mercoledì 30 maggio 2012

Il Sulmona verso Colorno.

Semifinale Play Off Nazionali di Eccellenza.

I biancorossi intensificano la preparazione; partita la prevendita per la gara di Ritorno. I tifosi raccolgono beni primari per i terremotati dell'Emilia Romagna. 


SULMONA - Continua senza sosta la preparazione del Sulmona a pochi giorni dalla Semifinale d'Andata in programma Sabato 2 Giugno alle ore 15:30 a Colorno (provincia di Parma). Sicuri assenti Fuschi, Cammino e Gizzi, Mister Cammarata dovra' rinunciare per squalifica ancora al fantasista Armando Iaboni. I biancorossi sosterranno altre due sedute di allenamento previste per Giovedi pomeriggio (31 Maggio) e l'ultima Venerdi Mattina (1 Giugno), prima della partenza per Colorno fissata per le ore 14 del giorno medesimo. Partita la prevendita dei biglietti per la gara di Ritorno (di Mercoledi 6 Giugno ore 15:30) i tifosi biancorossi hanno organizzato, presso i portici di Via De Nino, una raccolta di beni primari che verranno consegnati alla Protezione Civile di Parma poco prima del calcio d'inizio di Sabato prossimo. Un gesto nobile da parte dei supporters biancorossi a favore del popolo emiliano colpito duramente nei giorni scorsi dal terremoto.

Il Colorno. la compagine emiliana allenata da Wainer Guerreschi ha chiuso la stagione regolare al 2° posto (in Emilia non si disputano i Play Off) a tre punti dal Formigine approdato in Serie D. 64 i punti totalizzati in 34 gare (17 vittorie, 13 pareggi e 4 sconfitte). Ha perso il Campionato proprio nell'ultimo turno cadendo per 2-1 sul terreno del Castellarano, compagine classificatasi al 3° posto nella graduatoria finale.
57 le reti realizzate e 34 quelle subite. Il miglior marcatore della squadra, con 18 reti, e' il 36enne Stefano Roncarati con un passato in Serie C nel Fano, Ravenna, Valenzana e Bellaria, seguito da Alfredo Ottoni con 9 reti e Pietro Lorenzini con 6 reti (che vanta una presenza in Serie A: Parma-Genoa nella stagione 2007/08 per poi vestire le maglie del Bellaria, Crociati Noceto e Carpenedolo). Il Capitano della squadra e' Michele Malpeli (Classe '78 con una carriera in Serie C con le maglie del Brescello, Sassuolo, Frosinone e Reggiana). In questa stagione Il Colorno non ha mai perso in casa.

3^ Categoria: Play Off


La situazione nei due Girone aquilani di 3^ Categoria.

Girone “A
MASSA D’ALBE DEPORTIVO LUCO= 4-5 d.c.r. (And. 1-2) Qualificato: DEPORTIVO LUCO
AURORA SULMONA-S.GIUSEPPE CARUS.= 2-2  (And. 1-0) Qualificata: AURORA SULMONA

Finale Domenica 3 Giugno ore 16:30
AURORA SULMONA-DEPORTIVO LUCO

Girone “B"
S. DEMETRIO N.V.-SAN VITTORINO= 1-3 (And. 4-1) - Qualicato S. DEMETRIO N.V.
PRETURO-VILLA S. ANGELO= 3-0 (And. 3-1) - Qualificato PRETURO

Finale Domenica 3 Giugno ore 16:30
SAN DEMETRIO NEI VESTINI-PRETURO

Campionato Juniores Regionale: 24^ Giornata.

GIRONE A: Cosi' nell'ultimo turno. 

Risultati.
Valle Aterno Fossa-Civitella Roveto= 2-5
Jaguar-Oratoriana= 3-2
Avezzano Calcio-Ortigia= 2-2
Montereale-Paterno= 1-4
Sulmona Calcio 1921-P. Barisciano= 3-0 a tav.
Real Carsoli-Real L Aquila= 1-0
Riposa Capistrello.

Classifica Finale.
Sulmona Calcio 1921 58 (Al Campionato Juniores d'Elite)
Paterno 53 (Allo spareggio contro il Castelnuovo Vomano)
Capistrello 53
Real Carsoli 49
Avezzano 45
Valle Aterno Fossa 43
Civitella Roveto 29
Jaguar 24
Oratoriana e Poggio Barisciano* 22
Ortigia* 17
Montereale Calcio** 14
Real L'Aquila 7

Montereale Calcio 2 punti di penalizzazione. Ortigia e Poggio Barisciano un punto di penalizzazione. 
Spareggio per il 2° posto: Paterno-Capistrello= 1-0

LND: 100 mila euro per i terremotati.

CALCIO: Dalla Lega Nazionale Dilettanti 100 mila euro per i terremotati
 
Il presidente Tavecchio ha stanziato un immediato contributo a supporto del calcio di base nelle aree colpite dal sisma. Aperta anche una sottoscrizione per i Comitati Regionali e le Divisioni della Lega Nazionale Dilettanti.

Roma, 30 maggio 2012 - “La Lega Nazionale Dilettanti della Federcalcio si muove a sostegno delle popolazioni terremotate”, lo ha annunciato questa mattina il presidente Carlo Tavecchio al termine della riunione del Consiglio di Presidenza che ha deciso lo stanziamento immediato di un contributo di 100 mila euro in favore del calcio di base nelle province emiliano-romagnole e lombarde interessate dal sisma. Sensibile come in passato (la LND è intervenuta con devoluzioni ingenti anche in occasione del terremoto de L’Aquila e delle alluvioni che hanno investito la Liguria ed alcune zone del messinese), la Lega Dilettanti è in prima fila per offrire il proprio supporto alle migliaia di cittadini colpite dall’ennesima grave calamità che ha letteralmente devastato diverse aree del Paese. “Non si può rimanere inermi di fronte a quanto accaduto – ha continuato Tavecchio – siamo la componente più numerosa della FIGC e rappresentiamo, con la nostra capillarità, l’intera Italia calcistica, per questo ci sentiamo il dovere di intervenire con immediatezza per permettere alle persone sfollate di avere la forza di ripartire, anche sotto il profilo della pratica sportiva”. Con il primo forte contributo versato dalla Lega Nazionale Dilettanti, il presidente Tavecchio ha aperto contestualmente una sottoscrizione di fondi ulteriore invitando tutti i Comitati Regionali e le Divisioni Nazionali ad intervenire materialmente dimostrando, come già avvenuto in passato, tutta la generosità della famiglia dei Dilettanti italiani.
--------------------------------------------------
FIGC-Lega Nazionale Dilettanti Ufficio Stampa e Comunicazione Roberto Coramusi
P.le Flaminio n.9 00198 Roma Tel. +39 06 32822222 Fax +39 06 32822713 Mob. + 39 3385002474
www.lnd.it

Festa del centenario della Popoli calcio (1912-2012)


Finale Coppa Abruzzo 2011-2012 a Pratola Peligna.

Balsorano e Sambuceto Calcio S.Paolo in finalissima
 
Domenica 3 giugno ultimo atto sul neutro di Pratola Peligna.

L'Aquila - Dopo aver conquistato sul campo il salto in Promozione vincendo i rispettivi gironi di Prima Categoria, Balsorano e Sambuceto Calcio S.Paolo sono pronte all'ultima sfida della stagione, quella per la conquista della prestigiosa Coppa Abruzzo.
Cammino del Balsorano:ha eliminato Ridotti, Vallelonga, Tagliacozzo, Magliano Montevelino, S.Benedetto dei Marsi, Aquilana e Notaresco. Cammino del Sambuceto Calcio S.Paolo: ha eliminato Nino Cerullo, Mondial Calcio, Faresina, Rosciano, Borrello e Torrese Calcio.
 
La finalissima di Coppa Abruzzo 2011/12 è dunque programmata per Domenica 3/6/2012 - ore 16:00
Campo "Ezio Ricci" PRATOLA PELIGNA (AQ)-in foto.

martedì 29 maggio 2012

Calcio Dilettanti: gli ultimi verdetti.

Serie D.

E' la Santegidiese la terza squadra a retrocedere nel Campionato di Eccellenza. Rispettato il pronostico dopo la gara d'Andata vinta per 3-1 dalla Renato Curi Angolana che ha bissato la vittoria nnche in quella di Ritorno a domicilio (3-2). Santegidiese, Miglianico e Luco Canistro scendono nel massimo campionato Regionale.

Eccellenza.
L'avventura del Sulmona alla conquista della Serie D partira' Sabato 2 Giugno (ore 15:30) nella trasferta di Colorno (PR). La gara di Ritorno si disputera' al Pallozzi Mercoledi 6 Giugno sempre alle 15:30.
Dopo le retrocessioni di Spal Lanciano, Castel Di Sangro, Mosciano e Martinsicuro anche il San Salvo scivola nel Campionato di Promozione in virtu' dell'ultima posizione nel Triangolare con Giardiagrele e Rosetana.

Promozione.
Sara' Torrese-Vis Ripa Teatina la Finalissima dei Play Off di Promozione dalla quale uscira' l'ultima promossa al Campionato di Eccellenza che fara' compagnia a Civitella Roveto (Girone A) ed Altinrocca 2011 (Girone B).

1^ Categoria.
Nel Triangolare A vittoria ai calci di rigore (1-3) per la Virtus Ortona 2008 sul campo del Cerchio. Nella seconda giornata si disputera' Fontanelle-Cerchio. Il 10 Giugno sara' la volta di Virtus Ortona-Fontanelle.
Classifica: V. Ortona 2008 2, Cerchio 1, Fontanelle 0.
Nell'altra semifinale vittoria di misura per 2-1 del Castello 2000 sul Montesilvano Colle. Qualificazione rinviata nella gara di Ritorno a terreno invertito.

2^ Categoria.
Dopo San Benedetto Dei Marsi, Villa Fiore e Borrello, approdate nella categoria superiore va aggiunta la Dielle Calcio che ha superato per 4-3 ai calci di rigore l'Alanno di Mister Palli.
Resta da assegnare l'ultimo posto vacante in 1^ Categoria ed a contenderselo, a partire da Domenica 3 Giugno, saranno Real L'Aquila, Alanno, Monteodorisio e Real Notaresco.

lunedì 28 maggio 2012

Il punto sulla 2^ Categoria.

Il quadro delle promosse al Campionato di 1^ Categoria.

Dopo le promozioni dirette di Lycia (A), Pianola (B), A.S. Nocciano (C), Durini Pescara (D), Monturei (E), Rosburghese (F), Fara San Martino (G) e Real Tigre Vasto (H), altre quattro squadre accedono in 1^ Categoria atraverso i Play Off. Si tratta di San Benedetto Dei Marsi, Dielle, Villa Fiore e Borrello.
Le perdenti i Play Off ovvero: Real L'Aquila, Alanno, Real Notaresco e Monteodorisio verranno suddivise in ulteriori due abbinamenti e si incontreranno in gara di solo andata ed in campo neutro. Resta a disposizione un solo posto per il salto di categoria.

