti sin dall’inizio – ha affermato il presidente Alfredo Leombruni – era proprio quello di riportare al centro dell’attenzione le frazioni e l’interesse della gente ed è per questo motivo che abbiamo voluto presentare la squadra in una serata di festa. Colgo l’occasione per ringraziare il Comitato festeggiamenti della Madonna Addolorata per averci dato questa possibilità”. Il presidente Leombruni ha presentato i giocatori insieme allo staff tecnico e dirigenziale. Un gruppo unito e coeso per la nuova avventura nel campionato di Prima Categoria. “Per noi – commenta il presidente – è stato un traguardo inaspettato che ci pone in una situazione particolare visto che non conosciamo l’ambiente della Prima Categoria. Pur trattandosi di un campionato molto più difficile della Seconda, lo affronteremo comunque come abbiamo fatto nelle due stagioni precedenti pensando innanzitutto a divertirci. Quello che poi verrà lo prenderemo”. Presentate inoltre le divise della squadra giallonera recanti il marchio e la scritta dello sponsor De.Ma. srl. “Ringrazio la ditta De.Ma. di Concezio De Luca – ha aggiunto – perché ci ha dato un aiuto molto importante. Ringrazio inoltre gli altri sponsor che ci daranno una mano anche in questo terzo anno e tutte le persone che contribuiscono a mantenere in vita la società”. A conclusione Alfredo Leombruni ha formulato gli auguri alla squadra per un buon campionato di Prima Categoria: “Abbiamo un buon organico e speriamo che vada tutto bene ma alla base di tutto, ripeto, c’è il divertimento e lo stare insieme”.

A cura di Domenico Verlingieri

sabato 16 settembre 2017

Sulmona Calcio, arriva l’esterno pugliese Michele Schirone

Eccellenza.

SULMONA – Alla vigilia del match contro la Sportland Celano il Sulmona si rinforza con l’esterno sinistro sia alto che basso Michele Schirone (’82). Il calciatore vanta diversi anni di esperienza in Serie C e D tra Puglia, Molise e Abruzzo con Martina, Chieti, Fasano, Locorotondo, Bisceglie, Corato, Terlizzi, Molfetta, Trani e Gioventù Calcio Dauna. Schirone, nativo di Bari, è cresciuto nella Pro Inter Bari insieme ad Antonio Cassano. Si tratta di un mancino puro con il vizio del gol in grado di essere preciso e puntuale nella fase di copertura mentre in quella offensiva si mostra sempre propositivo e ficcante, oltre ad essere uno specialista sui calci piazzati. E’ reduce dal salto di categoria nella scorsa stagione del Corato dalla Promozione all’Eccellenza. Giunge poi la firma con il Barletta dove svolge la preparazione ma lo scorso 29 agosto è arrivata la rescissione del contratto “a causa della mancanza del giusto feeling”. Come ha commentato il calciatore pugliese. Michele Schirone vuole ora mettere in evidenza le sue qualità con la maglia del Sulmona. La società del presidente Piergiorgio Schiavo è adesso alla ricerca di una punta per completare la rosa.

Domenico Verlingieri

L'Aquila-Nerostellati presentazione

Nerostellati Pratola: "Vinta battaglia contro il campanilismo"


IN UNA NOTA UFFICIALE IL CLUB TORNA SULLA GARA CONTRO IL FRANCAVILLA

“Lo scorso sabato 9 settembre é andata in scena allo stadio Pallozzi di Sulmona la prima storica partita dei Nerostellati in Serie D. Una data importante per tutto il territorio della Valle Peligna, perché si è dimostrato che si può superare qualsiasi campanilismo in nome di un bene superiore: lo sport, con tutti i valori di cui è vettore per tutti i ragazzi del centro Abruzzo e non solo”. E’ stato questo il commento soddisfatto della società nerostellata all’esordio della squadra di Pratola Peligna al Pallozzi. “Fa piacere sottolineare che la società pratolana si è adoperata in prima linea per adeguare il “glorioso Pallozzi” con tutti quei lavori atti a renderlo teatro di uno spettacolo unico e prestigioso come quello della Quarta Serie. Infatti in barba a sciocche questioni territoriali, la compagine nerostellata sin dai primi giorni di agosto si è messa a lavoro per far trovare pronto lo stadio all’appuntamento dello scorso sabato pomeriggio, facendo migliorie per tutte le società che vi giocano, senza polemiche, ma adoperandosi fattivamente senza proclami o pubblicità” ha proseguito la società.
“Siamo sicuri che qualsiasi sportivo di qualsiasi paese della zona si sia riempito di orgoglio vedendo un manto erboso finalmente degno (rispetto alle condizioni in cui si trovava prima dei lavori) e gli spalti gremiti di spettatori provenienti da tutta la regione in un complesso sportivo reso più accogliente – hanno concluso i dirigenti nerostellati – Si spera che tutto questo serva per creare sempre più un clima collaborativo, mettendo da parte gli inutili particolarismi che troppe volte causano chiacchiere estenuanti ed inutili. I Nerostellati hanno voluto per primi dare questo segnale, lavorando sul campo (questo è proprio il caso di scriverlo) per il bene di tutta la comunità, incoraggiando e tifando Nerostellati, Valle Peligna e Centro Abruzzo”.

La Morronese si presenta al pubblico

SI ALZA IL SIPARIO SULLA SQUADRA DELLE FRAZIONI

BAGNATURO - Presentazione ufficiale della Polisportiva Morronese alla vigilia dell’esordio in Prima Categoria. Appuntamento per questa sera nella località Bagnaturo alle 20.50 in occasione dei festeggiamenti di Maria Santissima Addolorata.
Sul palco saliranno i giocatori insieme allo staff tecnico e dirigenziale per consolidare il legame con i sostenitori delle frazioni.
I gialloneri, dopo la vittoria dello spareggio contro il Pacentro che ha sancito la promozione, sono chiamati a fare una grande stagione. Sulla panchina siederà mister Di Sante, già autore di varie imprese con Pacentro, Sulmona Juniores e Goriano Sicoli.

Promozione B, le designazioni arbitrali per la terza giornata

ECCO GLI ARBITRI CHE DIRIGERANNO LE GARE DEL 16/09

CASTIGLIONE VALFINO–SPORTING CASOLANA: Antonio Bruno di Lanciano (Coccagna di Teramo e Annalisa Giampietro di Pescara)
FOSSACESIA–BUCCHIANICO: Manuel Giorgetti di Vasto (De Filippis di Vasto e Silvia Scipione di Pescara)
IL DELFINO FLACCO PORTO–CASALBORDINO: Oscar Ozzella di Benevento (Salvati di Sulmona e Mascitelli di Lanciano)
PALOMBARO–REAL TRECIMINIERE: Francesco Battistini di Lanciano (Innaurato e Cocco di Lanciano)
PASSO CORDONE–FATER ANGELINI: Davide D’Adamo di Vasto (Flaviano e Antenucci di Vasto)
PIAZZANO–ORTONA: Riccardo D’Adamo di Vasto (Di Pietrantonio di Pescara e Giancristofaro di Lanciano)
RAIANO–VILLA 2015: Antonio Salone di Avezzano (Maiolini e Corradi di Avezzano)
SPORTLAND CELANO–SULMONA: Paul Aka Iheukwumere de L’Aquila (Cerasi di Teramo e Lombardi di Chieti)
VIRTUS PRATOLA–VAL DI SANGRO: Cristian Di Renzo di Avezzano (Carnevale e Solazzi di Avezzano)