sabato 23 luglio 2016

RAIANO IN PROMOZIONE

DI BARTOLO: “LAVOREREMO PER CONSERVARE LA CATEGORIA CONQUISTATA CON SACRIFICIO”

Raiano – Raiano può festeggiare l’accesso al campionato di Promozione. E’ arrivata l’ufficialità dalla Figc che ha sancito il ripescaggio. Grande gioia da parte di tutto l’ambiente che nel corso degli anni ha lavorato con passione consolidando un gruppo che si è rivelato vincente. Ad esternare tutta la sua soddisfazione è il vice presidente Daniele Di Bartolo (in foto).

D – Il ripescaggio premia gli sforzi compiuti nell’ultima stagione e cancella la sconfitta ai rigori nella finale play off con il San Benedetto ma era nell’aria e non vi sorprende più di tanto. E’ vero Di Bartolo?
R – “Il ripescaggio lo aspettavamo in quanto, dopo aver presentato la documentazione in ragione dei criteri indicati dalla Federazione, ci siamo accorti subito che eravamo quelli ad avere più punteggio per aver disputato la finale play off e terminato il campionato al secondo posto. Fino a quando però non c’era l’ufficialità non siamo mai stati sereni”.

D – Cosa rappresenta per l’intera comunità raianese tornare in Promozione esattamente dopo 23 anni?
R – “E’ molto importante perché già nella fase dei play off avevamo riscontrato grande entusiasmo, partecipazione ed interesse da parte della gente. Speriamo che tutto ciò possa continuare in termini di sostegno”.

D – Quali sono i programmi e gli obiettivi e che squadra verrà allestita per il nuovo campionato?
R – “Sui programmi già stiamo lavorando da tempo con le idee chiare. Confermiamo il gruppo dei giocatori, ritoccheremo solo qualcosina come l’attacco ed introdurremo alcuni fuoriquota che sono essenziali. L’obiettivo è quello di conservare la categoria conquistata dopo tutti questi anni di intenso lavoro”.

D – Confermato il tecnico Marco Antinucci?
R – “Certamente, non ho mai messo in discussione l’allenatore perché rappresenta la base su cui ripartire”.  

La nuova stagione sarà impegnativa ma nello stesso tempo entusiasmante. Dopo i ripescaggi vengono ipotizzati i due gironi di Promozione con l’inserimento del Raiano nel raggruppamento B insieme a Sulmona 1921 e Sulmonese Ofena. Si prospetta una stagione avvincente con i derby tra squadre peligne. “Per noi – ammette Di Bartolo – è un motivo di orgoglio. Speriamo di fare bene perché sappiamo che le due società di Sulmona stanno allestendo organici competitivi ma ciò sarà per noi uno stimolo maggiore”. Soddisfazione per il ripescaggio viene espressa anche dal sindaco Marco Moca. “Sono contento per i giocatori ed il mister – ha affermato – per la splendida stagione fatta, per i dirigenti e per tutti gli sforzi effettuati”. Il primo cittadino, in considerazione del periodo particolarmente difficile a livello economico, sollecita alla dirigenza una programmazione senza tentare voli pindarici. Il vice presidente Di Bartolo assicura che il Raiano calcio rimarrà con i piedi per terra: “Siamo un’associazione dilettantistica legata ad un territorio che cerca di premiare i ragazzi del nostro paese. Continueremo con questo spirito anche in Promozione”. La preparazione precampionato comincerà l’8 agosto in sede.

Domenico Verlingieri

Mundialito Beach Soccer - Prima giornata.

Memorial Tonino Angelilli: Pacentro 23 Luglio 2016 (ore 16:00).


venerdì 22 luglio 2016

Raiano torna in Promozione dopo 23 anni: ufficializzato il ripescaggio

Promozione.

Rossoblu in festa per il salto di categoria.

Raiano – Buona notizia per il calcio peligno. Il Raiano (in foto) è stato ripescato in Promozione. Nonostante la sconfitta nella finale play off contro il San Benedetto dei Marsi la squadra del presidente Di Bartolo può festeggiare il salto di categoria in considerazione dei due posti lasciati liberi in Promozione dal River Chieti e dal Sambuceto, ripescati in Eccellenza. Il ritorno in Promozione avviene esattamente dopo 23 anni dalla stagione ‘92/’93. Il Raiano è risultato primo nella graduatoria con il punteggio di 19,50. La seconda squadra ripescata è il Castiglione Val Fino. Con il ripescaggio vengono ripagati gli sforzi compiti dal club rossoblù nel campionato di Prima Categoria. Dopo aver concluso la stagione regolare al secondo posto, il Raiano ha sconfitto ai play off Elicese, Fater Angelini e Piazzano per poi accedere alla finalissima persa ai calci di rigore contro il San Benedetto. Il ripescaggio era nell’aria ed è arrivato ufficialmente oggi. Il Raiano raggiunge in Promozione le due squadre del capoluogo peligno Sulmonese-Ofena e Sulmona 1921. (Domenico Verlingieri).

Virtus Pratola: Raduno Stagione 2016/17

Con l’approssimarsi della prossima stagione sportiva l’Asd Virtus Pratola Calcio organizza nella giornata di Mercoledi 27 Luglio presso il proprio Centro Sportivo “Campus” di Pratola Peligna un Raduno di tutte le categorie  per la formazione delle squadre partecipanti ai campionati 2016/2017.
Si partirà dalle ore 17 alle 19 con il raggruppamento della Scuola Calcio suddiviso nelle categorie “piccoli amici-pulcini ed esordienti”, dalle 19 alle 21 ci sarà la Prima Squadra che affronterà la categoria Juniores della Virtus.
A concludere la giornata dalle ore 21 alle 23 ci saranno le categorie Allievi e Giovanissimi.
Come ogni anno i raggruppamenti saranno seguiti da personale altamente qualificato per sviluppare al meglio la metodologia di lavoro. Da questa stagione, inoltre per i propri tesserati, la Asd Virtus Pratola Calcio investe ancora di più nel Settore Giovanile adottando un protocollo di valutazione posturale e prestativa dei ragazzi dai 10 a 16 anni, un programma che attraverso alcuni test di valutazione con cadenza all’incirca bimestrale, consente di monitorare la crescita dei ragazzi in modo da modulare gli allenamenti in base ai dati raccolti e soprattutto di verificare l’andamento della postura in un periodo particolarmente sensibile dell’età evolutiva. Il rapporto istruttore/allievi sarà tale da garantire i giusti tempi di apprendimento dando la possibilità all’istruttore di operare correzioni specifiche.  Impegno, qualità del lavoro, qualità dei tecnici e professionalità sono le caratteristiche che contraddistingue l’Asd Virtus Pratola Calcio. Di seguito il Programma della Giornata del Raduno
                                                                 
PROGRAMMA
  • DALLE 17:00 ALLE 19:00
CATEGORIE ESORDIENTI, PULCINI E PICCOLI AMICI, OVVERO RAGAZZI, RAGAZZE, BAMBINI E BAMBINE, NATI DAL 2004 FINO A 5 ANNI COMPIUTI SARANNO SEGUITI DAI MISTER VINCENZO SACCOCCIA, GOFFREDO CREATI, PASQUALE PREVITALI E GIOVANNI TOFANO;
  • DALLE 19:00 ALLE 21:00 
PRIMA SQUADRA E JUNIORES SEGUITE DAL MISTER PAOLO PALLADINETTI E DAL PREPARATORE ATLETICO ORAZIO CAPUTO;
  • DALLE 21:00 ALLE 23:00
CATEGORIE ALLIEVI E GIOVANISSIMI SEGUITE DAI MISTER NANDO LUCANTONI E MATTEO DI GIUSTINO.
L’INVITO E’ ESTESO A TUTTI RAGAZZI/E INTERESSATI A PARTECIPARE AL PROGETTO DELL’ASD VIRTUS PRATOLA CALCIO.