Il dettaglio Play Off.
San Benedetto Dei Marsi-Real L'Aquila= 3-2 (2 Paniccia, 2 Ostili, Ciocci rig.)
Alanno-Dielle= 3-4 (dopo i calci di rigore)
Villa Fiore-Real Notaresco= 4-1
Borrello-Monteodorisio= 2-0 (Bisbano, Verrati)

Real Sulmona-Ortygia= 2-1

Categoria "Giovanissimi".

Spareggio per la Promozione alla Categoria Regionale.

SULMONA - La societa Scuola Calcio ASD Real SULMONA comunica il risultato della partita disputata IL GIORNO DOMENICA 27 MAGGIO 2012, ALLE ORE 16.00, PRESSO L'IMPIANTO SPORTIVO " G.MEZZETTI ", GRANDE PROVA DEI RAGAZZI CONTRO L'Ortygia, gara vinta 2 a 1 con i goal di Balassone Lorenzo e Lombardi Marco, ma l' orgoglio corale della squadra ci ha permesso di giocarci la promozione al prossimo turno che si disputera' Mercoledi 30/05/2012 alle ore 18.00 presso l'impianto sportivo di Ortucchio.
La societa organizza un pulmann per tutti coloro che vogliono partecipare, prenotazione e costo (entro domani ore 13.00) telefonare al Presidente Ciccarelli Mario 349.1931579 - Vice Presidente Basile aldo 3337845007.
Grazie per la collaborazione e Forza Real SULMONA.

Castello 2000-Montesilvano Colle= 2-1.

Prima Categoria: Andata Play Off (2° Turno).

Castel Di Sangro. Il Castello 2000 supera per 2-1 il Montesilvano Colle al termine di una gara godibile. Locali in formazione tipo; pescaresi con l'assenza pesante del Bomber Di Nardo. L'avvio e' di marca locale: i giallorossi trovano il vantaggio al 5' con un gran goal dal limite di Verlingieri (nella foto). Il Castello 2000 e' vivo nella manovra, ma il Montesilvano Colle guadagna man mano terreno ed e' Cesa a neutralizzare in tuffo la girata di Di Leonardo. Poco dopo e' la traversa a respingere la botta su punizione di Dell'Oglio. I locali si affidano alle fiammate di D'Amico ed ad un colpo di testa del Bomber Calvitti che esce di poco. Alla mezz'ora Coppa spara alle stelle il passaggio arretrato dell'ottimo Sammartino ed al 35' Di Lisa cicca da due passi la palla del pareggio. Al 36' gli ospiti restano in dieci per l'espulsione diretta di Di Davide (fallo da tergo). Sul finire del tempo e' ancora Dell'Oglio a calciare sull'esterno della rete a pochi metri da Cesa. Nella ripresa i sangrini trovano il raddoppio con la spizzata di Pitassi che carambola in rete ed amministrano il doppio vantaggio sfiorando la terza rete con D'Amico che alza la mira da posizione defilata. Al 35' Carota accorcia le distanze su calcio di rigore concesso dal Sig. Civico di Vasto per un fallo di Marra (subentrato a Rispo) ai danni di Sammartino. E' l'ultimo sussulto che rimanda la qualificazione alla gara di Ritorno in programma Domenica prossima.

CASTELLO 2000: Cesa 6.5, Rispo 6 (Marra 5.5), Mapelli 6.5, D’Amico 6.5 (Di Padova n.g), Uzzeo (Cap.) 6, Gentile 6.5, Pitassi 6, Cincione 6.5, Calvitti 6.5, Bezpalko 6, Verlingeri 6.5.
A disp.: Caruso; Ferrante, Donatelli, Tufano.
All. Bonomi

MONTESILVANO COLLE: De Donatis 6, Di Davide 5, Gasparrino 6.5, Rucci 5.5, Della Rocca 6, Carota (Cap.) 6.5, Sammartino 7, Coppa 6, Di Leonardo 6, Dell’Oglio 6, Di Lisa 6.5.
A disp.: Primavera; Pietropaolo, Sciartilli, Schiedi, Febo, Stella.
All. Terrenzi

ARBITRO: Civico di Vasto

RETI: 5’ Verlingeri, 10’ st Pitassi, 35’ st rig. Carota

NOTE: Espulso al 36' pt 36’ Di Davide. Ammoniti al 17’ pt Gasparrino, 30’ pt Bezpalko, 34’ pt Della Rocca, 4’ st Di Lisa, 40’ st Mapelli.

domenica 27 maggio 2012

I risultati Play Off e Play Out

SERIE D GIRONE F - GARA DI RITORNO DEI PLAY OUT

ANGOLANA - SANTEGIDIESE= 3-2 25'pt Iommarini (A), 36'pt Isotti (A), 40'pt D'Ippolito (S), 15'st Forlano (A), 46'st Isotti (A)

L'Angolana resta in Serie D, la Santegidiese retrocede nel campionato di Eccellenza.

ECCELLENZA - TRIANGOLARE  PLAY OUT
Guardiagrele - S. Salvo 1-0
S.Salvo - Rosetana 2-2
ROSETANA-GUARDIAGRELE= 3-3 3'pt e 20' st rig. Improta (R), 27'pt Marchetti (Gu), 28'pt Nardone (G), 42'pt rig. Dragani rigore (G), 9'st Mariani (R)

Classifica finale:  
GUARDIAGRELE 4 punti
ROSETANA 2 punti
SAN SALVO 1 punto
 
Rosetana e Guardiagrele salve. Il San Salvo retrocede in Promozione
 
PROMOZIONE - GARE PLAY OFF
GIRONE "A"

TORRESE-AVEZZANO= 4-2 30'pt Capretta (T), 33'pt Maggiore su rigore (A), 3'st Shu (T), 17'st Vettese su rigore (T), 27'st Maggiore su rigore (A), 43'st De Sanctis (T)
 
GIRONE "B"
PACENTRO 91-VIS RIPA= 2-3 d.t.s.14'pt autogol di Iacobucci (VR), 24'pt Cimaglia (P), 29'pt Ponticelli (VR), 21'st Cellucci (VR), 14'pts Campagna (VR)
 
Finalissima di Promozione Torrese e Vis Ripa
 
1^ Categoria.
TRIANGOLARE PLAY OFF (GIRONI A/C/D)
CERCHIO-VIRTUS ORTONA= 1-3 dopo i calci di rigore (tempi regolamentari terminati 0-0)
Riposava: Fontanelle
Domenica 3 Giugno: Fontanelle - Cerchio

GIRONI "B/E"
CASTELLO 2000-VIRTUS MONTESILVANO COLLE= 2-1 5'pt Verlingeri (C), 10'st Pitassi (C), 34'st Carota su rigore (M)

Domenica 3 Giugno: Montesilvano Colle-Castello 2000 (Ritorno)

Paterno-Capistrello= 1-0


Spareggio Juniores Regionale.

Tra il Paterno e la Juniores d'Elite l'ostacolo Castelnuovo Vomano.

Avezzano. Con una rete lampo del Bomber Di Gaetano il Paterno supera per 1-0 il Capistrello ed accede allo spareggio tra le seconde Classificate del Campionato Juniores Regionale. Un successo importante per i ragazzi di Cesare Napoleone che per raggiungere il Campionato Juniores d'Elite dovra' superare l'ostacolo Castelnuovo Vomano, compagine giunta al 2° posto nel Girone D (Teramo). Complimenti anche al Capistrello di Luigi De Meis protagonista di un ottimo Campionato che puo' sempre sperare nel ripescaggio. Ottima la direzione di gara del Sig. Verrocchi di Sulmona.

PATERNO: Paris, Federici, Buongiovanni, Corazza, Di Giammarino, Marinucci, Spera (48' st Fughetta), Marcanio, Di Gaetano, Franchi, Di Giulio.
Allenatore: Cesare Napoleone

CAPISTRELLO: Bassi, Porcu (10' pt De Felice), Lusi, Labici (10' st Marinova, 44' st Biancone), Scatena, Lusi, Bafile, Ferretti, Valentini, Panacci, Albori.
Allenatore: Lugi De Meis

Arbitro: Verrocchi di Sulmona

Marcatori: 2' pt Di Gaetano

Note: Gara corretta.

Sulmona-Poggio Barisciano= 3-0 (a tavolino)

Campionato Juniores Regionale.


SULMONA - Cala il sipario nel Campionato Juniores Regionale con la vittoria a tavolino per 3-0 del Sulmona Calcio 1921 contro il Poggio Barisciano che ha disertato la gara in programma al "Pallozzi". Il Sulmona Juniores vince il Campionato con 5 punti di vantaggio sul Paterno che nel pomeriggio odierno ha superato nello spareggio per il 2° posto il Capistrello per 1-0. Grazie a questo successo il Paterno disputera' lo spareggio contro il Castelnuovo Vomano (Teramo) per la promozione al Campionato d'Elite.
Il Sulmona Juniores, invece, senza Sablone, Virtuoso, Castelli, Ciccotti, Di Silvio e Leombruni impegnati con la prima squadra tornera' ad allenarsi Martedi prossimo presso il complesso Cedas Fiat di Sulmona (ore 18.00) in vista del Torneo per il centenario della Popoli calcio in programma Domenica 3 Giugno. Al torneo prenderanno parte le compagini della Popoli Calcio, Pratola Peligna e Sulmona. Nella foto il poster del Sulmona Juniores con la maglia celebrativa. Lo staff del Sulmona Juniores ringrazia tutti gli sponsor della stagione: GAS (gruppo autotrasporti), Dibierre Impresa Edile, Sportbet, Linda Abbigliamento, Smile, Tabaccheria Ciampa-Porziella, Gelateria Di Silvio, Eurospin e GF Sport.


In piedi: Tirino, Casciani, Castelli, Mataluna, Di Sante, Corsetti, Giammarco, Dottor Marinucci, Santopaolo, Ballatore, Letteri, Di Fonso, Restaino, Ciccotti, Bonanno.
Accosciati: Centofanti, Pescatore, Ciavattone, Gjoka, Di Silvio, Colabrese, Ramunno, Di Mascio, Virtuoso, Pizzi, De Fanis, Natale.

sabato 26 maggio 2012

Phoneix C5 Ortona-Sirentina= 7-4 (And. 4-4)

