mercoledì 11 febbraio 2009

Intervista doppia: Colarossi-Colaprete.

L'intervisa della settimana ai due giocatori del Popoli Daniele Colarossi e Mario Colaprete, amici fuori dal campo da sempre e compagni di squadra di tantissime battaglie.


Le Schede Tecniche.

Nome: Daniele
Cognome: Colarossi
Nato a: Sulmona
Il: 08-12-1980
Altezza: 185 cm
Peso: 88 Kg
Ruolo: Centrocampista
Societa' di Appartenenza: Popoli Calcio da Settembre 2008.
Societa' con le quali hai giocato precedentemente : San Francesco Sulmona (Giovanili), Sulmona Calcio (Juniores, Eccellenza e di nuovo in 1^ Cat), Bugnara (1^e 2^ Cat.) , Pacentro '91 (1^ Cat.), Popoli Calcio (1^ Cat.).

Nome: Mario
Cognome:Colaprete
Nato a: Tocco da Casauria
Il: 27/05/81
Altezza: 183 cm
Peso: 81 Kg
Ruolo: Difensore
Societa' di Appartenenza: Popoli da Agosto 2008.
Societa' con le quali ha giocato precedentemente: Cedas Fiat (Giovanili), Sulmona (Juniores ed Eccellenza), Bugnara (1^e 2^ Categoria), Pacentro '91 (1^ Cat.), Sulmona (1^ Cat.), Popoli (1^ Cat.).

Intervista.