Ufficio Stampa Asd Virtus Pratola Calcio

giovedì 21 luglio 2016

Olympia Cedas - raduno Esordienti

Fabio Scelli alla Virtus Pratola

Prima Categoria

Sembrava destinato alla Sulmonese-Ofena, ma l'ex Pacentro '91 giochera' con la Virtus.

Pratola Peligna – Primo innesto della Virtus Pratola. Alla corte del neo tecnico Paolo Palladinetti arriva l’esterno, classe ’89, Fabio Scelli, ex San Nicola Sulmona, Popoli, Pacentro '91 e Raiano. “Giocatore tatticamente valido e veloce – si legge in una nota – che può ricoprire il ruolo sia di difensore che di centrocampista”. Fabio Scelli, reduce da una buona stagione con la maglia della Federlibertas Bugnara, va a rinforzare l’organico della scorsa stagione che è stato riconfermato in gran parte. 
La società e la Redazione di Calcio Peligno formulano a Scelli i migliori in bocca al lupo per la nuova esperienza con la maglia biancorossa della Virtus Pratola.

Domenico Verlingieri.

lunedì 18 luglio 2016

Sulmona calcio, offerta dalla Spagna per Roberto Cau

Promozione.

Intanto sta nascendo un grande Sulmona che andra' in ritiro a Caramanico.

Sulmona – Potrebbero dividersi le strade tra il Sulmona calcio e Roberto Cau (in foto). Il tecnico sardo ha ricevuto un importante offerta dalla Spagna. Contattato telefonicamente mentre si trova in vacanza in Sardegna, Cau ha confermato l’interesse manifestato nei suoi confronti da parte di una squadra spagnola: “In Spagna ho degli amici che mi hanno chiamato ma mi piacerebbe rimanere a Sulmona”. Roberto Cau, se non dovesse andare in porto la trattativa con il club spagnolo, vorrebbe restare alla guida della squadra che, nella scorsa stagione, ha portato ai play off della Promozione anche se la dirigenza biancorossa sembrerebbe indirizzata verso un nuovo allenatore. “Nei giorni scorsi – ha affermato – mi è stato chiesto se volevo continuare ad allenare il Sulmona. Ho risposto che ne avremmo parlato al mio rientro dalle vacanze. Nulla è escluso ma adesso è presto fare valutazioni perché non c’è niente di ufficiale”. Da indiscrezioni però sembra che la società abbia già individuato il sostituto di Cau che dovrebbe essere un allenatore di provata esperienza per la categoria. Top secret sul nome ed anche sui giocatori che andranno a comporre l’organico che starebbe contattando l’ex ds del Chieti Omar Trovarello. Starebbe nascendo una squadra forte con diversi elementi di spessore. Se ne saprà di più quando comincerà la preparazione precampionato il 30 luglio a Caramanico Terme.

Domenico Verlingieri 

domenica 17 luglio 2016

SECONDA EDIZIONE NOTTE BIANCA DELLO SPORT – RAIANO

Estate, vacanze, sport-

RAIANO - Lo SPORT è da sempre sinonimo di aggregazione, salute, amicizia, lealtà, divertimento e passione ed è con questo spirito che l’Associazione Prodigio di Raiano sta costruendo la Seconda Edizione della Notte Bianca dello Sport.
Dopo il successo della passata edizione i ragazzi della Prodigio hanno voluto riproporre questa giornata cercando di ingrandire e migliorare la manifestazione. 
L'idea è sempre la stessa: riunire bambini, giovani e adulti e garantire loro la possibilità di provare gratuitamente tutti gli sport, anche quelli meno conosciuti ma comunque presenti nel nostro territorio. Coinvolgimento e divertimento sono le parole chiave per tuffarsi col giusto spirito in questa giornata unica.
Saranno presenti all’interno del Campo Sportivo “A. Cipriani” di Raiano sport per tutte le età: calcio, basket, volley, tennis, fitness, tiro con l’arco, paintball, ping pong, nordic walking ed equitazione; per i più piccoli è assicurato il divertimento anche con giochi da tavola giganti, giochi d’acqua, baby dance e gonfiabili.
La novità di quest’anno sarà il BUBBLE SOCCER che sta spopolando in tutta Italia e che per la prima volta sarà praticabile nella nostra Valle Peligna. Il gioco consiste in una semplice partita di calcio, con la variante che si viene inseriti in una enorme bolla gonfiabile.
Inoltre per coloro che volessero cimentarsi in una gara podistica, ci sarà la “Stracittadina Podistica Raianese” con un percorso cittadino di 9,5 km.
Un’altra novità di questa edizione sarà l’escursione “Per le Vie del Sacro” a cura della Riserva Naturale “Gole di San Venanzio” in cui si potranno ammirare tutte le bellezze della Riserva Naturale e di Raiano stessa.
Il programma sportivo è stata integrato ulteriormente con mostre ed esibizioni sportive a cura di associazioni sportive e palestre della zona.
La manifestazione proseguirà per tutta la notte sia nel Campo Sportivo che nell’adiacente Piazzale Sant’Onofrio dove verranno allestiti Stand Gastronomici ed il tutto sarà allietato da musica dal vivo con l’esibizione della band Dr. Quentin & Friends, dal Dj-Set con artisti locali (Vale S, Z.ACK e Rocco) e dall’ospite d’eccezione Dj Girasole direttamente dalla Radio “m2o”.
Il programma è ricco, la voglia di sport degli organizzatori è tanta, non resta altro che partecipare alla NOTTE BIANCA DELLO SPORT, l’unico evento di questo genere nella Valle Peligna.

Pippo Ciurlia torna in biancorosso

Promozione.

Sulmona – Filippo Ciurlia (in foto con la maglia del San Nicola Sulmona stagione 2010/11) è un giocatore della Sulmonese Ofena. L’ex del Paterno ha raggiunto l’accordo con la società del presidente Piergiorgio Schiavo. Si tratta di un altro colpo di mercato importante portato a termine dal direttore sportivo Valdo Lerza. Le sue caratteristiche sono quelle di interno mancino di estrema qualità. Giorni fa aveva ringraziato la società del Paterno, dichiarando di essere pronto per una nuova esperienza. Giunta la chiamata della Sulmonese Ofena ha accettato di sposare l’ambizioso progetto della nuova realtà calcistica del capoluogo peligno che parteciperà al prossimo campionato di Promozione. Filippo Ciurlia, classe ’83, con la sua esperienza andrà a rinforzare il reparto di centrocampo dei biancorossi. Proveniente dal Paterno ma vanta trascorsi in Serie D con Valle del Giovenco ed Ischia ed in Eccellenza con L’Aquila, Maglie, Casarano ed i pugliesi del Matino. Per lui si tratta di un ritorno in quanto è stato a Sulmona nella stagione 2010/2011 giocando con il San Nicola in Promozione. Quello di Ciurlia è il terzo arrivo dal Paterno che va ad aggiungersi al difensore Gabrieli ed al centrocampista Tuzi. Gli altri innesti sono Moro dall’Avezzano e Solomakha dal Poggio Barisciano insieme all’altro ritorno di Bovino e di diversi elementi locali. La preparazione pre-campionato comincerà il primo agosto a Campo di Giove.

Domenico Verlingiei

giovedì 14 luglio 2016

Palladinetti nuovo allenatore della Virtus Pratola Calcio.

1^ Categoria.

Palladinetti per il dopo Di Corcia.

Sarà Paolo Palladinetti a ricevere le redini della squadra pratolana, dopo la separazione consensuale con il mister Aldo Di Corcia, prossimo all’avventura in Eccellenza con gli aquilani dell’Amiternina, a cui va tutto il nostro ringraziamento per il lavoro svolto durante la passata stagione.
Palladinetti, dopo aver lasciato la guida tecnica della San Marco Pescara dopo due stagioni, ha preso con entusiasmo questa sua nuova avventura in terra peligna, mettendo a disposizione la sua esperienza e preparazione calcistica alla causa bianco-rossa.
Tra le squdre che ha allenato la Chiola Pescara,Vacri, Elicese e Rosburghese di Roseto. 
La società tutta fa un grande in bocca al lupo al nuovo mister sicuri che la scelta fatta porterà miglioramenti ai già ottimi campionati appena trascorsi.