SEMIFINALE DI RITORNO COPPA ABRUZZO SERIE D

Si chiude ad Ortona il sipario di questa stagione 2011-2012. La Sirentina ancora una volta si fà sfuggire una situazione favorevole negli ultimi dieci minuti della partita. Si parte male, dopo la metà del primo tempo siamo in svantaggio per 3-1 esattamente il contrario di ciò che era successo a Goriano Valli. Ma questa volta con calma e freddezza la Sirentina riesce pian piano a ricucire tutti i reparti e quindi a riagganciare la partita. Il goal del pareggio (3-3) arriva dai piedi del sempre sorprendente Di Braccio Luigi autore di una bellissima partita, mentre i goal precedenti sono stati segnati da Graziani Luigino. Siamo nei primi minuti del secondo tempo e la situazione di parità è evidente anche sul piano tattico, ormai la partita è stata ripresa. L'Ortona però trova la quarta rete, ma la Sirentina regge all'urto e con Graziani Gianfranco riagguanta il pari del 4-4, a questo punto avevamo tutte le possibilità di qualificarci. Ma da questo momento in poi si sbaglia tutto e  si paga ancora una volta il pesante dazio dell'assenza di un allenatore in "panchina" che mai come oggi in quegli ultimi maledettissimi dieci minuti sarebbe stato fondamentale. Si sbagliano i cambi, si perdono le posizioni, la squadra comincia ad essere lunga e disordinata e l' Ortona non perdona, tre goal in pochi minuti che danno un risultato finale sicuramente più pesante di quello che la Sirentina meritava. Chiudiamo così una stagione, piena di ostacoli e di problemi sia interni che esterni alla squadra che hanno reso il cammino duro e pesante. Ma il risultato sportivo conta meno di altro,  rimane infatti la soddisfazione ed il trionfo di una Polisportiva che per un altro anno e riuscita a portare nella nostra vallata sconosciuta al mondo intero, società sportive di città come Avezzano, L'Aquila, Celano, Chieti, Ortona, Carsoli, Guardiagrele, Popoli,Tagliacozzo ecc...portandoli a Goriano Valli per il Calcio a 5 e a Fontecchio per gli Scacchi. Nel nostro piccolo, con il nostro sito e la nostra pagina su facebook, abbiamo fatto vivere lo sport, nella sua passione agonistica e nella sua bellissima forma dilettantistica, a decine e decine di persone che ci hanno seguito con affetto e simpatia. Per questo voglio ringraziare pubblicamente Bernabei Francesco e Santilli Sabatino responsabili del Calcio a 5, i quali con la loro passione, il loro spirito sempre giovane e  la loro voglia di fare sono stati fondamentali per il cammino di questa squadra. Mauro Cerasoli e Roberto Carosone responsabili della squadra di Scacchi i quali grazie al loro impegno per la prima volta nella storia i nostri paesi sono stati rappresentati ufficialmente in un campionato Federale di Scacchi (FSI) sfiorando addirittura un eventuale ripescaggio dal Campionato di Promozione alla serie C. Tutti i soci sostenitori, i soci ordinari ed i sponsor, che con le loro tessere ed i loro versamenti  hanno finanziato questa avventura. Un ringraziamento speciale al sindaco di Fontecchio Sabrina Ciancone  sempre  particolarmente sensibile al nostro progetto e un ultimo grazie a tutti coloro che qualche volta ci sono venuti incontro chiedendoci semplicemente  se avevamo bisogno di qualcosa.  Adesso si guarda all’anno prossimo con la solita voglia di fare e di costruire qualcosa che possa essere utile per i nostri paesi. Seguiranno a breve diverse riunioni che serviranno a riconsolidare la Società ma soprattutto a capire se la nostra attività può continuare a Goriano Valli o sarà costretta a trasferirsi in altri lidi.  Certo non dipenderà dalla nostra volontà, ma di questo sarete informati di tutto come sempre.
Il Presidente

Teramo-Unione Venezia= 2-3.

Finale scudetto Serie D.

Gubbio (PG), 26 Maggio 2012 – Il Venezia conquista il tricolore. La formazione guidata da mister Favarin batte il Teramo 3-2 nella finale che assegnava lo scudetto della Serie D 2011/2012. I neroarancioverdi si laureano così campioni tra i campioni dell'intero campionato, dopo aver primeggiato nel proprio girone e guadagnato l'accesso in Seconda Divisione della Lega Pro. Inizio scoppiettante per la finalissima tra Teramo e Venezia. Dopo appena due minuti gli abruzzesi passano in vantaggio: cross dalla sinistra di Laboragine per l'inserimento in scivolata di Valentini che insacca. Il Venezia pareggia al 7' con Oliveira. Apertura di Zubin per il destro al volo del numero undici lagunare. Il Teramo tenta la risposta al 14' ancora con Valentini, ma il suo tiro-cross viene neutralizzato da Gallo che allontana in corner. Poco dopo anche Serraiocco si guadagna gli applausi del pubblico biancorosso, deviando sulla traversa una bella punizione a girare di Lauria. Al 39' il Venezia si rende ancora pericoloso con un diagonale di Oliveira che sfila di poco a lato, alla sinistra di Serraiocco. Al 43' occasionissima per i veneti: Grifoni scambia con Oliveira che a sua volta serve Zubin nell'area piccola; il capitano calcia a botta sicura ma Serraiocco riesce a sventare il pericolo con la punta del piede. La ripresa si apre ancora all'insegna dell'equilibrio, ma con un Venezia più intraprendente rispetto all'undici biancorosso. Ma al 17' il Teramo manca una buona opportunità con Laboragine che, al termine di un'azione impostata da Petrella, conclude in maniera sbilenca da posizione vantaggiosa. Al 25' spreca un colpo anche Ferrani, che impatta di testa su traversone di Vitone. Poco dopo il Venezia si riporta in vantaggio. Crafa dalla bandierina serve Oliveira che tenta l'apertura in area; sulla traiettoria del pallone Ekani tocca con il braccio e l'arbitro assegna un calcio di rigore. Sul dischetto va Zubin che realizza. Poco dopo Essoussi  insacca di testa su cross di Casagrande per il 3-1. Ma non è finita. Al 41' Petrella accorcia le distanze con una gran botta da fuori area, riaccendendo le speranze dei teramani. Il finale è vibrante. Nei cinque minuti di recupero i biancorossi si gettano a testa bassa alla ricerca del pareggio.

Teramo: Serraiocco, Ekani, De Fabritiis (40' st Tommaselli), Valentini, Ferrani, Speranza, Laboragine,  Vitone, Bucchi, Borrelli (dal 11' st Masini), Saraceno (11' st Petrella)
A disp. Cappa, Calabuig, Iazzetta, Arcamone.
All. Cappellacci.

Unione Venezia: Gallo, Videtta, Scantaburlo, Silvestri (dal 27' st Marcolini), Scardala, Mirri, Grifoni (21' st Casagrande), Crafa, Zubin (32' st Essoussi), Lauria, Oliveira
A  disp. Riommi, Ciaramitaro, Florean, D'Apollonia, Essoussi.
All. Favarin.

Arbitro: Vesprini di Macerata

Reti: 2' pt Valentini (T), 7' pt Oliveira (V), 29' st Zubin (V) rig., 34' st Essoussi (V), 41' st Petrella (T)

Note: Ammoniti Crafa (V), Vitone (T). Spettatori 700 circa

venerdì 25 maggio 2012

Serie D: programma gare e designazioni arbitrali.

Al “Barbetti” di Gubbio (ore 17.15) si gioca Teramo-Venezia, per la finalissima della Poule Scudetto. Domenica in programma le sfide di play off e play out. Tutti gli arbitri designati per gli incontri.

Gubbio (PG), 25 maggio 2012 – Tutto è pronto per la finalissima che assegnerà lo scudetto di Serie D. Venezia e Teramo, le due formazioni che hanno guadagnato il palcoscenico più prestigioso della stagione, hanno vissuto con grande entusiasmo la vigilia della sfida, dopo aver eliminato rispettivamente Martina Franca e Salerno. La gara, in programma allo stadio “Barbetti” di Gubbio, si giocherà domani alle ore 17.15. L'incontro, in precedenza programmato in diretta su Raisport 2, su indicazione della direzione RAI verrà invece trasmesso alle 22.30 in differita su Raisport 1. A condurre la finale Teramo-Venezia è stata chiamato Enzo Vesprini di Macerata (assistenti Michele Grossi di Frosinone e Paolo Bernabei di Tivoli). La diretta della gara, in formato testuale, sarà disponibile per i possessori di iLND, l'app ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti (download gratuito sullo store di Apple). Domenica invece sarà giornata di importanti sfide per le squadre coinvolte nei play off e nei play out. Di seguito gli arbitri designati per le partite in calendario che verranno disputate tutte alle ore 16, ad eccezione di Nuova Cosenza-Lavagnese (ore 20.30, play off) e Monterotondo Lupa-Progetto Calcio S.Elia (ore 15, play out):

PLAY OFF  (Domenica 27 maggio ore 16)
Sambenedettese-Legnago (Marco Serra di Torino), Atl. Arezzo-SandonàJesolo (Marco Mainardi di Bergamo), Nuova Cosenza-Lavagnese alle ore 20:30 (Marco Capilungo di Lecce). 

PLAY OUT  (Domenica 27 maggio ore 16)
Seregno-Colognese (Paolo Marchesini di Legnago), St. Georgen-Montecchio Maggiore (Armando Gentile di Lodi), Darfo Boario-Carpenedolo (Piero Ceccato di Bassano del Grappa), Sanvitese-MM Sarego (Giovanni Luciani di Lamezia Terme), Ravenna-Virtus Pavullese (Armando Ranaldi di Tivoli), Orvietana-Pontevecchio (Livio Marinelli di Tivoli), Renato Curi A.-Santegidiese (Vincenzo Fiorini di Frosinone), Palestrina-Cynthia (Andrea Zuliani di Vicenza), Monterotondo Lupa-Progetto Calcio S. Elia alle ore 15:00 (Roberto Rizzo di Siena), Grottaglie-Real Nocera (Antonio Lacagnina di Caltanissetta), Acri-Nissa (Domenico Del Rosso di Molfetta), Acireale-Marsala (Carlo Amoroso di Paola).

Impianti sportivi di Castel Di Sangro.

Il Comune traccia le linee guida per il futuro.

CASTEL DI SANGRO - Nella riunione di maggioranza che si è tenuta nella serata del 22 l’amministrazione si è confrontata sulla situazione della ASD Castel di Sangro calcio esaminando attentamente le cause delle difficoltà economiche in cui si è condotto il campionato d’Eccellenza appena terminato. 
Di certo vi è la piena consapevolezza che la contrazione economica del momento rende sempre più difficile il coinvolgimento degli operatori economici a favore del calcio. 
La difficoltà del momento impone anche una doverosa riflessione sull’esigenza di razionalizzare i costi dell’impiantistica sportiva senza arrivare a pregiudicare l’indispensabile scopo sociale che lo sport svolge nella nostra comunità. 
Ciò sta a significare che l’utilizzazione degli impianti dovrà essere improntata verso una direzione produttiva per l’economia locale come del resto si sta facendo con gli eventi sportivi primaverili. 
E allora la sorte della ASD Castel di Sangro calcio non può dirsi segnata, ma certamente per un futuro cosi incerto non si potrà prescindere da certezze finanziarie che dovranno colmare prioritariamente le passività pregresse.

Il pronostico di Alessandro Di Bartolomeo.

Pronostico della settimana affidato ad Alessandro Di Bartolomeo, centrocampista del Castel Di Sangro.

La scheda.
Nome: Alessandro
Cognome: Di Bartolomeo
Nato a: Sulmona
Il: 28 Settembre 1994
Altezza: 184 cm
Peso: 70 Kg
Societa' di appartenenza: Castel Di Sangro
Ruolo: Centrocampista
Numero di maglia preferito: 3
Scarpe da calcio preferite: Adidas
Carriera: Castel Di Sangro (tutta la trafila). Nella stagione 2011-12 (Campionato Juniores d'Elite ed 11 presenze e 0 Reti in Eccellenza).