Come sei arrivato al Popoli?
Daniele: Ormai posso dire che i miei procuratori sono Roberto Di Sante e Mario Colaprete, dove vanno loro mi ritrovo io. La nuova Società è buona, si è creato un bell'ambiente dove si può stare tranquilli per raggiungere gli obiettivi prefissati.
Mario: E’ successo tutto quest’estate, hanno deciso di investire nel blocco ex Sulmona….. Un ambiente straordinario.
Due aggettivi per definire il tuo carattere.
Daniele: Impulsivo e Generoso ma soprattutto tendenzialmente Polemico.
Mario: Grintoso, irascibile
Due aggettivi per definire il tuo compagno d'intervista e di squadra.
Daniele: Simpatico e Paziente.
Mario: Grintoso, molto irascibile
Posizione preferita (parliamo di ruolo in campo e non di sesso)
Daniele: Centrocampista di contenimento.
Mario: Difensore Centrale
Ti e' mai capitato di fare qualcosa in campo di cui, poi, ti sei pentito?
Daniele: Beh le molte espulsioni prese sono la cosa che mi rammarica di più. Dispiace che molti mi ricordano solo per quello..penso invece che qualcosa di buono comunque l'ho sempre data.
Mario: Non ho mai commesso cose gravi di cui pentirmi....almeno che io ricordi.
C'è qualcosa che i compagni di squadra ti rimproverano?
Daniele: Di parlare troppo in mezzo al campo.
Mario: Che non corro in mezzo al campo
Qual'e' il compagno di squadra con cui ti trovi meglio in campo?
Daniele: Beh vista l'esperienza direi D'Agostino..ci dà molta sicurezza, quando è presente..vista l'età ne sta saltando un po' troppe di partite..scherzo!!! Invece dal punto di vista del divertimento con Colaprete e Camarra (la banda del buco) che stanno sempre a fare battute e non corrono.
Mario: Sicuramente Colarossi
Gesto tecnico preferito (in campo).
Daniele: Se stessi parlando con Biagio Traficante direi il “Rastrello”..ma penso che il colpo di testa sia il migliore, visti anche i piedi di tavola che mi ritrovo (mio nonno è falegname)..
Mario: Colpo di testa
Chi è il tuo idolo calcistico?
Daniele: Ora M.Sissoko. I miei amici al paese mi chiamano Edgar (Davids)
Mario: Maldini
Squadra del cuore?
Daniele: Juventus
Mario: Milan
Cosa e' cambiato oggi nel calcio?
Daniele: Non è più facile giocare, al minimo contatto viene fischiato il fallo. E' giusto il metro dell'Inghilterra.
Mario: Molto piu’ fisico, prima era sicuramente piu’ tecnico e lento.
E nel tuo modo di giocare?
Daniele: Sembra strano ma prendo poche ammonizioni.
Mario: Poco, ho cambiato solo molti ruoli… dal portiere fino in attacco
Qual' e' il consiglio da poter dare ai bambini che si avvicinano al calcio?
Daniele: Di iniziare a giocare per divertirsi.
Mario: Che il calcio, anche a grandi livelli, resta sempre un gioco.
Numero preferito (di maglia).
Daniele: Il numero 8, ma quest'anno vista l'assenza di D'Agostino mi tocca sempre il 5 che non sopporto tanto.
Mario: il numero 6.
Se non avessi giocato a calcio quale sport avresti paraticato?
Daniele: Mi piace il Basket.
Mario: Mi piace molto il Basket
Come cerchi di aiutare i giovani fuoriquota del Popoli?
Daniele: Purtroppo il mio modo di fare non è il migliore per aiutare le persone e molte volte vengo frainteso, ma chi mi conosce (vedi l'altro soggetto dell'intervista) sà che faccio tutto a fin di bene.
Mario: Incoraggiandoli, ma quest’anno abbiamo fuoriquata con gia’ 5-6 campionati alle spalle. Non li devo aiutare piu’ di tanto.
Il goal piu' bello che hai fatto e' stato.........
Daniele: Non segno dal '48 Roby..e Colaprete se ne frega..comunque a quando giocavo col Bugnara a Pacentro, inserimento su lancio del mio amico Massimo Di Pietro e tiro a fil di palo senza speranze per il grande Shork (Pasquale Oddi). Li saluto entrambi!!!
Mario: Tre Anni fa.. Pinetanova-Sulmona 1-3. Mezzarovesciata
L'esultanza più strana che hai fatto?.
Daniele: A Popoli con il Sulmona (due stagioni fa), ho fatto l'inchino al pubblico avversario.. Visto che segno poco ne prendo una dove mi sono appropriato del gol visto che su un mio tiro finito sul palo ha fatto l'autorete Michele Pulsone.
Mario: Niente di particolare.
Dì qualsiasi cosa all'altro.
Daniele: Trovati un lavoro vagabondo.
Mario: La domenica facesse meno casino, e corresse di piu’.
Quando hai avuto l'ultima espulsione?
Daniele: Contro lo Scafa nella finale Play Off persa due stagioni fa quando giocavo nel Sulmona. Ma quella che fa più male è quella contro il San Nicola nel derbissimo. (Che tristezza).
Mario: Tagliacozzo-Sulmona, l’anno scorso, ho saltato Sulmona-Pratola, finita poi 0-3.
La reazione che hai avuto dopo l'espulsione era realmente quella?......oppure?
Daniele: Non ho avuto reazioni, ho perso proprio la bussola visto il risultato negativo.
Mario: Avrei stritolato Mirko Guglielmi che perse palla alla trequarti nostra e fui costretto a fare fallo da ultimo uomo. Comunque pareggiammo quella partita 2-2 in nove!
Parolaccia che dici più spesso in campo (valuta autonomamente se è il caso di autocensurarti).
Daniele: Bestemmie, purtroppo.
Mario: Mi autocensuro.
Cosa prometti ai tifosi ed ai dirigenti del Popoli per questo Campionato di Prima Categoria?
Daniele: Non prometto niente, sanno come la penso sulla squadra e dove possiamo arrivare. Io ci metterò del mio meglio.
Mario: Chiaramente i Play Off, poi almeno un goal che l’ho promesso a qualche dirigente (Piripi).
Hai mai pensato di appendere le scarpette al chiodo?
Daniele: Molte volte, soprattutto fino ai 25 anni dove sei costretto a giocare in squadre anche se non vuoi per il fatto che non ci si può svincolare. Questa è la rovina dei giovani al giorno d'oggi.
Mario: Si, durante ogni preparazione.
Un ricordo calcistico a cui sei molto legato.
Daniele: Purtroppo non ho vinto tanto, però il campionato vinto con il Sulmona Juniores, poi quello vinto col Bugnara in Seconda Cat. con la grande rimonta sul Barisciano e l'anno dei Play Off col Sulmona.
Mario: Sulmona-San Nicola (andata). Davanti a 2000 spettatori! Cose mai viste in 1^ categoria. Una partita Da Brividi.
Hai raccontato balle durante quest'intervista?
Daniele: No Roby, sai che non mi faccio nessun problema nel dire le cose su come la penso.
Mario: No
Spazio libero in chiusura: due righe per ringraziare qualcuno che ha caratterizzato la tua carriera calcistica.
Daniele: Beh vorrei ringraziare tutti gli allenatori che ho avuto perché mi hanno permesso di crescere ognuno trasmettendo la propria esperienza. E poi tutti i compagni di squadra che ho avuto. GRAZIE!!!
Mario: Ringrazio i dirigenti ed il Mister del Popoli Del Beato, che hanno avuto fiducia in me.
E poi te Roby. Tutte persone stupende!!!
In bocca al lupo, ragazzi!
Daniele: Crepi e grazie di tutto Roby!!!
Mario: Crepi il Lupo! e...Forza Popoli!.

3 commenti:

sorpingi ha detto...

mario è il popoli che ha investito in te o tu che hai inve$tito sul POPOLI? :)

seba87 ha detto...

Ce l'hai per vizio sta $...... E pur vero che questi prendono prorpio troppi soldi.....

lo staff del blog ha detto...

grande danie l'ultimo gol che hai segnato quindi è proprio tant che non segni