UFFICIO STAMPA A.S.D. VIRTUS PRATOLA CALCIO

http://asdvirtuspratola.blogspot.it/

martedì 12 luglio 2016

Comunicato stampa Olympia Cedas Sulmona

Raduno Esordienti e Giovanissimi

SULMONA - L'A.S.D. Olympia Cedas Sulmona comunica che Lunedì 18 e Mercoledì 20 luglio alle ore 18.00 si terrà un raduno di giovani calciatori per la formazione delle squadre giovanili  presso il campo sportivo di Pettorano sul Gizio (campo in erba).  
Lunedì 18 luglio il raduno è riservato ai nati negli anni 2004 e 2005per la Categoria Esordienti.   
Mercoledì 20 luglio il raduno è riservato ai nati negli anni 2002 e 2003 per la categoria Giovanissimi.
Lo stage sarà seguito dai tecnici delle rispettive formazioni giovanili, con la presenza dei Responsabili del Settore Giovanile mister Joachim Spina e della Scuola calcio mister Adelmo Ramunno. All'atto del raduno i calciatori dovranno presentarsi con una divisa da gioco.

Per informazioni e approfondimenti:  
338-9546154 (Ivan) / 339-5966425 (Mauro) / 335-5332049 (Orlando)
oppure olympiacedas@libero.it.

lunedì 11 luglio 2016

Vallelarga vince il Torneo di Santa Margherita di Pettorano Sul Gizio.

Torneo amatoriale.

Successo per la frazione peligna.

PETTORANO SUL GIZIO - Vallelarga (in foto) vince il Torneo "Santa Margherita" di Pettorano Sul Gizio, superando in Finale i Bianco-verdi di Rocca Pia per 4-0. Tutte nella ripresa le reti che hanno caratterizzato l'incontro firmate da una tripletta di Eduardo Cuccurullo ed una rete di Andrea Crugnale. Le due squadre avevano raggiunto agevolmente la Finalissima; Rocca Pia con il 7-0 a Pettorano B, mentre Vallelarga con il 5-0 a Pettorano A. Da segnalare l'ottima prova di Alberto Paolini (Classe '60 - Rocca Pia) e gli esordi con la prima  volta con la maglia del proprio paese per Sebastiano Schiappa (Pettorano A), Tiziano Di Sante (Rocca Pia) e Leone ed Almonte (Vallelarga). Buona la cornice di pubblico.

domenica 10 luglio 2016

La Pro Sulmona cambia nome: Sulmona calcio 1921

Promozione

Sulmona – La Pro Sulmona cambia nome diventando Sulmona calcio 1921. Lo scorso 6 luglio la Figc ha accolto la richiesta del cambio di denominazione da parte della società che ripropone il nome del glorioso club biancorosso la cui storia si è interrotta nell’agosto 2008 quando il titolo fu dichiarato inattivo. Da allora il calcio nella patria di Ovidio è andato avanti con altre realtà chiamate San Nicola (acquisizione titolo sportivo Aielli per poi diventare Sulmona 1921) e Pro Sulmona (fusione Cerchio-Real Sulmona) che hanno potuto solo sostituirsi alla storia, cancellata bruscamente otto anni fa. Modificato il nome andranno ora stilati i programmi per la prossima stagione che, per adesso, non vengono annunciati in quanto saranno svelati in una conferenza stampa nel prossimo mese di agosto. 
La società detiene ancora i giocatori della juniores della passata stagione che restano vincolati al Sulmona con l’impossibilità di sistemarsi altrove. Per quanto riguarda invece la prima squadra i portieri Matteo Gaudino ed Eddy Bighencomer passano rispettivamente al Casalbordino ed alla Sulmonese-Ofena dove finisce anche il centrocampista Carlo Cavasinni mentre viene ipotizzato il ritorno del croato Matteo Druskovic. Per l’allestimento della squadra sta collaborando con la dirigenza l’ex ds del Chieti Omar Trovarello. A breve dovrebbe esserci anche l’ingresso dell’ex ds dell’Avezzano Antonello Cellini. Per il momento in casa biancorossa non si sbilanciano sui nomi dei giocatori che verranno confermati e su quelli da prendere. Dopo alcuni tentativi andati a vuoto per cedere la società c’è ora la certezza che l’ex Pro Sulmona rimane a tutti gli effetti. Sempre se le due squadre cittadine non dovessero essere inserite in gironi diversi, si profila un campionato avvincente all’insegna del derby tra Sulmona e Sulmonese. (Domenico Verlingieri).

sabato 9 luglio 2016

Conferenza stampa Sulmonese-Ofena.

“Grazie alla fusione è nato un progetto per il territorio”. Presentati i programmi della prima squadra e del settore giovanile

Sulmona – “Siamo andati oltre la normale collaborazione creando una fusione per aggregare le forze in grado di garantire un servizio di qualità alla città ed al territorio”. Così Flavio Moscetti ha sintetizzato il significato che ha portato alla nascita della Sulmonese-Ofena in apertura della conferenza stampa per la presentazione del progetto al Manhattan Village. Moscetti ha costituito l’anello di congiunzione tra più persone che si sono unite per un obiettivo comune: creare una squadra che abbia come base un valido settore giovanile. Il primo compito è stato quello di dare vita alla fusione grazie alla disponibilità dimostrata immediatamente da Gianni Dell’Orso, presidente del Real Ofena che in cinque anni di storia è riuscito a vincere tre campionati dalla Terza alla Prima Categoria. Dell’Orso rimane nello staff dirigenziale insieme al segretario Francesco Silveri. “Cinque anni fa – ha ricordato Dell’Orso – sono partito con il calcio ad Ofena con gli stessi auspici di adesso tant’è che nel discorso avevamo coinvolto Capestrano ma non funzionò perché non tutti purtroppo dimostrano di avere un’apertura mentale. Quando Flavio mi ha prospettato questa possibilità sono stato felicissimo di accettare perché per me è stato come fare un passo indietro di cinque anni visto che credo molto nelle unioni”. Insieme a Flavio Moscetti, vice presidente e direttore generale, ed a Gianni Dell’Orso che riveste la carica di presidente onorario presenti anche gli altri componenti dello staff dirigenziale sia della prima squadra che del settore giovanile. “E’ un momento magico – ha commentato il presidente Piergiorgio Schiavo – perché siamo riusciti a creare un’unica scuola calcio. Ringrazio Dell’Orso che ci ha permesso di beneficiare di questa opportunità”. Schiavo ha rivolto un appello alla nuova amministrazione comunale di Sulmona chiedendo nello specifico la realizzazione del sintetico allo stadio Pallozzi per agevolare le attività che ora, per quanto riguarda il settore giovanile, possono usufruire dei campi dell’Olympia Cedas e della scuola degli agenti di polizia penitenziaria di Fonte d’Amore. Ivan Giammarco e Mauro Incorvati, presidente e vice del settore giovanile, si sono dichiarati entusiasti del progetto perché “ottimizzando le risorse sarà migliore il rendimento”. Ha affermato Incorvati mentre Giammarco ha preso come esempio il modello Pineto che è riuscito a crescere con le forze locali. L’obiettivo è quello di sfornare ragazzi per la prima squadra “sperando tra qualche anno di non servirsi più di giocatori di fuori”. Ha sottolineato il direttore sportivo Valdo Lerza che, parlando della prima squadra, ha aggiunto: “Sta nascendo un gruppo competitivo e buono ma non dobbiamo dimenticare che siamo sempre una matricola che dovrà affrontare un campionato di Promozione più difficile degli altri anni”. Agli innesti di Moro, Gabrieli, Tuzi, Bovino e Solomakha vanno aggiunti diversi giocatori di Sulmona come Bighencomer, Favilla, Cavasinni, Lorenzetti, Scelli ed altri insieme agli elementi dell’Ofena confermati Del Conte, Di Toro e D’Orazio. Sulla mancata conferma dell’attaccante argentino Manno il ds Lerza ha detto: “E’ un giocatore interessante ma seguendo anche le direttive del tecnico Tiziano D’Ortenzio abbiamo preferito Moro”. Il presidente Schiavo ha aggiunto: “Ci sono tutte le prerogative per fare un campionato bellissimo grazie alla professionalità di Valdo Lerza che sta mettendo in piedi una squadra competitiva. Io di solito prima dell’inizio del campionato faccio proclami ma quest’anno no perché l’obiettivo più importante è quello di riuscire a portare a giocare con la Sulmonese-Ofena ragazzi del territorio”. Altre finalità sono quelle di far riacquistare alla città di Sulmona credibilità calcistica ed “abbandonare il campanilismo”. Ha aggiunto Dell’Orso che ha riconosciuto come non è facile far capire a tutti i cittadini di Ofena il passo che è stato compiuto. “Era impossibile mantenere il calcio ad Ofena – ha sostenuto Dell’Orso – perché il campo non è regolamentare. Saremmo dovuti andare lo stesso a giocare fuori, ad esempio a Popoli o in un’altra località, senza avere nessuna possibilità di utilizzare il nostro impianto”. Il progetto trova il placet dell’amministrazione comunale di Ofena, presente alla conferenza stampa con il sindaco Antonio Silveri e l’assessore allo sport Mara Salvati. “Invito – ha dichiarato il sindaco – a fare una presentazione anche ad Ofena per par condicio e per far condividere questo progetto alla cittadinanza perché, stando al di fuori, è difficile capire i contenuti importanti che ci sono”. E’ stato annunciato che ad Ofena potranno essere organizzate attività del settore giovanile. “Lo spirito – ha concluso il presidente Schiavo – è quello di unire le forze della Valle Peligna e della Valle del Tirino”. La preparazione della prima squadra comincerà il primo agosto a Campo di Giove fino 13. La seconda parte si svolgerà probabilmente a Pettorano sul Gizio. (Domenico Verlingieri). 