Il Pronostico.
Finalissima Girone A: Torrese-Avezzano 2
Finalissima Girone B: Pacentro '91-Vis Ripa 1

1^ Categoria
1ª giornata triangolare: Cerchio-Virtus Ortona X (ai rigori vince la Virtus Ortona)

Castello 2000-Virtus Montesilvano Colle 1

2^ Categoria 
San Benedetto Dei Marsi-Real L’Aquila 1
Alanno-Dielle Calcio 1
Villa Fiore-Real Notaresco 2
Borrello-Monteodorisio 1

Comunicazioni del Comitato Regionale.

Impiego Giovani Calciatori – Limite di Partecipazione Calciatori in relazione all’età - Stagione Sportiva 2012/2013. In 2^ Categoria addio fuoriquota.

Eccellenza
di impiegare sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più partecipanti – almeno TRE calciatori “giovani” così distinti in relazione alle seguenti fasce di età:

1 nato dal 1° gennaio 1993 in poi
1 nato dal 1° gennaio 1994 in poi
1 nato dal 1° gennaio 1995 in poi

Promozione
di impiegare - sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più partecipanti – almeno TRE calciatori “giovani” così distinti in relazione alle seguenti fasce di età:
1 nato dal 1° gennaio 1992 in poi
1 nato dal 1° gennaio 1994 in poi
1 nato dal 1° gennaio 1995 in poi

PRIMA CATEGORIA
di impiegare sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più partecipanti – almeno DUE calciatori “giovani” così distinti in relazione alle seguenti fasce di età:
1 nato dal 1° gennaio 1991 in poi
1 nato dal 1° gennaio 1992 in poi.

SECONDA CATEGORIA
Il Consiglio Direttivo ha deliberato per la Stagione Sportiva 2012 / 2013 la non obbligatorietà dell’utillizzo “dei giovani calciatori”.

L'ultima al Pallozzi per il Sulmona Juniores.


giovedì 24 maggio 2012

Comunicato stampa ASD Castelvecchio Subequo.

2^ Categoria.


La società Asd Castelvecchio Subequo comunica che, dopo cinque anni di collaborazione tecnica, le strade dell'Asd Castelvecchio Subequo e di Luciano Di Marcantonio (nella foto) si dividono.
Cinque anni positivi, impreziositi da una promozione dalla terza alla seconda categoria e, nelle ultime tre stagioni, dal raggiungimento dei play off.
La decisione è stata presa di comune accordo.
La società ringrazia Luciano Di Marcantonio per la generosità e l'impegno profuso in questi anni, augurandogli ancora una lunga carriera, ricca di soddisfazioni.
Nel frattempo, proseguono i contatti con diversi tecnici, in vista della stagione 2012-2013.

L'addetta stampa dell'Asd Castelvecchio Subequo Eleonora Falci. 

Poule Scudetto: Venezia-Teramo per il Tricolore

Sabato al “Barbetti” di Gubbio la finalissima (ore 17.15). Le due semifinali decise ai calci di rigore: i lagunari battono il Martina Franca, gli abruzzesi superano il Salerno. Tutte e due gli incontri si erano conclusi sul punteggio di 1-1 al termine dei novanta minuti.
 
Gubbio (PG), 24 maggio 2012 – Venezia e Teramo in finale per lo Scudetto di Serie D. La sfida, in programma sabato al “Barbetti” di Gubbio (ore 17.15), metterà di fronte due delle protagoniste indiscusse della stagione del massimo campionato della Lega Nazionale Dilettanti, organizzato dal Dipartimento Interregionale. La giornata delle semifinali, con la fortunata formula, della final four inaugurata due stagioni fa, ha offerto due incontri di grande spessore agonistico e tecnico. L'equilibrio ha dominato su entrambi i campi, costringendo le quattro formazioni a contendersi il tagliando per la finale ricorrendo ai calci di rigore. Alla fine ha prevalso la precisione dagli undici metri, ma anche la freddezza di due portieri: Cappa per il Teramo e Gallo per il Venezia. Gli abruzzesi, squadra più giovane tra le quattro protagoniste e miglior attacco dell'intera Serie D in stagione (92 i centri realizzati dagli uomini di mister Cappellacci), si confronteranno con il Venezia, dopo aver superato il Salerno, alla vigilia accreditato come sicuro finalista. A sostenere la squadra campana è arrivato persino Claudio Lotito che ha seguito, con il trasporto che gli è consueto, tutta la gara sugli spalti del comunale di Umbertide. Al gol di Polani, siglato in avvio di ripresa, ha risposto l'ottimo Iazzetta (autore anche del rigore decisivo per il Teramo). Primo tempo con poche emozioni: in tutto un palo colpito da Polani ed un'occasione per Iazzetta con la parata decisiva di Iannarilli. Nella ripresa arrivano le due reti: all'incornata di Polani per il Salerno, ha risposto la zampata vincente di Iazzetta. Il dischetto sorride ai biancorossi, cui va il merito di aver mandato a segno tutte le frecce del proprio arco. Nell'altra semifinale il Venezia di mister Favarin ha superato ai calci di rigori un brillante Martina Franca, autore di una prestazione generosa. I tiri dal dischetto arrivano al termine di novanta minuti belli e vibranti, conclusi sul punteggio di 1-1. Le due formazioni hanno offerto un degno spettacolo ai 500 spettatori giunti al “Bernicchi” di Città di Castello per assistere alla prima delle due semifinali in programma per l'ultimo atto della corsa al tricolore. Primo tempo dai due volti: buona partenza del Venezia, finale di frazione in crescendo per il Martina Franca. La ripresa è vibrante. Al gol di capitan Zubin risponde poco dopo De Tommaso. Entrambi i gol sono di ottima fattura e costituiscono il prologo ad un finale ricco di spunti e di emozioni. A conti fatti risultano decisivi gli errori dagli undici metri di Portosi e Ottonello, ipnotizzati dall'estremo difensore Gallo, dal momento che il Venezia non spreca nemmeno un colpo tra quelli disponibili.

UNIONE VENEZIA-MARTINA FRANCA 5-2 d.t.r. (1-1)
Venezia (4-2-3-2): Gallo, Ciaramitaro, Scantaburlo, Silvestri (dal 36'st Marcolini), Scardala, Mirri, Grifoni (dal 30'st Casagrande), Crafa, Zubin (dal 26'st Essoussi), Lauria, Oliveira Santos; a disp. Riommi, Gavagnin, Florean, D'Apollonia; All. Favarin;
Martina Franca (4-3-1-2): Muscato, Dispoto, Quacquarelli, Memolla (dal 2'st De Lucia), Gambuzza, Scoppetta, De Tommaso, Basile (dal 44'st Ottonello), Picci, Chiesa, De Nicola (dal 21'st Portosi); a disp. Leuci, Selvaggio, Langella, Vitale; All. Bitetto;
Arbitro: Rapuano di Rimini
Reti: 10'st Zubin (V), 19'st De Tommaso (M)
Note: Ammonito Grifoni (V), Gambuzza (M). Spettatori 500 circa. Giornata estiva, terreno in buone condizioni. Sequenza rigori: Crafa (V) gol; Portosi (M) parato; Marcolini (V) gol; De Tommaso (M) gol; Essoussi (V) gol; Ottonello (M) parato; Oliveira (V) gol.

LA GARA – Le squadre si studiano con attenzione per almeno dieci minuti. In questo arco di tempo ci sono da registrare due tiri senza particolari velleità da parte di Picci per il Martina Franca e di Zubin per il Venezia. Lo stesso Zubin al 10' va in gol su colpo di testa, deviando un cross dalla destra di Lauria, ma l'arbitro annulla per posizione di fuorigioco del capitano neroverde. Al 18' si mette in evidenza Lauria, con una bella girata al volo su apertura di Crafa, ma la palla sorvola abbondantemente la traversa. Al 21' Grifoni entra in area del Martina Franca e va a terra. L'arbitro ferma il gioco ed ammonisce il numero 7 del Venezia. Cartellino giallo al 24' anche per Gambuzza per fallo dai venti metri su Oliveira. Del calcio piazzato conseguente s'incarica Lauria, autore di una conclusione a girare che va a lambire il palo alla sinistra di Muscato. Al 35' De Tommaso crea la prima occasione pericolosa per i pugliesi, con un diagonale rasoterra che termina sul fondo dopo aver sfiorato il palo. Al 40' Dispoto calcia una gran botta dalla distanza, ma Gallo riesce a deviare il pallone in angolo. Sugli sviluppi dell'azione Grifoni ruba la sfera e s'invola velocissimo, attraversando trequarti di campo. Ma la prova del giovane veneziano, chiusa con un passaggio filtrante in area, non trova i compagni pronti a raccogliere a dovere il suo invito. Il finale del primo tempo è ricco di spunti. Al 44' Picci spara un missile dai trenta metri, con la palla terminata appena sopra la traversa della porta difesa da Gallo. La ripresa si apre con un cambio per i pugliesi: al 2' De Lucia va a rilevare Memolla, costretto ad uscire per un colpo alla testa. Ma nel momento in cui i biancazzurri sembrano confermare i progressi del primo tempo, Zubin porta in vantaggio il Venezia. Non basta il doppio intervento di Muscato sui colpi ravvicinati prima del capitano e poi di Grifoni; Zubin recupera il pallone sulla linea di fondo per poi spedirlo in rete con un sinistro a girare di grande effetto. Il gol carica i lagunari che poco dopo costringono Muscato agli straordinari con una percussione dello scatenato Grifoni. Ma al 19' gli uomini di Bitetto trovano il pareggio, grazie alla straordinaria marcatura di De Tommaso, autore del bolide che da trenta metri sorprende Gallo. La medaglia si rovescia ed ora è il Martina Franca a prendere possesso della scena. Al 32' De Lucia scarica il destro dalla distanza, ma Gallo si fa trovare pronto alla respinta. Nel finale due occasionissime per il Martina Franca con Picci: il numero 9 biancazzurro spreca due match-point nel giro di un minuto, prima su azione personale, poi su colpo di testa da distanza ravvicinata. La sfida viene decisa dal dischetto. Gli errori dagli undici metri di Portosi e Ottonello (o la reattività dell'ottimo Gallo) consegnano al Venezia le chiavi della finale, che invece mette a segno tutti i tiri a disposizione.
----------------------------
SALERNO-TERAMO 3-5 d.t.r. (1-1)
Salerno (4-3-3): Iannarilli, Calori (dal 46'st Chiavaro), Puglisi, Giubilato, Chirieletti, Giacinti, Nicodemo, Carletti, De Cesare (dal 31'st Caputo), Polani, Vagenin (dal 46'st Proia); a disp. Dazzi, Avagliano, Lanni, Piciollo, Caputo; All. Perrone;
Teramo (4-3-3): Cappa, Ciampi (dal 26'st Ekani), Ferrani, Speranza, De Fabritiis, Traini (dal 14'st Vitone), Valentini (dal 46'st Arcamone), Borrelli, Petrella, Bucchi, Lazzetta; a disp. Pompei, Calabuig, Torbidone, Laboragine; All. Cappellacci;
Arbitro: Guccini di Albano Laziale
Reti: 9'st Polani (S), 22'st Iazzetta (T)
Note: Spettatori 200 circa. Sequenza rigori: Caputo (S) gol, Bucchi (T) gol, Chiavaro (S) parato, Borrelli (T) gol, Puglisi (S) parato, Vitone (T) gol, Gustavo (S) gol, Iazzetta (T)

LA GARA – Dopo dieci minuti il Salerno si rende pericoloso con Polani che fa partire la fucilata con il proiettile che si infrange sul palo. Al 13’ i campani insistono con De Cesare, che dalla distanza su calcio di punizione prova a sbloccare il risultato, ma Cappa è bravo ad intervenire sul tiro.  Al 29’ c'è la risposta del Teramo: Borrelli ci prova dalla distanza, senza però inquadrare lo specchio della porta. Alla mezzora la migliore occasione per gli uomini di Cappellacci: Bucchi realizza un prezioso assist per Petrella in profondità che, a tu per tu con Iannarilli tenta il tiro ma l’estremo difensore riesce a respingere il colpo. Poi Chirieletti libera in calcio d’angolo. In avvio di ripresa il Salerno passa in vantaggio. Al 10' De Cesare effettua il corner per l'incornata vincente di Polani. Dopo altre incursioni del Salerno in area biancorossa, il Teramo raggiunge il pareggio. Al 22' De Fabritiis realizza il servizio per l'accorrente Iazzetta, che da buona posizione può metterla nel sacco. Il buon momento del Teramo prosegue con una gran botta di Vitone dalla distanza ed un bel colpo a girare del solito Iazzetta che lambisce l'incrocio dei pali. La sfida termina ai calci di rigore, dove la squadra di mister Cappellacci si rivela più precisa. Merito anche di un Cappa in giornata di grazia, capace di in intercettare le conclusioni dal dischetto di Chiavaro e Puglisi.

