mercoledì 3 dicembre 2008

L'intervista della settimana a Stefano Mattozza.

Nome: Stefano

Cognome: Mattozza
Nato a: Popoli
il: 18/06/1982
Altezza:186cm
Peso:80 Kg.
Ruolo:Attaccante Esterno
Piede preferito: Destro
Societa' attuale: Popoli Calcio
Squadre con le quali ha militato precedentemente: Tirino Bussi, A.S.D. Capestrano
Soprannome: Forrest Gump


Stefano, dopo varie stagioni con la maglia del tuo paese "Capestrano", quest'anno vesti la maglia del Popoli, come ti trovi in questa nuova societa'?
Mi sono trovato da subito molto bene,è un bellissimo ambiente,si è formato un bel gruppo e questo penso sia fondamentale in ogni squadra e uno dei motivi principali del bel campionato che stiamo facendo.

La tua ex squadra, il Capestrano, dopo aver sfiorato la Prima Categoria alcune stagioni fa e' uscita dal panorama calcistico abruzzese, come mai'?
Per tanti motivi..il principale penso sia stato l’attrito che si era creato tra il presidente(Rino Arduini) e il resto della società..da quando il presidente ha gettato la spugna è andato tutto sempre peggio,soprattutto per la mancanza di nuovi sponsor..l' ultimo anno avevamo formato una bella squadra,con molti ragazzi locali,eravamo partiti anche molto bene ma poi nuove incomprensione fra qualche giocatore e la società ha rovinato nuovamente tutto e purtroppo siamo retrocessi nello spareggio contro Bugnara..prima di firmare con Popoli ho aspettato fino alla fine per vedere se mettevano su un progetto serio per ripartire a Capestrano,ma visto che si sentivano sempre e solo le stesse promesse ho scelto di iniziare questa nuova avventura..penso che a capestrano non si formerà più una squadra e mi dispiace molto.

Sei tra le rivelazioni del nuovo Popoli targato Del Beato, un bella soddisfazione no?
Molto bella, sinceramente neanche me lo aspettavo, inmanzi tutto non conoscevo il Mister e neanche lui mi aveva visto mai giocare, poi nella nostra squadra ci sono ottimi giocatori soprattutto avanti, dove ho giocato gli ultimi anni e onestamente non sapevo che effetto avesse su di me la concorrenza visto che a Capestrano ero titolare fisso.
Devo dire che il rispolverarmi come esterno e il partire titolare da subito (grazie anche alle numerose assenze di inizio stagione) mi ha aiutato molto-

Che giocatore e' Stefano Mattozza? Ti va di parlare delle tue caratteristiche?Tecnicamente penso di essere uno dei giocatori più scarsi in attività, anzi il secono dopo Colaprete (scherzo), però do' sempre il massimo, non tiro mai dietro la gamba e me la cavo di testa.

E' vero che preferisci, paradossalmente, i campi in terra battuta a quelli in erba?
È una questione di abitudine, ho giocato prevalentemente in seconda categoria e nell'aquilano dove i campi in erba si contano sulle dita di una mano, inoltre tengo a precisare una cosa, preferisco i campi in terra e infangati. Nonostante tutto devo dire che il nostro campo è uno spettacolo.
.
Con gli infortuni di Gagliardi e Saponaro e la squalifica del Bomber Giamberardino, il peso dell'attacco Domenica prossima potrebbe gravare tutto su di te, ti senti pronto a questa eventualita'?
Vedremo cosa deciderà il Mister, quest’anno ho fatto già il terzino destro, centrocampista centrale, esterno destro e sinistro, prima e seconda punta..ho dato sempre il massimo e lo stesso farò domenica ovunque e se giocherò..giocare come unica punta poi mi piace, mi trovo meglio solo che in due e poi nella stagione scorsa ho segnato 21 gol, spero di non aver perso il vizio.

Quale giocatore del Popoli ti ha colpito maggiormente per le sue qualita' calcistiche e reputi, quindi, di categoria superiore'?.
Colarossi, Saponaro(pero' con la mia testa..) e Gagliardi se non fosse piu fragile di Ronaldo, speriamo che il suo ultimo infortunio non sia grave.

D'Agostino, Giamberardino, Di Sante tre "Giovanotti" nello spogliatorio del Popoli, cosa dire di loro?
Innanzi tutti li ammiro molto!!..penso che alla loro età passerò le domeniche davanti a sky….al caldo…Sono tutti e tre molto importanti per noi sia la Domenica che negli allenamenti.
E' bello vedere quanto impegno ci mettono negli allenamenti e soprattutto sentire le “stronzate” che dice Andrea…ho giocato anche con De Amicis e devo dire che hanno la stessa testa.
Colgo l’occasione per congratularmi con Mirco per i suoi 207 gol.

Acqua & Sapone, Michetti, Vis Pianella, sono loro le protagoniste del Campionato....Oppure?
Devo dire che questo è un campionato molto equilibrato. Tra le tre che mi hai nominato quella che mi ha impressionato di più è stata la Vis Pianella insieme alla Tiburfuoco, a queste va sicuramente aggiunta Raiano.Comunque sarà un campionato combattutto fino alla fine.

Dove puo' arrivare il Popoli, in questa stagione?
Non lo dico per scaramanzia.

C'e' nel Girone C qualche giocatore con qualita' superiori alla Prima Categoria?
Premesso che ancora non li ho visti tutti giocare il 10 di domenica Buonvivere è veramente forte

Nella tua Carriera di Calciatore dilettante quale e' stato il Campo piu' "Caldo" dove hai giocato?.
Tanti…quello aquilano è un girone molto”caldo”…Se devo sceglierne uno quello di Villa Scontrone, probabilmente perche li ho sempre segnato ed ogni volta che tornavo da quelle parti era un guaio.

Qual'e' il goal piu' bello ed il piu' importante tra i tanti realizzati fin'ora?
Il più bello contro Bucchianico ai tempi di Bussi, il 3 a 2 al 93' (in trasferta); in 9 (noi) contro 11; sono pertito da centrocampo palla al piede ho saltato 4 avversari e battuto il portiere in uscita con un pallonetto.
Il piu importante quello contro Villa Scontrone nello spareggio per salire in seconda con Capestrano.

Se dovessi indicare ai dirigenti ed al Mister un giocatore per poter rinforzare la tua squadra, di chi faresti il nome?
Per un periodo a Capestrano ne sono passati di molto forti; quelli che consiglierei io sono Montanari Alessandro (Civitella Roveto), Franco Cianfarano (Pianola), anche se siamo gia' forti così.

C'e' nella tua discreta carriera qualcuno che ti ha aiutato maggiormente?
Nessuno in particolare…me la sono sempre dovuto cavare da solo anche perché mia madre ha sempre cercato (e cerca ancora) di farmi smettere di giocare, soprattutto quando ero ragazzo cercava di ostacolarmi in tutti i modi.

Ora Stefano, la solita domanda di chiusura, chi vuoi ringraziare in poche righe?Sicuramente il Mister, i compagni di squadra, la società e soprattutto la mia ragazza che mi lascia venire la Domenica anche se è uno dei pochi giorni in cui potremmo stare insieme.

Grazie Stefano!
Grazie a te..e forza Popoli

1 commento:

sulmona calcio 1921 ha detto...

Ringrazio stefano per la disponibilta' e la sincerita' con la quale ha risposto a questa intervista. saluti rds