venerdì 8 luglio 2016

La Sulmonese-Ofena si presenta alla città


Alle 18 al Manhattan Village

SULMONA - La Sulmonese-Ofena si presenta ai nastri di partenza della prossima stagione sportiva. 
E’ stato messo in piedi un ambizioso progetto che ha portato alla fusione tra il Real Ofena, neo promosso in Promozione, e la società della Sulmonese, impegnata da alcuni anni nella valorizzazione dei giovani. 
Gli obiettivi, oltre alla prima squadra, interessano infatti anche il settore giovanile con l’Olympia Cedas e la stessa Sulmonese che lavoreranno insieme per far crescere i ragazzi del territorio. 
Prima squadra e settore giovanile costituiscono un binomio perfetto per giungere a risultati importanti. 
Questi gli auspici della Sulmonese-Ofena che verrà presentata in conferenza stampa domani venerdì 8 luglio alle 18 al Manhattan Village.
Sarà illustrata anche la campagna tesseramento per diventare soci sostenitori della nuova società biancorossa.

mercoledì 6 luglio 2016

Alan Ballatore a Macerata Calcio

Settore giovanile Lega Pro.

Il preparatore dei portieri peligno lavorera' nelle Marche

Macerata - Un importante innesto nello staff tecnico del settore giovanile della Maceratese calcio (Lega Pro). Il Responsabile Alessandro Degli Esposto è molto soddisfatto dell'accordo raggiunto nei giorni scorsi con Alan Ballatore (classe '91 . in foto): " è il preparatore che cercavamo, con la sua passione e la voglia di fare lavorerà molto bene qui da noi".
Soddisfatto Ballatore per la nuova avventura : "Sono molto contento di questa chiamata del Direttore Degli Esposti, farò del mio meglio qui a Macerata". Un mix di esperienza, gioventù e qualità. Ballatore ha già dato prova di affidabilità al Pacentro 91, Sulmona Calcio, Celano, Avezzano, L'Aquila Calcio, Avellino Calcio
La società della Maceratese e la Redazione di Calcio Peligno augurano le migliori soddisfazioni ad Alan Ballatore per la nuova esperienza.

Sulmonese-Ofena attivissima sul mercato.

Promozione.

Sulmona – Uomini di esperienza in tutti i reparti che dovranno formare il gruppo insieme agli elementi locali. Muove in questa direzione il lavoro della Sulmonese-Ofena che ha raggiunto il pre-accordo con diversi elementi di qualità. Si tratta di Pasquale Moro, Emanuele Gabrieli, Massimiliano Tuzi, Alfonso Bovino ed Andriy Solomakha che firmeranno ufficialmente nei prossimi giorni.

Pasquale Moro (’84), attaccante nell’ultima stagione in forza all’Avezzano in Serie D. Negli anni precedenti, tra Eccellenza e Promozione, ha avuto una buona media di gol realizzati sempre in doppia cifra. Ha giocato con Luco dei Marsi, Montereale, Colledara, Valle del Gran Sass
o e Civitella Roveto.

Emanuele Gabrieli (’80), difensore centrale proveniente dal Paterno. Si tratta di un giocatore con notevole esperienza maturata anche all’estero per aver militato nella Serie B inglese con lo Sheffield United ed anche nella Serie C1 con il Boston United. In Italia ha collezionato campionati in C1, C2 e D vestendo le maglie di Avezzano, Chieti, Cavese, Rieti, Celano, Melfi e Teramo.

Massimiliano Tuzi (’86), centrocampista che nelle ultime due stagione ha giocato con il Paterno. Nel corso degli anni ha collezionato un ottimo curriculum anche in Serie D nel Lazio con il Morolo ed in Abruzzo con l’Avezzano. Agli inizi della carriera è stato agli allievi del Sora ed alla primavera del Mantova. Negli ultimi anni prima del Paterno ha vestito le maglie del Civitella Roveto e dell’Ortygia in Promozione.

Alfonso Bovino (’79 - in foto), esterno destro d’attacco, nell’ultima stagione prima alla Pro Sulmona e poi alla Delfino Flacco Porto. Per lui si tratta di un ritorno a Sulmona con tanta voglia di far bene. Indiscusse le sue qualità che gli hanno permesso di essere apprezzato in tutte le squadre dove ha giocato. E’ stato a Sulmona anche nel 2008/2009 con il San Nicola. Molti anni trascorsi in Abruzzo con Montorio, L’Aquila, Francavilla, Amiternina, Team 604 ed Avezzano.

Andriy Solomakha (’86), centrocampista di origine ucraina che vive in Abruzzo ormai da diversi anni. Nell’ultima stagione al Poggio Barisciano in Promozione. Dopo aver iniziato nel settore giovanile dell’Aquila è stato a Paganica, Cavaliere, Angizia Luco, Civitella Roveto, Team 604 e Torrese.

Per quanto riguarda i giocatori della scorsa stagione del Real Ofena rimarranno alla corte del tecnico Tiziano D’Ortenzio solo l’attaccante Luca Del Conte, il centrocampista Giacomo Di Toro ed il difensore Emiliano D’Orazio. Oltre ad altri innesti l’organico verrà completato con elementi locali di sicuro affidamento che hanno già fatto bene negli anni passati a Sulmona.

Domenico Verlingieri

domenica 3 luglio 2016

Nasce la collaborazione tra Nerostellati e Morronese.