Semifinali
Venezia-Martina Franca 5-2 (1-1 d.t.r.)
Salerno-Teramo 3-5 (1-1 d.t.r.)

Finale
Sabato 26 maggio - Stadio "Barbetti” di Gubbio (PG)
Raisport 2, ore 17.15

Albo d'oro
2010/2011 Cuneo 2009/10 Montichiari 2008/09 Pro Vasto 2007/08 San Felice Normanna 2006/07 Tempio; 2005/06 Paganese 2004/05 Bassano Virtus 2003/04 Massese 2002/03 Cavese 2001/02 Olbia 2000/01 Palmese 1999/00 Sangiovannese 1998/99 Lanciano 1997/98 Giugliano 1996/97 Biellese 1995/96 Castel S.Pietro 1994/95 Taranto 1993/94 Pro Vercelli 1992/93 Crevalcore  1957/58 Cosenza, Ozo Mantova, Spezia ex-aequo 1956/57 Sarom Ravenna 1955/56 Siena 1954/55 BPD Colleferro 1953/54 Bari 1952/53 Catanzaro

Colorno-Sulmona si gioca il 2 Giugno.


Eccellenza: Play Off Nazionali.

Anticipata al Sabato la gara 1 dei Play Off. I Tifosi organizzano la trasferta in Pullman.

Sulmona. La gara d'Andata Colorno-Sulmona Calcio 1921 valevole per le Semifinali Play Off d'Eccellenza Nazionali viene anticipata a Sabato 2 Giugno 2012 alle ore 15:30 per consentire un rientro in citta' (a squadra e tifosi) piu' tranquillo e per poter usufruire di un giorno in piu' di riposo alle squadre in vista della gara di Ritorno che si disputera' al "Francesco Pallozzi" Mercoledi 6 Giugno sempre alle 15:30. Nel frattempo i biancorossi hanno ripreso Mercoledi pomeriggio la preparazione con le defezioni di Fuschi e Cammino (per loro stagione finita) e Di Genova impegnato a Chieti per il Corso Allenatori (diploma B Uefa). 
Aggregati gli Under Ciccotti, Castelli, Di Silvio, Bonanno, Leombruni e Di Mascio, mentre hanno lavorato a parte Meo e De Angelis leggermente affaticati. Per la gara di Colorno (provincia di Parma-distante 531 Km) il Gruppo Ultras di Sulmona organizza la trasferta in Pullman al costo conveniente di Euro 30. Per informazioni contattare il numero (347/3031332).
Nella foto Matteo Pelusi ('94) contrasta il Bomber del Francavilla Fabio Lalli.

Nel dettaglio la Rosa del Colorno.
Portieri: Pini e Pollini.
Difensori: Piras, Barbacini, Cerati, Carffini, Domichelli, Fiorasi, Ottoni, Prete, Riccardi.
Centrocampisti: Arcieri, Barbagallo, Benassi, Fanti, Fiorasi, Greci, Lampo, Malpeli, Maestrini, Tinelli, Scaravonati. 
Attaccanti: Lorenzini, Polizza, Roncarati.

Allenatore: Wainer Guerreschi.

mercoledì 23 maggio 2012

Figc Abruzzo: le sedi degli spareggi

IL COMITATO regionale della Figc ha reso noto il programma dei play off di Promozione, 1^ e 2^ Categoria, in programma Domenica, che prevede le seguenti gare.

Eccellenza (Play Off Nazionali).
Colorno (PR)-Sulmona (Domenica 3 Giugno - Mercoledi 6 Giugno)

Promozione.
Finalissima Girone A: Torrese-Avezzano (a Scoppito ore 16:00)
Finalissima Girone B: Pacentro '91-Vis Ripa (a Loreto Aprutino ore 16:00)

1^ Categoria
1ª giornata triangolare: Cerchio-Virtus Ortona (ore 16:30)
(riposa Fontanelle)

Castello 2000-Virtus Montesilvano Colle (Andata ore 16:30-Campo Erba sintetica)

2^ Categoria 
San Benedetto Dei Marsi-Real L’Aquila (a Pratola Peligna)
Alanno-Dielle Calcio (a Sambuceto, ore 16)
Villa Fiore-Real Notaresco (a Cologna Spiaggia)
Borrello-Monteodorisio (a Castel Frentano)

Il Sulmona a caccia della serie D

a cura di Luca Di Ianni.


SULMONA. Tre anni dopo il gol di Maurizio Tacchi nello spareggio di Celano contro il Castel di Sangro che regalò i play off nazionali, il Sulmona torna a vincere quelli di Eccellenza abruzzese e si rituffa con speranze concrete nella corsa verso la serie D. Una stagione, quella dei biancorossi, costellata da tante difficoltà, superate grazie all’impegno di società e calciatori. Prima il successo nella coppa Italia regionale, ora il miracolo della conquista dei play off nazionali dopo aver eliminato, da quarta classificata, il Montorio e poi la vicecapolista Francavilla, che aveva i favori del pronostico. Appassionante la finale di Città Sant’Angelo contro i teatini di Mecomonaco: il Sulmona doveva vincere e così è stato, al termine di 120 minuti carichi di tensione e di emozioni. Decisivo il rigore trasformato con freddezza da Marcos Bolzan, spesso relegato ai margini durante la gestione Bonetti-Spina, ma da qualche mese vero trascinatore della squadra. Merito dell’intera rosa che, tra infortuni, abbandoni e squalifiche (sabato mancavano Iaboni e Cau) è riuscita a ottenere un risultato forse insperato. Grossa soddisfazione per l’allenatore giocatore Fabrizio Cammarata, alla prima esperienza su una panchina dilettantistica: «Il merito non è mio ma dei miei calciatori che tra tante difficoltà mi hanno seguito, riuscendo a cogliere un risultato straordinario. Dedico a loro questa vittoria, anche perché mi hanno supportato in questa mia nuova esperienza». Raggiante e visibilmente emozionato anche il presidente del Sulmona, Maurizio Scelli. «Rappresenteremo la regione nei play off nazionali e questo riempie d’orgoglio Sulmona», ha detto Scelli. «Sono convinto che i ragazzi, dopo aver superato avversari sulla carta molto impegnativi, riusciranno a continuare così per inseguire questo sogno. Ringraziamo tutti per il supporto che ci è stato dato ». E la città non è stata a guardare, con i tifosi che si sono lanciati al ritorno dalla trasferta in caroselli, tutti di colore biancorosso. Intanto, è già tempo di guardare al prossimo futuro. Come da calendario, il Sulmona dovrà vedersela con la seconda classificata del girone A di Eccellenza dell’Emilia Romagna, dove proprio all’ultima giornata è riuscito a prevalare dopo un appassionante testa a testa il Formigine a discapito del Colorno, che sarà dunque il prossimo avversario dei biancorossi.
Trasferta per il Sulmona in terra emiliana Domenica 3 Giugno, ritorno previsto al Pallozzi mercoledi 6 giugno. La vincitrice di questo primo spareggio affronterà in un ulteriore doppio confronto una compagine marchigiana o umbra. Sperando che l’avventura si concluda nel migliore dei modi, il cammino del Sulmona verso quella serie D che manca dalla stagione 1994/1995 è ancora molto lungo e pieno d’insidie. Nella foto il Capitano Alfredo Meo con Valerio Spacca.

Bando di Ammissione al Corso per l'abilitazione ad "Allenatori di Calcio a Cinque di Primo Livello"