Alfredo Leombruni nuovo presidente della squadra delle frazioni. Dionisi non confermato dai Nerostellati 1910

Pratola Peligna – Gettano le basi per la prossima stagione la Nerostellati 1910 e la Morronese per i rispettivi campionati di Eccellenza e Seconda Categoria. E’ stato raggiunto un accordo di collaborazione tra le due società, pronte a venire incontro alle esigenze di ognuno. Questa unione potrebbe portare alla Morronese giocatori che non hanno spazio a Pratola e permetterà di perseguire altri obiettivi comuni. I termini precisi dell’accordo verranno comunque illustrati in un comunicato stampa nei prossimi giorni. Si tratta di una collaborazione importante tra due realtà che hanno ben figurato nella scorsa stagione. La Nerostellati è riuscita a tornare in Eccellenza vincendo la finale play off mentre la squadra delle frazioni ha vinto meritatamente il campionato di Terza Categoria dopo una stagione condotta da protagonista. Sulle ali dell’entusiasmo Nerostellati e Morronese si mettono insieme per costituire un punto di riferimento quantitativo e qualitativo del calcio peligno. In casa Morronese c’è stato nel frattempo il cambio al timone. Assume l’incarico di presidente Alfredo Leombruni che succede a Piergiorgio Schiavo, approdato alla neonata Sulmonese-Ofena. “Nel corso di una riunione mi hanno chiesto di fare il presidente – afferma Leombruni – e ho accettato dopo aver notato che da parte di tutti c’è la volontà di continuare questa bella esperienza. Il lavoro che ci attende è quello di reperire più sponsor possibili per affrontare la nuova stagione”. L’incarico di vice presidente che era ricoperto da Alfredo Leombruni passa ad Antonio Moschetta mentre il resto del direttivo rimane immutato ma il neo presidente precisa: “Siamo un gruppo paritetico nel senso che tutti i componenti della società hanno pari dignità perché siamo una squadra nel vero senso della parola”. Alla guida tecnica è stato confermato Nando Restaino. Per quanto riguarda i giocatori, tranne alcuni costretti a lasciare per motivi di lavoro, rimarranno quasi tutti come la coppia del gol Liberatore-Pezzullo. “Mantenere l’ossatura della scorsa stagione permetterà di pianificare meglio gli obiettivi – prosegue Leombruni – che sono quelli di ben figurare per ottenere la salvezza il prima possibile e poi provare a toglierci qualche soddisfazione”. Per quanto riguarda invece il mercato della Nerostellati 1910 si attende il sostituto di Guglielmo Dionisi in quanto si sono separate le strade tra l’attaccante e la società che ha deciso di non confermarlo per l’Eccellenza.  (Domenico Verlingieri).

giovedì 30 giugno 2016

Figc Abruzzo: Domande di ripescaggio.

Sono 28 le società che chiedono l'ammissione alla categoria superiore. Nel dettaglio la lista delle società candidate in ordine alfabetico, categoria per categoria.

ELENCO DELLE SOCIETÀ CHE HANNO PRESENTATO LA DOMANDA DI RIPESCAGGIO. S.S. 2016/2017
La Segreteria del Comitato Regionale Abruzzo rende noto l'elenco delle società - riportate in ordine alfabetico - che hanno presentato la domanda di "ripescaggio" nel termine stabilito (mercoledì 29 giugno 2016 - riferimento C.U. n.57 del 26 maggio 2016):

Campionato di Eccellenza 
1) PONTEVOMANO CALCIO S.R.L.
2) RIVER CASALE 65
3) SAMBUCETO CALCIO
4) TORRESE

Campionato di Promozione 
1) CASTIGLIONE VAL FINO
2) PIAZZANO
3) PUCETTA
4) RAIANO (in foto)
5) REAL TRECIMINIERE
6) VIRTUS ORTONA CALCIO 2008

Campionato di 1° Categoria
1) GIULIANOVA ANNUNZIATA
2) IL MORO PAGANICA
3) INSULA FALCHI
4) MAGLIANO MONTEVELINO
5) TORREVECCHIA CALCIO 2004
6) TORRICELLA SICURA

Campionato di 2° Categoria
1) CESE
2) DEPORTIVO LUCO
3) DI SANTO DIONISO
4) MONTEREALE CALCIO 1970
5) PATERNO TOFO
6) REAL BELLANTE
7) SAN BUONO CALCIO
8) SANGREGORIESE

Campionato di Calcio a 5 serie C1 
1) ATLETICO SILVI C5
2) ES CHIETI CALCIO A 5
3) NOBEL BOYS CALCIO A 5

Campionato di Calcio a 5 serie C2 
1) CASTELVECCHIO SUBEQUO

Impianti sportivi, l’Ovidiana si appella al Comune

“Non bisogna privilegiare chi non ha nulla a che vedere con la città”

Sulmona – Sul tavolo della nuova amministrazione comunale di Sulmona ci sono i vari problemi dello sport cittadino legati principalmente all’impiantistica sportiva sempre più carente. L’Ovidiana, società di calcio che milita nel campionato di Terza Categoria, ha diffuso una nota perché “è giunto il momento di scrivere alla neonata amministrazione”. L’auspicio dei giovani dirigenti del club biancorosso è quello, nella prossima stagione, di poter svolgere gli allenamenti e le partite a Sulmona trovando impianti in grado di permettere un corretto svolgimento delle attività. Il problema dei campi sportivi investe maggiormente le società minori come l’Ovidiana e l’Aurora, costrette ad emigrare in altre località a causa delle pessime condizioni del Mezzetti dove, se si vuole andare in fondo alla questione, le gradinate sono inagibili ed il terreno è un vero campo di patate. Condizioni che indurrebbero ad effettuare un sopralluogo e, dopo aver constatato l’impraticabilità, concedere l’utilizzo dello stadio Pallozzi non essendoci strutture alternative. La questione necessita di essere affrontata con urgenza perché se a settembre la situazione rimarrà immutata significherebbe aver prodotto solo risultati negativi. L’Ovidiana si rivolge in particolare al neo assessore allo sport Mario Sinibaldi: (in foto) “La nostra collaborazione con l’assessorato e l’amministrazione sarà massima così come lo è stata in passato per far sì che si raggiunga un obiettivo comune per la città di Sulmona”. L’Ovidiana fa presente inoltre che, avendo come principi cardine del proprio progetto l’appartenenza e l’attaccamento alla città, non condividerà decisioni volte a favorire realtà con altre caratteristiche. “Non tollereremo in nessun modo – conclude la nota – una gestione discrezionale, come avvenuto in passato, in cui hanno avuto la precedenza realtà sportive che non hanno nulla a che vedere con i colori biancorossi e la loro storia. L’augurio dell’Asd Ovidiana è che la nuova amministrazione comunale nel calcio, ma non solo, privilegi sempre l’identità e la sulmonesità ai modelli ibridi”. 

Domenico Verlingieri

mercoledì 29 giugno 2016

San Benedetto Dei Marsi-Raiano= 6-5 dopo i calci di rigore



San Benedetto: Gigli, Fracassi, Colasimone, Aquilio, Zarini, Odoardi, Ettorre, Ippoliti (11’st Marchionne), Aureli, Tarquini, Fusarelli (17’st Liberati).
A disposizione: Germani, Iulianella, Mercogliano, Baldassarre.
Allenatore: Berardino Di Genova

Raiano: Addario, Zapata Facundo, Turco (6’st Ginnetti Vincenzo), Tiberi Alessandro, Di Giannantonio, Murazzo, Krasniqi, Amedoro, Civitareale (12’pt Ginnetti Orlando), Saponaro, Stampone (6’st Tiberi Giorgio).
A disposizione: Di Gregorio Zitella, Vestini, Mascioli, D’Alfonso.
Allenatore: Marco Antinucci

Arbitro: Paolo Di Carlo di Pescara (Assistenti: Luigi Bernardini e Mattia Pelagatti)

Marcatori: 27’pt Tarquini (1-0), 23’st Ginnetti Vincenzo (1-1)

Sequenza dei calci di rigore: Tiberi Alessangro (goal), Zarini (goal), Tiberi Giorgio (parato), Aureli (goal), Di Giannantonio (goal), Liberati (goal), Amedoro (goal), Tarquini (goal), Saponaro (goal), Ettorre (goal)

Note. Ammoniti: Odoardi, Zarini, Fracassi (SB); Amedoro, Di Giannantonio, Krasniqi, Stampone, Tiberi Giorgio (R)

domenica 26 giugno 2016

Pratola in Eccellenza si chiamerà Nerostellati 1910.

Nasce anche una squadra di calcio a 5: rilevato il titolo della Briganti Popoli

Pratola Peligna – Si uniscono le due realtà calcistiche pratolane che nella scorsa stagione, pur operando congiuntamente, sono state costrette a costituire soggetti diversi. Terminata la stagione 2015/2016 la Nerostellati, rappresentante la prima squadra e la juniores, ed il Pratola 1910 del settore giovanile si sono uniti formando l’Usd Nerostellati 1910. Quello che è stato formalizzato ora era stato preannunciato un anno fa quando fu rilevato il titolo sportivo del Goriano Sicoli in Promozione. All’epoca non fu possibile procedere alla fusione in quanto il Pratola 1910, ripartito nel 2014/2015 dalla Terza Categoria, aveva soltanto un anno di affiliazione. Adesso invece ci sono state tutte le condizioni per formare un unico soggetto che mantiene nel nome l’anno 1910 per rappresentare gli oltre cento anni di storia del calcio pratolano. “La nuova società – si legge in una nota – avrà risvolti importanti per l’intera comunità peligna poiché è l’unica ad avere un settore giovanile che va dall’avviamento allo sport sino alla juniores d’Elite”. La Nerostellati 1910 inoltre allarga il numero delle proprie squadre perché oltre al calcio a 11 nella prossima stagione sarà di scena anche nel calcio a 5 in quanto la società del presidente Gianluca Pace (in foto) ha rilevato il titolo dell’Asd Briganti Popoli. La squadra di chiama Fustal Club Nerostellati e parteciperà al campionato di Serie C2. La nuova esperienza del calcio a 5 va ad unirsi a quella già consolidata del calcio a 11 che è entrata a far parte del massimo campionato regionale. L’Eccellenza sarà un torneo difficile da affrontare con i giusti mezzi e sicuramente attraverso la valorizzazione del vivaio si potranno costituire le basi per una permanenza duratura in questa categoria. “Formulo a tutti i tecnici e collaboratori – afferma il presidente Pace (in foto) – un grosso in bocca al lupo per la stagione calcistica 2016/2017 con l’auspicio di ben figurare in tutte le categorie di appartenenza”. (Domenico Verlingieri).

sabato 25 giugno 2016

3° Memorial Fulvio Di Benedetto di calcio

San Benedetto Dei Marsi-Raiano= 6-5 dopo i calci di rigore

Finale Play Off di 1' Categoria.

I marsicani festeggiano la Promozione.

PESCINA - Il San Benedetto Dei Marsi di Berardino Di Genova accede al Campionato di Promozione superando ai rigori il Raiano (in foto). Al novantesimo match bloccato sull'1-1 in virtu' delle reti di Tarquini (28' pt) e Vincenzo Ginnetti (5' st). Il risultato non cambia nei tempi supplementari ed ai calci di rigore risulta decisiva la realizzazione di Ettorre. Il San Benedetto Dei Marsi festeggia la Promozione sul campo, per il Raiano di Antinucci il passaggio di categoria resta una pura formalita' legata alla domanda di ripescaggio. 
Raiano calcio 

venerdì 24 giugno 2016

Asd Sporting Goriano Sicoli: una giornata a Coverciano

Settore giovanile.

Una giornata da incorniciare trascorsa nel centro tecnico federale della Figc di Coverciano con protagonisti i piccoli calciatori dell’Asd Sporting Goriano Sicoli. Giovanissimi scesi in campo proprio nel centro designato per i ritiri più importanti della Nazionale di calcio. Qui, respirando l’aria che odora di passione e densa del passaggio dei più forti calciatori Italiani di tutti i tempi, hanno indossato scarpini e divisa per partecipare all’allenamento con i tecnici federali. Una breve e intensa sessione fatta di schemi, passaggi e tiri in porta che ha fatto da apripista ad una partita disputata contro, si fa per dire, una squadra di coetanei del Veneto. Sul rettangolo da gioco è stata subito festa dello sport. Quest’ultima è continuata con la visita al museo del calcio dove i giovanissimi, hanno trovato ad accoglierli uno straordinario Fino Fini. L’uomo per oltre 20 anni medico della Nazionale e ideatore del museo ha spiegato i valori dello sport e ricordato alcune pagine di storia del calcio nazionale. Tra queste, la promessa di Fabio Cannavaro arrivata prima di giocare la finale del Mondiale del 2006:  “Se divento campione del mondo ti regalo la divisa”. Un impegno mantenuto da Cannavaro la notte in cui, il cielo sopra Berlino, divenne Azzurro grazie al 5 a 3 inflitto alla Francia. “Quella divisa che ha alzato la coppa del mondo e dato il quarto titolo mondiale dell’Italia è in questo museo e testimonia il legame dei giocatori con la storia del calcio italiano”, ha concluso il medico. Nel museo tra palloni cuciti a mano contenenti una: “Vescica che risuona per il campo da calcio”, come recita uno stralcio di articolo ancora inserito nella macchina da scrivere a firma di Gianni Brera, spuntano le maglie di veri miti come: Maradona, Pelé e Baggio. A colpire i più giovani è soprattutto la presenza di quei palloni duri: “Dovevi avere proprio voglia di giocare prima di prenderli a calci”, dicono con il naso fermo davanti alle bacheche. Quest’ultime, ricchissime, contengono il Calcio dagli esordi ai giorni nostri. Un mondo fatto di partite epiche e di eroi che correvano dentro pesanti maglie in lana con i piedi in scarpe bullonate che fanno male solo a vederle. Poi i ragazzi dell’Asd Sporting, con i genitori, hanno partecipato a giochi educativi coordinati da personale del centro di Coverciano. Insieme, hanno realizzato frasi in rima e riflessioni che hanno fissato su un cartellone specifico per temi come: gioco di squadra, rispetto e avversario.  Per tutti, a lavori finiti, sono arrivati i complimenti senza retorica da parte degli specialisti che hanno coordinato i tavoli didattici. Alla fine tanti arrivederci e strette di mano che li hanno accompagnati sull’autobus con destinazione casa, soddisfatti di aver passato una giornata immersi nel mito del calcio. 

mercoledì 22 giugno 2016

Raiano-San Benedetto si rigioca a Pescina



Finale Play Off di 1^ Categoria.

Le due compagini di nuovo in campo dopo il rinvio di Domenica scorsa a Sambuceto.

L'AQUILA - Al termine di una stagione esaltante, S.Benedetto dei Marsi  (Prima Categoria girone A) e Raiano (Prima Categoria girone E) sono approdate alla finalissima Playoff per l'accesso al campionato di Promozione 2016/17. 
Dopo la stagione regolare con le promozioni dirette e la lunga post-season, dunque, è tempo di assegnare l'ultimo posto disponibile per la categoria superiore.
La gara si giocherà sabato 25 giugno, presso il campo neutro comunale di Pescina (AQ), dopo che domenica scorsa il match era stato sospeso per le avverse condizioni meteo che avevano reso il campo di Sambuceto impraticabile. 
Domenica scorsa la Finale di Sambuceto (in foto) era stata sospesa al 22' del primo tempo con i marsicani in vantaggio di una rete realizzata direttamente su calcio di punizione da Tarquini. 
Calcio d'inizio alle ore 17:00.