Il Bando di Ammissione al Corso per l'abilitazione ad "Allenatori di Calcio a Cinque di Primo Livello" che avrà luogo presso il Centro Tecnico Federale L. Ridolfi in Firenze con inizio il 3 luglio e termine il 13 luglio 2012.
1. Il Settore Tecnico della F.I.G.C. indice e organizza il Corso sopra indicato.
2. Il Corso si svolgerà presso il Centro Tecnico Federale con l'obbligo per i partecipanti di frequentare le attività didattiche ed avrà la durata di due settimane consecutive.
3. Il numero degli ammessi al corso è stabilito in base a quanto previsto ai punti 4, 5, 6, 7, 14 e 16.
4. Il Settore Tecnico si riserva la possibilità di ammettere al Corso, in soprannumero, propri tecnici e tecnici federali a contratto con la F.I.G.C. nella stagione sportiva in corso, per una maggiore qualificazione degli stessi.
5. E’ fatta salva la possibilità per il Settore Tecnico di ammettere al Corso in soprannumero allievi di cittadinanza estera presentati alla F.I.G.C. da Federazioni estere nel rispetto di accordi di collaborazione tecnica in essere.
Alla fine del Corso gli allievi presentati da Federazioni straniere, che siano stati abilitati Allenatori di Calcio a Cinque di Primo Livello saranno iscritti nell'albo del Settore Tecnico.
6. E’ fatta salva la facoltà per il Settore Tecnico di ammettere al Corso tecnici, già in possesso dell’abilitazione ad Allenatore di Calcio a Cinque, presentati dalla Divisione di Calcio a Cinque fino ad un numero massimo di 4 unità, con vincolo di tesseramento per società di Serie A e A2 nella stagione 2012/2013.
7. E’ fatta salva la possibilità per il Settore Tecnico di ammettere in soprannumero gli allenatori responsabili delle prime squadre iscritte ai Campionati di Serie B che nella stagione sportiva in corso siano state promosse al campionato di Serie A2.
8. Per poter essere ammessi, fatto salvo quanto previsto ai punti 4, 5, 6 e 7 è necessario che i soggetti siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana o residenza da almeno 2 anni in Italia;
b) età minima 25 anni compiuti al 1.1.2012;
c) licenza Scuola Media Secondaria Inferiore;
d) qualifica di “Allenatore di Calcio a Cinque” con iscrizione nel suddetto Albo.
e) certificazione di idoneità alla pratica sportiva non agonistica del giuoco del calcio, rilasciata dal proprio medico curante o da specialisti in medicina dello sport, ai sensi delle vigenti disposizioni legislative, con validità fino al termine del Corso.
9. Non potranno essere ammessi al Corso:
a) i candidati che, nella stagione sportiva 2010-2011 ed in quella in corso, siano stati squalificati per un periodo superiore a 90 giorni;
b) i candidati che nelle tre precedenti stagioni sportive siano stati squalificati, anche in via non continuativa, per un periodo superiore a 12 mesi a seguito di provvedimento di un Organo della FIGC divenuto definitivo;
c) saranno altresì esclusi dal Corso gli allievi che, durante la frequenza dello stesso, incorrano in una squalifica di superiore ai 90 giorni. I termini della sanzione decorrono dalla data della delibera definitiva.
10. a) Le domande di ammissione al Corso da redigersi su carta semplice (allegati A, B, C e D), dovranno essere presentate direttamente o fatte pervenire per posta o per corriere, a cura degli interessati, al Settore Tecnico 2/13
F.I.G.C. - Ufficio Corsi Allenatori “Corso Allenatori di Calcio a Cinque di Primo Livello”- via G. D'Annunzio
138/b - 50135 FIRENZE entro il termine perentorio del 11 giugno 2012.
Pertanto non saranno accolte le domande pervenute all'Ufficio Corsi Allenatori oltre il termine sopra indicato anche se presentate in tempo utile agli uffici postali o ai corrieri.
b) La data di arrivo delle domande è stabilita dal timbro a calendario apposto dall'Ufficio Corsi Allenatori sulle domande stesse.
c) Le domande potranno essere consegnate a mano direttamente al Settore Tecnico che rilascierà apposita ricevuta.
d) Nelle domande i candidati dovranno indicare l'indirizzo presso il quale dovrà essere inviata ogni
comunicazione relativa al Corso.
e) Il Settore Tecnico non assume alcuna responsabilità in caso di mancato ricevimento della domanda dipendente da inesatte indicazioni nel recapito da parte dei candidati, di mancate o tardive comunicazioni del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, nè per eventuali disguidi postali.
11. I candidati dovranno far pervenire, congiuntamente alla domanda di ammissione al Corso (allegato A), le autocertificazioni (allegati B, C e D).
Il Settore Tecnico ha istituito una banca dati comprendente i punteggi relativi alle domande pervenute nelle stagioni sportive 2007/08, 2008/09, 2009/10 e 2010/11. Pertanto chi avesse già presentato domanda nelle suddette stagioni sportive, dovrà autocertificare, l’attività relativa alla stagione sportiva 2011-12 e le eventuali attività non precedentemente dichiarate.
12. L'accertata non veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati nell'autocertificazione costituirà violazione delle norme di legge e di comportamento con conseguente esclusione dal corso. Inoltre determinerà l'adozione dei provvedimenti disciplinari previsti dal Codice di Giustizia Sportiva e la revoca dell'eventuale abilitazione conseguita.
13. Il Settore Tecnico nominerà una Commissione che deciderà sull'ammissione al Corso.
14. La Commissione, previo esame dei requisiti di cui ai punti 8) e 9), valuterà i titoli dei candidati, attribuirà a ciascuno di essi i punteggi previsti nella tabella allegata (allegato E) e ratificherà la classifica finale.
15. I tetti massimi dei punteggi attribuibili dalla Commissione sono i seguenti:
a) titoli sportivi quale calciatore punti 35
b) titoli sportivi quale allenatore di calcio punti 40
c) titoli di studio punti 5
16. Saranno ammessi al Corso i primi diciotto candidati in graduatoria, oltre a due posti riservati a calciatrici o ex calciatrici che abbiano presentato domanda ottenendo il miglior punteggio in graduatoria. La lista dei candidati ammessi al Corso sarà pubblicata sul sito internet www.settoretecnico.figc.it e pubblicata su apposito Comunicato Ufficiale.
17. A parità di punteggio nella graduatoria finale costituisce titolo preferenziale l'anzianità di iscrizione all'Albo dei Tecnici quale “Allenatore di Calcio a Cinque”.
In caso di ulteriore parità costituisce titolo preferenziale la maggiore età.
18. A tutti i candidati ammessi e non ammessi al Corso verrà comunicato il punteggio ottenuto.
19. Le decisioni della Commissione sono inappellabili.
20. I candidati ammessi dovranno, per telegramma, fax (055-5090214) o posta elettronica (corsi.cov@figc.it) confermare o rinunciare la partecipazione al Corso.
21. I candidati ammessi che rinunceranno alla partecipazione al Corso saranno sostituiti da altrettanti candidati che seguono in graduatoria.
22. Gli ammessi al Corso dovranno versare al Settore Tecnico F.I.G.C. una quota di partecipazione di € 350,00 (dalla quale è esclusa la quota di iscrizione all’Albo) e provvedere direttamente alle spese di soggiorno. Al fine di consentire una più adeguata partecipazione alle attività didattiche si raccomanda la permanenza presso la struttura ricettiva del Centro Tecnico Federale. 3/13
23. Gli ammessi si impegnano ad accettare il Regolamento della Scuola Allenatori del Settore Tecnico della F.I.G.C. inerente lo svolgimento del Corso.
24. Per cause di forza maggiore il periodo di svolgimento del Corso potrà subire variazioni.
25. Il "Bando di Ammissione al Corso" è inviato dal Settore Tecnico a: F.I.G.C., Lega Serie A, Lega Serie B, Lega Pro., L.N.D., S.G.S., A.I.A.C., A.I.C. e pubblicato sul sito internet: www.settoretecnico.figc.it.
26. Fanno parte integrante del presente Bando l'allegato A (domanda di ammissione), l’allegato B (autocertificazione in cui saranno elencati i requisiti ed i titoli), l'allegato C (autocertificazione in cui sarà indicata l’attività di calciatore), l’allegato D (autocertificazione in cui sarà indicata l’attività di allenatore) e l’allegato E (criteri per l’assegnazione dei punteggi e note di compilazione).
 
PUBBLICATO IN FIRENZE IL 09 maggio 2012
 
Il Segretari Poaolo Piani  - Il Presidente Roberto Baggio.

martedì 22 maggio 2012

1^ Categoria Girone C. Commento su Play off e Play Out.

VIRTUS ORTONA ALLE FINALI REGIONALI, RETROCEDONO VALLE PELIGNA E S. ANNA


Gialloverdi avanti nei play-off grazie alla miglior classifica mentre si salvano River ’65 e Volto Santo
Sorride alla Virtus Ortona la finale play-off del girone C di Prima Categoria. Alla squadra di Sanguedolce basta il pari per avere accesso al triangolare regionale con Cerchio (girone A) e Fontanelle (girone D) in virtù di una migliore posizione di classifica rispetto al Raiano. Molte le perplessità e gli interrogativi sulla scelta del disastrato campo di Torre de’Passeri (PE-in foto) quale teatro di sfida di una finale play-off che vede i rossoblu in vantaggio ad inizio ripresa grazie a D’Andrea. Nel finale però il gol di Gorgoglione fissa il punteggio sull’1-1, risultato rimasto invariato fino al termine dei tempi supplementari. Verdetto: Raiano a casa, Ortona avanti. I play-out condannano alla retrocessione la Valle Peligna che non riesce ad andare oltre l’1-1 casalingo contro il River ’65 (all’andata 2-1 in favore dei chietini) nonostante il vantaggio arrivato alla mezz’ora con un penalty trasformato da Giovannucci. Prima dell’intervallo, sempre dagli undici metri, è Capitanio a riportare in parità gli ospiti, capaci di resistere agli attacchi dei padroni di casa che a metà del secondo tempo sprecano un calcio di rigore con Zaccardelli. Infruttuoso il successivo forcing dei biancoverdi, tornati in Seconda Categoria dopo appena un anno. Stesso destino per il S. Anna, sconfitto 2-1 nel match di ritorno sul  campo del Volto Santo Manoppello (2-2 il risultato della gara d’andata). Locali a segno con D’Alessandro e Potente nel primo tempo di una gara riaperta dalla rete di Ricciuti che tuttavia non evita ai teatini la dolorosa retrocessione.
Giulio Misticone


Play-off:
VIRTUS ORTONA-RAIANO= 1-1
(VIRTUS ORTONA accede al triangolare play-off con CERCHIO e FONTANELLE)

Play-out:
VALLE PELIGNA-RIVER ’65= 1-1  
V. SANTO MANOPPELLO-S. ANNA= 2-1
(VALLE PELIGNA e S. ANNA retrocedono in Seconda Categoria)

lunedì 21 maggio 2012

Francavilla-Sulmona= 2-3 (d.t.s.) il video.

a cura di Domenico Verlingieri.



Marcatori: 42' pt Di Genova, 6' st rig. Francia, 26' st Esposito L., 47' st Lalli, 15' pts rig. Bolzan

SIRENTINA C5-PHONEIX C5 ORTONA= 4-4

SEMIFINALE DI ANDATA COPPA ABRUZZO SERIE D

Pareggio indigesto questo pomeriggio contro l'Ortona, in una partita iniziata benissimo e terminata al cardiopalma. Primo tempo dominato dai bianco-azzurri del Sirente, padroni dello spazio e del controllo della palla. Acconcia Luca e due volte Graziani Luigino segnano un sonoro 3-0 che mette la partita in discesa e chiude un primo tempo che poteva vedere un risultato ancora più rotondo se in diverse occasioni la traversa ed il portiere avversario non avessero miracolasamente negato altre reti. L' Ortona punge spesso ed e' sempre pericoloso dalla distanza. Il secondo tempo arriva burrasca e tempesta. Errore di Bernabei e timida uscita di Santilli determinano il primo goal dell' Ortona dopo appena 5'. Arriva il secondo su un micidiale bolide dalla distanza del numero 10, dove forse anche qui il portiere bianco-azzurro poteva fare qualcosa di piu. La Sirentina perde la bussola cresce un inspiegabile nervosismo che renderà la partita sempre più difficile. Arriva il pareggio. Schema di movimento su punizione e l'Ortona fà 3 a 3. Sempre in preda al panico la squadra locale si muove malissimo. Graziani Luigino perde palla da ultimo uomo e sono 4 a 3 per gli ospiti. Per fortuna, anche se con notevole ritardo, arriìva la reazione del gruppo che negli ultimi sette, otto minuti ribalta la partita e in un bello scambio tra la coppia Graziani - Graziani arriva il goal del pareggio all'ultimissimo secondo. Non sarà quindi facile la trasferta di sabato 26 maggio ad Ortona, dove non solo per andare in finale bisognerà vincere o pareggiare con un risultato dal 5 a 5 in sù, ma ci si andrà con la rosa veramente rimaneggiata, in quanto Santilli Sabatino deve pagare una giornata di squalifica per somme di ammonizioni ed Acconcia Luca è stato messo definitivamente fuori rosa e di conseguenza non sarà convocato, in quanto tra il primo e secondo tempo, mentre la propria squadra era in difficoltà, ma comunque vinceva, è stato preso da un inspiegabile nervonismo con i compagni in campo e vistosi sostituito ha pesantamente offeso il Presidente mancando così di rispetto prima di tutto ai compagni stessi e poi al resto della società. Questo spiacevole episodio determinerà sicuramente lo svincolo del cartellino del giocatore per il prossimo anno. Adesso come sempre, si deve pensare solo al bene della squadra che ha due giorni di allenamento per preparare una difficilissima trasferta dove l'unico obbligo sarà quello di vincere.