Sulmonese-Ofena, presentata alla Figc la documentazione per la fusione

Promozione.

Sulmona – Ora è ufficiale. Con l’invio della documentazione alla Figc avvenuta ieri è stata formalizzata la fusione tra la neopromossa in Promozione Real Ofena e la società del settore giovanile della Sulmonese. Resta confermato quello che era stato anticipato da Onda Tv dopo l’accordo siglato tra le parti lo scorso 13 giugno. Tempo una settimana per definire gli ultimi dettagli e giungere alla presentazione della domanda d’iscrizione della fusione avvenuta con due giorni di anticipo rispetto alla scadenza del 23 giugno. La nuova realtà si chiama Sulmonese-Ofena e giocherà a Sulmona le gare del prossimo campionato di Promozione. Presidente l’imprenditore Piergiorgio Schiavo, vice Flavio Moscetti con l’incarico anche di direttore generale. A rappresentare Ofena ci sarà in prima fila Gianni Dell’Orso nel ruolo di presidente onorario. Confermato l’allenatore della scalata in Promozione del Real Ofena Tiziano D’Ortenzio che, per l’allestimento della squadra, lavorerà insieme al ds Valdo Lerza. I protagonisti di questa nuova avventura hanno stilato un progetto che interessa anche il settore giovanile con l’unione tra Olympia Cedas, Sulmonese ed i fuoriusciti dalla Pro Sulmona. Tre staff tecnici che lavoreranno in sinergia sotto il nome dell’Olympia Cedas che in questo modo non perderà i titoli regionali. Presidente del settore giovanile Ivan Giammarco, vice Mauro Incorvati. Insieme raggrupperanno un nutrito movimento di circa cinquecento bambini.

Domenico Verlingieri

lunedì 20 giugno 2016

San Benedetto-Raiano sospesa per pioggia al 22' pt



San Benedetto: Gigli, Fragassi, Colasimone, Aquilio, Zarini, Odoardi, Ettorre, Ippoliti, Aureli, Tarquini (Cap.), Fusarelli.
A disposizione: Fieramosca, Iulianella, Liberati, Baldassarre, Mercogliano, Germani, Marchione.
Allenatore: Di Genova B.

Raiano: Addario, Cifani, Zapata, Tiberi A. (Cap.), Di Giannantonio, Murazzo, Krasniqi, Pallozzi, Amedoro, Saponaro, Civitareale.
A disposizione: Del Boccio, Stampone, Ginnetti O., Ginnetti V., Tiberi G., Turco, Vestini.
Allenatore: Antinucci

Arbitro: Mauro Iannella di L’Aquila (Assistenti: Leonardo Rossini di Vasto e Luigi Giacomantonio di L’Aquila)

Marcatori: 4’pt Tarquini (S)

Note. Ammoniti: Cifani (R); Odoardi (S)

sabato 18 giugno 2016

Raiano-San Benedetto Dei Marsi a Sambuceto

Finale Play Off di 1^ Categoria.

A Sambuceto l'ultimo atto.

SAMBUCETO - La Finalissima per l'accesso in Promozione tra il Raiano ed il San Benedetto Dei Marsi si disputera' Domenica 19 Giugno presso la Cittadello dello Sport di Sambuceto (CH). 
Il cammino del Raiano. Il Raiano ha raggiunto la Finalissima chiudendo la stagione regolare al secondo posto nel Girone E con 59 punti (miglior realizzatore Saponaro con 18 reti). Successivamente ha vinto i Play Off dello stesso Girone superando l'Elicese per 2-1 e la Fater Angelini per 3-1. Nei Play Off Regionali ha vinto la gara d'andata al "Cipriani" per 2-0 contro il Piazzano e perso la gara di Ritorno per 1-0 (in foto) al "Montemarcone" di Atessa garantendosi conunque la Finalissima.
Il cammino del San Benedetto Dei Marsi. Il San Benedetto Dei Marsi ha chiuso la stagione regolare (Girone A) al quinto posto con 55 punti (miglior realizzatore Aureli con 17 reti). Ha vinto i Play Off del proprio Girone espugnando, nel primo turno, il terreno del Fossa per 4-2 e battendo successivamente il Villa San Sebastiano per 2-1. Ha raggiunto la Finalissima vincendo il triangolare contro Real Treciminiere (battuta per 3-1) e l'Orsogna (battuta per in trasferta per 1-0).
L'arbitro. La gara sara' diretta da Mauro Iannella de L'Aquila. Calcio d'inizio ore 16:30. Entrambe le squadre non avranno squalificati.

Stralcio Regolamento Play-Off (C.U. n° 24 del 26 Novembre 2015).
In caso di 6 (sei) promozioni al campionato di Promozione, le vincenti di tali gare (prima classificata al triangolare e vincente l’abbinamento) disputeranno altro incontro, sempre in campo neutro. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno effettuati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno; nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari, verranno battuti calci di rigore a norma delle vigenti disposizioni. La vincente acquisirà il diritto di iscrizione al campionato di Promozione 2016/2017.

Linee guida sulla dotazione e utilizzo di defibrillatori per le società dilettantistiche

La proroga al Decreto Balduzzi scadrà il 20 luglio 2016.

Si avvisa che sul Comunicato Ufficiale n° 57 del 26 Maggio è stata allegata la (Circolare N. 73 - vedi in basso) inerente la disciplina e linee guida sulla dotazione e utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita (Decreto Balducci). Le società della L.N.D., entro il 20 luglio 2016, devono dotarsi del suddetto dispositivo e devono provvedere alla formazione presso i soggetti all’uopo accreditati, per l’utilizzo delle apparecchiature.

CIRCOLARE n. 73
Oggetto: Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita (Decreto Balduzzi) Con proprio Comunicato Ufficiale n. 209 del 20 Gennaio 2016, la Lega Nazionale Dilettanti provvedeva a dare informativa in ordine al Decreto del Ministro della Salute dell’11 Gennaio 2016, con cui si modificava l’art. 5, comma 5, del Decreto del Ministro della Salute adottato in data 24 Aprile 2013 di concerto con il Ministro per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport, recante la disciplina in oggetto. Il Ministero della Salute, in particolare, disponeva per le Società dilettantistiche il differimento di sei mesi del termine previsto per dotarsi di defibrillatori (dal 20 Gennaio 2016 al 20 Luglio 2016). Ne consegue che le Società della L.N.D., entro il 20 Luglio 2016, devono dotarsi del dispositivo di che trattasi e devono necessariamente concludere l’attività di formazione, presso i soggetti all’uopo accreditati, per l’utilizzo delle suddette apparecchiature. Si invitano i Comitati, la Divisione Calcio a Cinque e i Dipartimenti Interregionale e Calcio Femminile a voler dare immediata e puntuale divulgazione della presente Circolare alle rispettive Società dipendenti. 

IL SEGRETARIO  GENERALE (Massimo Ciaccolini)      IL PRESIDENTE (Antonio Cosentino)

martedì 14 giugno 2016

Sulmonese-Real Ofena l'accordo c'e'.