Accoppiamenti Play Off e Play Out.

Eccellenza (Play Off Nazionali)
Colorno-Sulmona (3 e 6 Giugno 2012)

Promozione Girone A.
Finale Play Off Torrese-Avezzano (27 Maggio)

Promozione Girone B.
Finale Play Off: Pacentro '91-Vis Ripa (27 Maggio)

1^ Categoria 
Triangolare Play Off.
1^ Giornata. Cerchio-Virtus Ortona (27 Maggio)
2^ Giornata (3 Giugno)
3^ Giornata (10 Giugno)

Semifinale 2.
Castello 2000-Montesilvano Colle (date da definire)

Finalissima Domenica 17 Giugno.

2^ Categoria. 
Abbinamenti (Play Off  2° Turno). Gara unica Domenica 27 Maggio.
Real L'Aquila-San Benedetto Dei Marsi
Alanno-Dielle Calcio 2009
Villa Fiore-Real Notaresco 2009
Borrello-Monteodorisio

(le vincenti sono promosse in 1^ Categoria; le perdenti verranno suddivise in ulteriori due abbinamenti e si incontreranno in gara di solo andata ed in campo neutro).

Castello 2000-San Paolo Calcio Vasto= 2-0.

Finale Play Off 1^ Categoria Girone B.

Una doppietta di D’Amico trascina il Castello 2000 alle fasi finali
 
Fara San Martino. Sul neutro di Fara San Martino si affrontano le finaliste Castello 2000 e San Paolo Vasto classificatesi rispettivamente al secondo e terzo posto durante la regular season.
Mister Bonomi è costretto a rinunciare in extremis al forte attaccante under Verlingieri vittima di un attacco influenzale nella notte e del terzino Lauriente anch’egli fuoriquota ed è costretto a ridisegnare la squadra in virtù del fuori quota da schierare in campo. I ragazzi di mister Bonomi scendono in campo concentrati e determinati a chiudere subito il match ed infatti già al 6°pt i sangrini trovano la rete del vantaggio con D’Amico che dopo aver superato due avversari trafigge il portiere Di Vincenzo e scatena la gioia del numeroso pubblico castellano accorso a sostegno della squadra. Il San Paolo Vasto sembra non accusare il colpo ed organizza delle ottime trame di gioco che impensieriscono la difesa castellana.
Al 15°pt ci prova Galiè con una conclusione dalla distanza che Cesa devia con bravura in corner.
Al 28°pt si rende pericoloso il Castello 2000 con una punizione mancina di Mapelli che sfiora l’incrocio dei pali.
Al 35°pt ci prova Di Matteo di testa in mischia ma Gentile salva i suoi con una provvidenziale deviazione.
Al 49°pt ci prova D’Amico con una conclusione mancina che sfiora il palo alla sinistra del portiere.
Al 42°pt ci prova Di Padova con una bella azione personale ma fallisce la conclusione dal limite dell’area.
La prima frazione termina con il vantaggio dei giallorossi che giocano la gara a viso aperto al cospetto di un San Paolo Vasto molto competitivo.
Nella ripresa il San Paolo prova a premere sull’accelleratore ma non costruisce occasioni degne di nota.
Si arriva così al 15°st quando è ancora l’indemoniato Manlio D’Amico (nella foto) a realizzare la seconda segnatura con un sontuoso pallonetto che non lascia scampo a Di Vincenzo.
A questo punto il San Paolo Vasto perde la testa ed inizia a improntare il match sui binari dell’eccessiva cattiveria agonistica per cercare di provocare i castellani bravi a non cadere nelle provocazioni.
Al 32°pt il Castello 2000 sfiora il tris con il bomber Calvitti ben servito da D’Amico ma la conclusione del numero 9 termina di poco lata sulla traversa.
Al 38°st il San Paolo Vasto tenta l’ultima sortita in avanti con un colpo di testa di Di Matteo che termina alto.
Al 44°st il difensore vastese Vino perde la testa e sferra un calcio a Pitassi lanciato verso la porta, fallo da ultimo uomo ed espulsione sacrosanta per il difensore.
Dopo oltre sei minuti di recupero il Sig. Ursini di Pescara, ottima la sua direzione, decreta la fine delle ostilità e può esplodere la gioia dei castellani che vanno ad esultare insieme agli oltre cento tifosi giunti da Castel di Sangro.
Migliori in campo: D’Amico, Cincione e Bezpalko ( Castello 2000), Di Santo e Triglione (San Paolo Vasto). Ora il Castello 2000 dovrà vedersela con il Virtus Montesilavano Colle in una doppia sfida andata e ritorno che decreterà la compagine che avrà diritto a disputare la finalissima per accedere al campionato di Promozione.

CASTELLO 2000: Cesa, Marra, Mapelli, D’Amico (42°st Karanezi), Uzzeo, Gentile, Pitassi, Cincione, Calvitti (24°st Rispo), Bezpalko, Di Padova (16°st Donatelli).
A disp. Caruso, Tufano, Ferrante, Petrocelli.
All. Bonomi

SAN PAOLO VASTO: Di Vincenzo, Lanfranchi (26°st Mascia), Di Santo, Triglione, Ottaviano, Vino, Pomponio (14°st Russo), D’Ettorre, Di Matteo, Galiè (41°st Scafetta), Di Foglio.
A disp. Delle Donne, Sanconcordio, Battista, Rossi.
All. Carlucci.
 
RETI: 6°pt e 15°st D’Amico

ARBITRO: Ursini di Pescara

NOTE: espulso al 44°st Vino.

Popoli-Alanno= 1-2

Finale Play Off di 2^ Categoria Girone C.

L'Alanno accede alle Finali Regionali.

Scafa. L'Alanno supera  per 2-1 il Popoli ed accede alle fasi regionali valevoli per la promozione in 1^ Categoria. Delle otto compagini qualificate (Alanno, San Benedetto Dei Marsi, Real L'Aquila, Dielle Calcio 2009, Monteodorisio, Villa Fiore, Real Notaresco 2009 e Borrello) solo cinque festeggeranno il salto di categoria; le perdenti verranno suddivise in ulteriori due abbinamenti e si incontreranno in gara di solo andata ed in campo neutro.
Cronaca. Nella prima frazione di gioco l'occasione piu' nitida per il vantaggio e' del Popoli, che Crugnale sciupa fallendo un calcio di rigore. A meta' ripresa l'uno due Marcucci-Di Francesco permette ai ragazzi di Mister Palli (un ex) di portarsi sul 2-0. Al 35' il centrale Di Ciccio (classe '95) riapre la gara, ma il forcing finale dei biancazzurri e' arginato dalla difesa dell'Alanno che si qualifica per la Finale contro il Dielle Calcio 2009.

POPOLI: Bortoletti, Di Roberto N., Ladisa, Di Benedetto M., Di Benedetto E., Di Ciccio, Martino, Vujacich (1’ st Pace U.), Del Conte L. (15’ st Saponaro-25' st Giangiulio), Crugnale A., Iacuone.
All. Vujacich

ALANNO: Cambise, Marcucci F., Iulianetti D., De Melis R., De Dominicis, Ferraro, Caruso, Iulianetti S. (35' st Trabucco), Di Francesco (20' st Di Rosa), De Melis Ren., Gallione (5' st Marcucci M.).
All. Palli.

Arbitro: Amoroso di Avezzano.

Marcatori: 15' st Marcucci M., 25' st Di Francesco

Virtus Ortona-Raiano= 1-1 d.t.s.

Finale Play Off Girone C.

I rossoblu eliminati per la peggiore posizione in classifica. 


Torre De' Passeri. Termina con l'amaro in bocca la stagione del Raiano dopo il pareggio per 1-1 nella Finale Play Off del Girone C. La peggiore posizione in Classifica nella regular season elimina i ragazzi di Pulsone e permette alla Virtus Ortona di accedere al 2° turno. Dopo una prima frazione di gioco sostanzialmente equilibrata il Raiano trova il vantaggio ad inizio ripresa con una splendida sforbiciata di Igino D'Andrea (nella foto). A cinque minuti dal termine la Virtus Ortona trova il pari con un colpo di testa di Gorgoglione che porta le due squadre ai supplementari. All'ultimo minuto e' la traversa del solito D'Andrea I. a negare la qualificazione ai rossoblu. La Virtus Ortona accede, quindi, al 2° turno (triangolare) dove incontrera' il Cerchio (Girone A) ed il Fontanelle (Girone D). Decisamente non idonea la sede spareggio di Torre De' Passeri per le pessime condizioni del terreno di gioco.

Virtus Ortona: Forlani, Donato (2' st Giambuzzi), Paolini, Spinelli, D'Adarno, Di Gregorio, Di Peco (32' st Gorgoglione), Di Benedetto, Bolognini, De Luca, Rulli (20' st Hanza).
A Disposizione: Curci, D'Annibale, Santangelo, Tancredi.
All. Sanguedolce.

Raiano: Oddi G., Zapata, Tiberi (27' st Petrella), Colangelo, Pucci, Colaprete, Visconti, Casanova (1' pts Civitareale), Turco, Lafsaj (31' st Pallozzi), D'Andrea I.
A Disposizione: Imperatore, Marrubbio, Ginnetti, Di Giannantonio.
All. Pulsone.

Arbitro: Di Matteo di Teramo (Cialini e Petrarca di Teramo).

Marcatori: 10' st D'Andrea I., 40' st Gorgoglione.

Note. Gara corrette; terreno in pessime condizioni.

domenica 20 maggio 2012

Valle Peligna Pratola-River '65= 1-1.

Play Out di 1^ Categoria.

I peligni lasciano la 1^ Categoria dopo una sola stagione.

Pratola Peligna. La Valle Peligna Pratola non va oltre il pari per 1-1 all'Ezio Ricci contro il River '65 ed in virtu' della sconfitta dell'andata (1-2) retrocede in 2^ Categoria.
Una gara stregata per i ragazzi di Del Beato che nei primi 25 minuti di gara hanno schiacciato nella propria area di rigore i chietini sciupando occasioni favorevoli con Intenza (palo), Giovannucci, Liberatore e Sabatini. Nonostante tutto i peligni trovano il vantaggio su calcio di rigore di Giovannucci, concesso dal Sig. Marziani di Teramo (buona la sua direzione) per un atterramento in area su Sabatini. Sul finire del tempo il River '65 pareggia su calcio di rigore con Capitanio e concesso per un dubbio fallo di mani in area di Ademovsky.
Nella ripresa e' sempre la Valle Peligna a condurre la gara, ma al 20' Mammarella, in contropiede, coglie il palo a due passi da Molinaro. Sul ribaltamento dell'azione viene steso in area Liberatore: e' calcio di rigore. Dal dischetto Zaccardelli colpisce in pieno la traversa. La Valle Peligna, insiste esponendosi alle ripartenze ospiti, tanto che al 34' Molinaro salva ancora di piede sul solito Mammarella. A questo punto della gara il River '65 gestisce con affanno le sfuriate dei peligni ancora pericolosissimi con un colpo di testa di Marzano salvato sulla linea ed un diagonale di Liberatore che fa la barba al palo. Alla fine il River '65 porta a casa un pareggio prezioso che vale la permanenza in 1^ categoria. Delusione nello spogliatoio pratolano per una salvezza sfuggita par imprecisione e tanta sfortuna.

VALLE PELIGNA PRATOLA: Molinaro, Troilo, Intenza (27' st Marzano), Di Bacco L. (Cap.), Ademovsky, Palombizio A., Giovannucci (34' st Santilli L.), Zaccardelli (31' st Favilla), Sabatini A., Liberatore M., Celeste.
A Disposizione: Trovarelli, Rosato
All. Del Beato.

RIVER '65: D’Amico, Di Pietrantonio, D’Alessio, De Cesare, Potere, Capitanio, Battaglini, Colazzilli, Mammarella, Piras, Del Zotti
A disposizione:Orlandi, Sebastianelli, Esposito, Pepe.Antignani, Di Giovanni
Allenatore: D’Ercole.

Arbitro: Marziani di Teramo.

Marcatori: 30' pt Giovannucci (rig.), 40' pt Capitanio (rig.)

Note: Terreno in buone condizioni. Pubblico numeroso con larga rappresentanza ospite.

I risultati nei Play Off e Play Out.


Eccellenza.
Play Off: Francavilla-Sulmona= 2-3 (Sulmona ai Play Off Nazionali contro il Colorno - PR)
Play Out: Guardiagrele-San Salvo= 1-0
Riposa Rosetana.
(Classifica: Guardiagrele 3; San Salvo e Rosetana 0)

Promozione Girone A.
Play Off: Scerne di Pineto-Avezzano= 1-1 (And. 1-2)
Finale Torrese-Avezzano
Play Out: Casoli di Atri-Ortygia= 2-1 (And. 0-0) - l'Ortygia retrocede in 1^ Categoria.

Promozione Girone B.
Play Off: Pacentro '91-Tre Ville= 2-2 (And. 1-1)
Play Off: F. Sambuceto-Vis Ripa= 0-2 (And. 1-2)
Finale Pacentro '91-Vis Ripa
Play Out: Castiglione V.-Caldari= 1-0 (And. 1-5) - il Castiglione Valfino retrocede in 1^ Categoria


1^ Categoria Girone A
Team 6.04-Cerchio= 2-3 - il Cerchio accede al 2° turno Play Off.
Play Out: Aquilana-Oratoriana= 2-1 (Andata 1-0) - Aquilana salvo.

1^ Categoria Girone B.
Castello 2000-Calcio San Paolo= 2-0 - (Castello 2000 accede al 2° turno Play Off)
T. Celenza-Villa Scorciosa (And. 1-0) n.p.

1^ Categoria Girone C.
Play Off: Virtus Ortona-Raiano= 1-1 d.t.s. (la Virtus Ortona accede al secondo turno Play Off)
Play Out: Valle Peligna Pratola-River '65= 1-1 (And. 1-2). Salvo River '65; la Valle Peligna Pratola retrocede in 2^ Categoria.

2^ Categoria Girone C.
Play Off: Popoli-Alanno= 1-2 (l'Alanno si qualifica per il turno successivo)
Play Out: Sportsubequana-Fed. Bugnara= 1-3 (And. 0-0). Salvo Fed. Bugnara.

sabato 19 maggio 2012

Francavilla-Sulmona= 2-3 (d.t.s.)

Finale Play off d'Eccellenza.

Un grande Sulmona accede ai Play Off Nazionali.

Citta Sant'Angelo. Un Sulmona tutto cuore supera per 3-2 il Francavilla ed accede ai Play Off Nazionali. Gara ricca di emozioni tra due squadre che hanno giocato a viso aperto regalando una delle Finali piu' belle degli ultimi anni. Francavilla in formazione tipo, Sulmona largamente rimanggiato in virtu' delle assenze di Fuschi e Cammino (infortunati) e di Cau e Iaboni (squalificati). Mecomonaco schiera i giallorossi con il solito 4-3-3 (con Lalli, Bordoni e De Filippis terminali offensivi); ovidiani inizialmente col 4-4-2 con il recupero dal primo minuto del Bomber Di Genova e con Virtuoso (sulla fascia) in luogo dell'altro Under Sablone. 
Cronaca. Il Francavilla parte di slancio ed al 2' minuto Pelusi smorza in angolo la botta di Lalli. Risponde il Sulmona al 15' con una punizione dalla distanza di Ruggieri che Spacca azzera in tuffo. Due minuti dopo Esposito imbecca Cammarata che, di spalle, corregge di testa un pallone che si spegne di poco a lato.
Al 18' Meo si salva in angolo sulla punizione defilata di Francia, mentre al 22' si ripete il duello su punizione tra Ruggieri e Spacca, con il portierino giallorosso ancora attento in tuffo. Al 28' Bordoni crea il panico con un corner tagliatissimo che attraversa tutta l'area di rigore. Due minuti dopo De Filippis calcia a botta sicura dal limite, ma Meo salva ancora la sua porta. Al 42' il Sulmona trova il vantaggio: perfetto assist di Bolzan per Di Genova che di testa, complice una clamorosa indecisione di Spacca, corregge in rete (0-1).
Nella ripresa la reazione del Francavilla non si fa attendere e gia' al 5' Meo blocca senza affanno il colpo di testa di Francia. Un minuto dopo De Angelis stende Francia in piena area di rigore. Inevitabile la concessione della massima punizione di Avellani de L'Aquila che lo stesso Francia trasforma alla destra di Meo (1-1). Al 9' il preciso assist di Bolzan per la testa di Di Genova si spegne lentamente tra le braccia di Spacca. Al 26' cross dalla destra di Bolzan ed Esposito, dal vertice dell'area, lascia partire una gran botta che s'insacca sul palo lontano (1-2). Il Francavilla si rivede al 38', ma la punizione di Lalli viene ancora una volta neutralizzata da super Meo. Due minuti dopo De Filippis rifinisce per Lalli che da buona posizione spara alto. In pieno recupero corner dalla sinistra di Bordoni e Lalli, sotto porta, realizza il 2-2 che porta le due squadre ai supplementari tra la disperazione di giocatori e tifosi del Sulmona che gia' pregustavano la vittoria. Nel primo tempo supplementare (8' pts) Cozzolino fallisce davanti a Meo la palla del match, mentre al 13' e' ancora Meo a dire no a Lalli. Al 15' pts Fideli viene steso in area da Di Felice ed Avellani de L'Aquila ravvisa gli estremi per il calcio di rigore che Bolzan trasforma con sicurezza (2-3).
Restano da giocare ancora quindici minuti di una interminabile partita. Dopo due minuti la conclusione di Di Felice viene smorzata in angolo dalla difesa biancorossa ed all'8' il Sulmona perde Shipple per in uno scontro aereo con un avversario. Al suo posto esordisce il giovane Castelli ('94) che due minuti piu' tardi offre un pallone d'oro a Cammrata che sfiora la rete con un delizioso pallonetto. In pieno recupero, con il Francavilla proteso in avanti, Fideli rifinisce per Sablone che, a tu per tu con Spacca, si trascina il pallone sul fondo nel tentativo di scartare l’estremo difensore giallorosso. E' l'ultima emozione di una splendida partita vinta da un grande Sulmona che tra mille difficolta' compie un altro passo importante verso la Serie D. I biancorossi torneranno in campo Domenica 3 Giugno in Emilia Romagna contro il Formigine o Colorno. Ritorno al "Pallozzi" Mercoledi 6 Giugno.

Francavilla: Spacca, Miccoli, Di Felice, Milizia (23' st Tano), Celli (Cap.), Di Candia, Bordoni, Spinello (27' st Cozzolino), Lalli, Francia, De Filippis (3' sts Ferri).
a Disposizione: Trivilino, Nicolini, La Cioppa, Del Pizzo.
all. Mecomonaco.

Sulmona: Meo (Cap.), Pelusi, Shipple (8' sts Castelli), Esposito L, Ruggieri, Cristofari, Virtuoso (11' st Sablone), De Angelis, Di Genova (34' st Fideli), Bolzan, Cammarata.
A Disposizione: Mataluna, Fuschi, Leombruni, Ciccotti.
All. Cammarata.

Arbitro: Avellani de L'Aquila (D'Alonzo e Ruggieri di Pescara)

Marcatori: 42' pt Di Genova, 6' st rig. Francia, 26' st Esposito L., 47' st Lalli, 15' pts rig. Bolzan

Note: Spettatori 500 circa con larga rappresentanza sulmonese. Terreno in pefette condizioni. Ammoniti: Ferri, Castelli ed Esposito L. Tra il primo ed il secondo tempo e' stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Melissa Bassi deceduta nella strage di Brindisi.

venerdì 18 maggio 2012

Il pronostico della settimana di Stefano Marcucci

Pronostico della settimana affidato all'ex fantasista del Sulmona Stefano Marcucci ('81) ora in forza al Maior di Villanova (Pesaro e Urbino)
.
La Scheda.
Nome: Stefano
Cognome: Marcucci
Nato a: Sulmona
Il: 23 Novembre 1981
Altezza: 175 cm
Peso: 68 Kg
Ruolo: Esterno sinistro
Posizione in campo: Centrale-sinistra
Societa' di appartenenza: Maior Villanova (Pesaro e Urbino)
Numero di Maglia preferito: 3
Marca scarpe da calcio: Adidas Predator
.
La Carriera di Stefano Marcucci: Cresciuto nella Polisportiva San Francesco Sulmona.
1995/96 Cedas Fiat Sulmona (Giovanissimi)
1996/97: Inattivo
1997/98: Aurora Sulmona (Allievi)-Vince il Campionato
1998/00: Sulmona (Eccellenza e Juniores); nel 1999-2000 vince il Campionato Juniores.
2000/01: Nardo' (Serie C2)
2001/02: Piobbico (Promozione - Marche)
2002/03: Pieve di Cagna (1^ Categoria - Marche)
2003/07: Canavaccio (1^ e 2^ Categoria - Marche), nel 2003/04 vince il Campionato di 2^ Categoria.
2007/08: Serra S.Abbondio (2^ Categoria - Marche) vince il Campionato
2008/09:  Serra S.Abbondio (1^ Categoria - Marche)
2009/10: Fossombrone (Serie D)
2010/12: Maior Villanova (2^ Categoria - Marche)
.
Il pronostico.
Francavilla-Sulmona 2 (....e' ora che la mia ex squadra faccia il salto)
Scerne di Pineto-Avezzano 2
Pacentro '91-Tre Ville 1 (fisso)
Castello 2000-Calcio San Paolo 1 (avanti i giallorossi)
Virtus Ortona-Raiano 2
Valle Peligna Pratola-River '65 1 (si salva la Valle Peligna)
Popoli-Alanno 1 (...a tutta Popoli)
Sportsubequana-Fed. Bugnara 2 (...impresa del Bugnara)