Si chiama Sulmonese-Ofena la nuova realtà calcistica nata dalla fusione delle due realtà. Presidente Schiavo, allenatore D’Ortenzio

Sulmona – Nasce a Sulmona una nuova realtà calcistica in seguito alla fusione tra il Real Ofena, neopromosso in Promozione, e la Sulmonese calcio, società impegnata da anni nel settore giovanile. La squadra si chiamerà Sulmonese-Ofena e disputerà il campionato di Promozione con il titolo sportivo del Real Ofena. Ieri è stato sottoscritto l’accordo tra le parti, resta ora da inviare la documentazione alla Figc che avverrà entro la giornata di venerdì. Artefice dell’operazione l’ex responsabile del settore giovanile della Pro Sulmona Flavio Moscetti che ha curato il tutto nei minimi dettagli con il presidente dell’Ofena Gianni Dell’Orso. Insieme hanno studiato la formula per valorizzare il calcio sulmonese senza far scomparire l’Ofena che oltre a conservare il nome avrà propri dirigenti nell’organigramma. Assume la carica di presidente l’imprenditore Piergiorgio Schiavo, costretto a lasciare la presidenza della Morronese per incompatibilità, mentre il vice sarà Flavio Moscetti con l’incarico anche di direttore generale. Francesco Silveri, segretario dell’Ofena, rivestirà lo stesso ruolo nella nuova società. A guidare la squadra sarà l’allenatore della promozione dell’Ofena Tiziano D’Ortenzio. Direttore sportivo Valdo Lerza. La Sulmonese-Ofena curerà la prima squadra e la juniores ma il progetto interesserà anche il settore giovanile e la scuola calcio che opereranno con l’Olympia Cedas che manterrà la propria autonomia come società ma in essa confluiranno ex tecnici della Pro Sulmona e quelli della Sulmonese. Si uniscono in pratica tre settori giovanili per creare un importante serbatoio calcistico per il futuro della prima squadra. Si concretizza un progetto che era nell’aria da diverso tempo. All’indomani della scalata in Promozione dell’Ofena il presidente Dell’Orso aveva manifestato da subito l’intenzione di trovare un campo adeguato per la categoria. E’ stata così colta la palla al balzo in seguito alla proposta avanzata da Flavio Moscetti che, terminata l’esperienza con la Pro Sulmona, ha deciso di dare vita a questa nuova realtà insieme all’Ofena. La Sulmonese-Ofena comincia a gettare le basi per la stagione 2016/2017 mentre si attendono notizie dalla Pro Sulmona visto che i dirigenti, dopo i play off persi con il Passo Cordone, non hanno fatto sapere ancora nulla sulla programmazione che intendono dare per il prossimo campionato. Nei giorni scorsi sono circolate voci sulla possibilità di portare il titolo della Pro Sulmona in un’altra realtà della Provincia dell’Aquila ma forse ora la concorrenza spingerà a restare. Ribadiamo si tratta soltanto di voci. Allo stato attuale la città di Sulmona ha due squadre in Promozione. (Domenico Verlingieri).

Il Pineto abbraccia la Serie D

In breve. Il Pineto torna in Serie D dopo 18 anni. La squadra di Ammazzalorso vince la finale playoff di ritorno per 2-1 dopo essersi aggiudicato per 1-0 anche la gara in trasferta a Rivotorto. La Promozione del Pineto in Serie D lascia un posto disponibile in Eccellenza (Sambuceto, Sant' Omero e Passo Cordone in pole position). Nel dettaglio il tabellino dell'incontro e tutte le promosse al Campionato di Serie D 2016/17.

Pineto: Mazzocchetti, Maloku, Assogna G., Scartozzi, Stacchiotti, Fruci, Colleluori (1’st Di Donato), Logoluso, Antenucci (5’st Ndiaye), Cacciatore, Vespa (43’st Orta).
A disp.: Mariani, Ferretti, Antonini, Lahbi.
All. Ammazzalorso.

Subasio: Rossi, Fagotti, Bolletta, Bernicchi, Cenerini, Baronci (28’st Isotti), Petterini, Gramaccia, Porricelli, Bevilacqua, Ameti (15’pt Jusufi; 21’st Bellomo).
A disp.: Fasci, Loreti, Cavallucci, Martino, Isotti.
All.: Cocciari.

Arbitro: Morabito di Tarianuova.

Marcatori: 2’st Porricelli; 21’st rig. e 28’st Ndiaye.

Note. Spettatori 700 circa; ammoniti Scartozzi, Ndiaye, Fruci, Fagotti, Porricelli, Baronci; espulso Fagotti al 20′ per doppia ammonizione; recuperi 1′ e 4'.

Le squadre promosse in Serie D al termine dei playoff nazionali del campionato di Eccellenza:
Cavenago (Lombardia)
Legnano (Lombardia)
San Teodoro (Sardegna)
Pineto (Abruzzo)
Anzio (Lazio)
Sicula Leonzio (Sicilia)
Castrovillari (Calabria)

Le promosse al termine della stagione regolare:
Vastese (Abruzzo)
Vultur Rionero (Basilicata)
Sersale (Calabria)
Ercolano (Campania - Girone A)
Nocera (Campania - Girone B)
Castelvetro (Emilia Romagna - Girone A)
Alfonsine (Emilia Romagna - Girone B)
Cordenons (Friuli Venezia Giulia)
Monterosi (Lazio - Girone A)
Ciampino (Lazio - Girone B)
Finale (Liguria)
Varese (Lombardia - Girone A)
Scanzorosciate (Lombardia - Girone B)
Darfo Boario (Lombardia - Girone C)
Civitanovese (Marche)
Gioventù Calcio Dauna (Molise)
Virtus Verbania (Piemonte Valle d'Aosta - Girone A)
Casale (Piemonte Valle d'Aosta - Girone B)
Gravina (Puglia)
Latte Dolce (Sardegna)
Gela (Sicilia - Girone A)
Igea Virtus (Sicilia - Girone B)
Real Forte Querceta (Toscana - Girone A)
Rignanese (Toscana - Girone B)
Virtus Bolzano (Trentino Alto Adige)
Trestina (Umbria)
Adriese (Veneto - Girone B)
Pievigina (Veneto - Girone B)
Unione Sanremo (Vincitrice Coppa Italia Dilettanti 2016)

domenica 12 giugno 2016

Piazzano-Raiano= 1-0 (And. 0-2).

Semifinale Play Off di 1^ Categoria.

Il Raiano cade nella gara di Ritorno ma vola in Finale.

ATESSA - Sconfitta di misura per il Raiano nel match di Ritorno contro il Piazzano di Michele Baldini, ma, in virtu' del successo per 2-0 nella gara del Cipriani di due settimane fa, accede alla Finalissima dei Play Off di 1^ Categoria. 
Cronaca. Primo squillo del Raiano al calcio d'inizio con Saponaro che vede il portiere Lusi fuori dai pali e non insacca per questione di centimetri. Cinque minuti dopo, colpo di testa dello stesso Saponaro respinto da Lusi, sul pallone si avventa nuovamente Saponaro la cui conclusione si stampa clamorosamente sulla traversa. Il Piazzano risponde al 20' con un colpo di testa di Farina che sfiora il palo. Stessa sorte, dieci minuti dopo, il colpo di testa di Krasniqi imbeccato da Sapanaro. In pieno recupero i locali trovano la rete del vantaggio con un colpo di testa di Pierri (assist di Caporale).
Nella ripresa il Raiano si difende con coraggio, soffre sulle palle inattive ma sfiora nel finale la rete del pari prima con Stampone e poi con Saponaro. Entusiasmo al triplice fischio per l'accesso in Finale dove i rossoblu attendono una tra San Benedetto Dei Marsi o Real Treciminiere.

Piazzano: Lusi, Pasquini (1' st Pizzi), Spinelli, Della Rocca, Baldini, Farina (25' st Cirigliano D.),, Caporale  Cirigliano M. (Cap.), Di Nunzio, Carunchio, Pierri,
A disposizione: Marinucci, Fontana, Nanni, Scutti, Antichi
All. Baldini

Raiano. Addario, Cifani F. (41' st Ginnetti V.), Zapata, Tiberi A. (Cap.), Di Giannantonio, Murazzo, Ginnetti O. (17' st Stampone), Pallozzi, Amedoro, Saponaro, Krasniqi A.
A disposizione: Vestini, Mascioli, D'Alfonso, Turco, Di Gregorio.
All. Antinucci M.

Arbitro: Andrea Pompa di Pescara

Marcatori: 47' pt Pierri

Note. Pubblico numeroso, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Cirigliano M, Di Nunzio e Pierri (Piazzano); Addario e Zapata (Raiano)